Toro, con il Napoli altri gravi errori arbitrali

Toro, con il Napoli altri gravi errori arbitrali

La partita di ieri ha visto ancora una volta  la terna arbitrale come vera protagonista. Gli errori  a sfavore dei granata cominciano a salire. Per un Toro che potrebbe essere in Europa, la cruda verità riporta i granata più in basso, a quattro punti dal Sassuolo.
Commenta per primo!
La partita di ieri ha visto ancora una volta  la terna arbitrale come vera protagonista. Gli errori  a sfavore dei granata cominciano a salire. Per un Toro che potrebbe essere in Europa, la cruda verità riporta i granata più in basso, a quattro punti dal Sassuolo.
 
PRIMO TEMPO- Al 13’ del primo tempo il primo episodio da segnalare. De Marco assegna la massima punizione. Sgambetto di Bellomo su Mertens. Contatto netto sul belga, ma il giocatore del Napoli  già in fase di caduta e cerca volontariamente la gamba del granata. Rigore dubbio trasformato da Higuain. Passano circa altri 15 minuti e viene fischiato un altro rigore.
 
 Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Fernandez tira e colpisce il braccio di Glik. De Marco lascia correre visto che il braccio del capitano granata è attaccato al corpo  e troppo vicino alla posizione del tiro. Ma l’ arbitro viene richiamato dal giudice di linea e assegna il rigore. Errore gravissimo. Higuain segna il 2 a 0.  Al 40’ altra  protesta napoletana per un contrasto su Higuain e Albiol in area di rigore. L’ episodio non viene preso in considerazione da De Marco.
 
SECONDO TEMPO- La partita nella ripresa non ha quasi nulla da segnalare dopo le sviste nel primo tempo. L’unico episodio accade al 42’. De Marco mostra il cartellino rosso a Basha per fallo su Pandev diretto a porta. Decisione esagerata.  Basha strattona e stende il macedone ma ad aiutare il centrocampista granata erano già arrivati i compagni, quindi non si può parlare di fallo da ultimo uomo. Il fischietto quarantenne di Chiavari si è reso protagonista per gravi sviste a sfavore dei granata. La lista degli errori si fa sempre più lunga.
 
Umberto Vergano

 
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy