Toro, con il Sassuolo occhio ai diffidati. Le possibili scelte

Toro, con il Sassuolo occhio ai diffidati. Le possibili scelte

Verso Sassuolo – Torino / Da Maksimovic a Gazzi a Quagliarella tante le situazioni da valutare

Sono tanti i diffidati in casa granata che nella sfida di domenica alle 12:30 a Reggio Emilia contro il Sassuolo dovranno stare attenti a non essere ammoniti per non saltare il derby in programma il 26 aprile all’Olimpico.

Nonostante una così attesa stracittadina, Giampiero Ventura non è solitamente tipo da fare calcoli o tatticismi, mandando sempre in campo la miglior formazione possibile a seconda dello stato di forma dei suoi.
Tuttavia, tra stanchezza e squalifiche dietro l’angolo, si possono azzardare delle ipotesi.

DIFESA – A cominciare dalla difesa: se è improbabile infatti che venga dato un turno di riposo al diffidato Padelli così come a Moretti, viste le condizioni da valutare del suo sostituto naturale Gaston Silva, potrebbe invece fermarsi Maksimovic, con Bovo pronto a prendere il suo posto con profitto, come già capitato in diverse altre occasioni. Il trio difensivo visto ieri con la Roma offre garanzie, ma attenzione alle sorprese.

CENTROCAMPO E ATTACCO –  A centrocampo sarà invece certa l’assenza di El Kaddouri, squalificato e probabilmente sostituito da Alex Farnerud, mentre in mezzo al campo potrebbe rifiatare Gazzi, con Basha rientrante dallo stop di Bergamo e Benassi da valutare dopo i problemi fisici accusati recentemente.
In avanti non pesa particolarmente la diffida di Amauri, che fin qui non ha trovato moltissimo spazio nel girone di ritorno, mentre è assai più pesante quella di Quagliarella. Ventura, per averlo al meglio anche dal punto di vista atletico in ottica derby, potrebbe decidere di rinunciare a lui e di lanciare dall’inizio il duo tutto sudamericano formato da Martinez e da Maxi Lopez.

GLI AVVERSARI – Il Sassuolo è una squadra che non ha più nulla da chiedere al campionato, essendo già praticamente salva e non potendo ambire a nulla di più: nonostante questo è una formazione ostica, che vorrà fare bene di fronte al proprio pubblico ( al Mapei Stadium hanno faticato anche squadre importanti come la Juventus e l’Inter è stata battuta) e che ha a disposizione, soprattutto in attacco, elementi di grande talento.
Per questo il Toro dovrà mettere in campo un undici competitivo, per strappare tre punti importantissimi per la corsa all’Europa League prima di pensare al derby.
Attendiamo le scelte di Ventura, uno che fin qui, di mosse, ne ha sbagliate poche.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy