Toro, con la Lazio ricordati l’andata

Toro, con la Lazio ricordati l’andata

Cinici e compatti. Il Toro guardando alla gara di ritorno contro la Lazio, non dovrà ripetere gli errori dell’andata: sprecare un vantaggio raccolto dopo dieci minuti non chiudendo i giochi, nonostante le ottime chance sui piedi di Cerci e la testa di Santana. E poi farsi recuperare lasciando ampio spazio ad Mauri per battere Gillet.
Cinici e compatti. Il Toro guardando alla gara di ritorno contro la Lazio, non dovrà ripetere gli errori dell’andata: sprecare un vantaggio raccolto dopo dieci minuti non chiudendo i giochi, nonostante le ottime chance sui piedi di Cerci e la testa di Santana. E poi farsi recuperare lasciando ampio spazio ad Mauri per battere Gillet.
 
GLIK GLIK GLIK – Calcio d’angolo dalla sinistra, il centrale polacco svetta di testa rubando il tempo al suo marcatore e punisce Bizzarri. Dopo dieci minuti il Toro a sorpresa è in vantaggio all’Olimpico di Roma. I tifosi granata intonano cori per Glik, idolo della Maratona, e la partita per gli uomini d Petkovic si fa subito in salita. Candreva prova a rimettere la partita sui binari giusti per la Lazio ma Gillet è attento e chiude ogni spazio. La squadra di Ventura sembra riuscire a controllare l’offensiva laziale.
 
GOL SBAGLIATO GOL SUBITO – Il Toro potrebbe andare negli spogliatoi con un comodo due a zero ma Cerci non è ancora il giocatore perfetto e decisivo ammirato negli ultimi mesi. Nei minuti di recupero Sgrigna serve l’undici granata che si trova a tu per tu con Bizzarri. L’attaccante cincischia troppo sul pallone e alla fine l’occasione sfuma. Ma le occasioni non finiscono qui: rientrati in campo, i ragazzi di Ventura sprecano un’altra chance per raddoppiare: ancora Sgrigna serve dalla destra Santana che di testa non riesce a imprimere forza né ad angolare e il pallone è facile preda di Bizzarri. Poco dopo la Lazio agguanta il pari.
 
MAURI SALVA LAZIO – Il trequartista biancoceleste riacciuffa il Toro con un destro dal limite che fulmina l’incolpevole Gillet. Non si può lasciare tanto spazio a un giocatore da quella posizione e la retroguardia granata infatti viene punita. Sale così in cattedra la Lazio che, sotto la pioggia battente, ritrova vigore e voglia di vincere andando vicino al uno due che stenderebbe il Toro. La partita però finisce pari. Un buon punto per i granata con qualche rammarico. Domenica sera le occasioni dell’andata non dovranno essere sprecate.
 
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy