Toro, chi gioca a Roma? Da Lyanco ad Edera, tanti cambi e qualche dubbio

Toro, chi gioca a Roma? Da Lyanco ad Edera, tanti cambi e qualche dubbio

Verso il match / Novità in tutti i reparti. Dubbio tra Sirigu e Milinkovic

di Redazione Toro News

VERSO ROMA-TORINO

TURIN, ITALY - DECEMBER 16: Coach of Torino FC Sinisa Mihajlovic gestures during the Serie A match between Torino FC and SSC Napoli at Stadio Olimpico di Torino on December 16, 2017 in Turin, Italy.  (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
TURIN, ITALY – DECEMBER 16: Coach of Torino FC Sinisa Mihajlovic gestures during the Serie A match between Torino FC and SSC Napoli at Stadio Olimpico di Torino on December 16, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Si avvicina Roma-Torino e Sinisa Mihajlovic deve fare i conti con la necessità di non lasciare nulla di intentato, provando comunque a fare risultato a Roma, e quella di dare la precedenza al campionato, visto che già sabato è in programma la delicata trasferta in casa della SPAL. Due assenze pesanti come Ansaldi e Ljajic pesano tanto, in ogni caso, mentre ci sono stati solo tre allenamenti per preparare la gara. Ecco il punto della situazione su quella che potrebbe essere la formazione anti-Roma, da schierare mercoledì.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Esempretoro - 1 anno fa

    Quoto la linea verde. Dal momento che la Coppa Italia è diventata una pagliacciata grazie alla poca lungimiranza dei lecchini che ne regolano i calendari (squadre “forti”che oltre al vantaggio tecnico giocano 2 turni in meno e per giunta in casa,annullando di fatto il pathos derivante dal fornire alla formazione meno forte una possibilità in più) . Vedere la stessa coppa in Inghilterra…
    Almeno nel caso di Roma-Toro si potrebbe capire meglio di che pasta sono fatti i “rincalzi”. Personalmente preferirei come dice Pimpa risparmiarsi Niang e riproporrei Boye in fascia e il Gallo davanti. L’altra versione mi sembra leggerina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pimpa - 1 anno fa

    Giocare con Niang equivale ad arrendersi prima di giocare.
    Non che la partita abbia un gran senso visto il nostro stato,ma il buonsenso di non tirarsi da soli la zappa sui piedi si vede che non alberga in società.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. maraton - 1 anno fa

    per conto mio formazione “quasi” obbligata:
    Savic, DeSilvestri, Lyanco, Moretti, Molinaro, Acquah, Valdifiori, Obi, Edera, Niang, Boyé.
    cosi vediamo anche chi gioca meno quando parte titolare e contro una bella squadra le potenzialità che ha.
    perchè un conto è dire da parte di noi tifosi: “deve giocare tizio al posto di caio” “meglio sempronio di pinco” “pallo speranza del TORO” senza avere il polso della situazione, non potendoli monitorare giornalmente. almeno in una partita ufficiale ci si potrebbe fare un’idea abbastanza realistica delle varie opzioni a disposizione di sinisa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. granatadellabassa - 1 anno fa

    Mi aspetto Lyanco, Edera, Acquah e Obi dal primo minuto. Il resto dipende da quanto Mihajlovic tiene alla Coppa Italia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. granatadellabassa - 1 anno fa

    Mi aspetto Lyanco, Edera, Acquah e Obi dal primo minuto. Il resto dipende da quanto Mihajlovic tiene alla Coppa Italia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. FVCG'59 - 1 anno fa

    Savic, DeSilvestri, Lyanco, Moretti, Molinaro, Acquah, Valdifiori, Obi, Edera, Niang, Boyé.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-13691363 - 1 anno fa

      Che bello uguali a parte Savic/Sirigu, grande fratello

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Alberto Fava - 1 anno fa

    Certo che la “ linea verde “ e una forte tentazione .
    Mah , chissà ..,,
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13691363 - 1 anno fa

    Sirigu De Silvestri Lyanco Moretti Molinaro Valdifiori Obi Acquah Edera Boye Niang

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy