Toro, dimostra ancora di prendere forza dalle emozioni

Toro, dimostra ancora di prendere forza dalle emozioni

Il punto / Dopo Superga la squadra ha giocato un gran derby, e il Fila può dare lo stesso effetto

In una stagione piena come non mai dal punto di vista emozionale (e dire che dalle parti della Mole raramente ci si annoia), il Torino ha già dimostrato una volta di saper rispondere presente, quando conta: è accaduto poche settimane fa, dopo la commemorazione di Superga del 4 maggio. Una giornata particolare, visto che era seguita a soli due giorni di distanza da un atteso derby con la Juventus. E il bagno di folla ricevuto dai giocatori granata ha senza dubbio giocato un ruolo importante nella preparazione al match, visto che Belotti e compagni sono riusciti a mettere sul terreno del campo più difficile d’Italia la miglior prestazione stagionale.

Ora, in un mese di maggio che si è rivelato bollente come lo si attendeva, c’è un altro grande evento da onorare al meglio: la rinascita del Filadelfia. La squadra è stata sorprendentemente presente sia nell’anteprima del 24 sia all’inaugurazione del 25. Un bel gesto, che ha permesso al gruppo di affondare completamente nell’universo granata, un universo lontano dalle logiche che oggi regolano il calcio moderno e che danno la spinta verso valori che altrove non si vivono con la stessa intensità.

filadelfia

Ora, c’è da rispondere di nuovo sul campo. Perché sempre di calcio si tratta, e il Torino deve attingere dal proprio passato per agire nel presente, e il presente oggi si chiama Sassuolo. Non solo, c’è un grande pubblico da onorare al meglio nell’ultima giornata, un pubblico grazie e con il quale si è costituito nel grande Torino un bunker difficilmente espugnabile. La carica del Filadelfia deve saltare fuori sul campo. Per dimostrare ancora una volta – come se ce ne fosse bisogno – che vestire il granata è ben altra cosa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy