Toro, con La7 può arrivare Lo Monaco?

Toro, con La7 può arrivare Lo Monaco?

Con l’acquisto dell’emittente televisiva La7, non sorprenderebbe l’arrivo di una figura manageriale in via Arcivescovado, capace di ‘sostituire’ il presidente Urbano Cairo nella…
Con l’acquisto dell’emittente televisiva La7, non sorprenderebbe l’arrivo di una figura manageriale in via Arcivescovado, capace di ‘sostituire’ il presidente Urbano Cairo nella gestione del Toro. 
 
LA FIGURA MANCANTE – Tra i tanti pallini del patron granata, ce n’è uno che da tempo giace in fondo al cassetto: portare sotto la Mole il suo amico Pietro Lo Monaco. Visti i buoni rappporti e la stima reciproca che intercorre da anni tra Cairo e il suddetto dirigente, l’arrivo dell’ex tuttofare di Palermo, Genoa e Catania non stupirebbe piú di tanto. Ad onor di logica, infatti, quella di Lo Monaco sarebbe la giusta figura, capace di prendere in mano le redini del Toro, facendogli fare il definitivo salto di qualitá. 
 
AMMICCAMENTI – Un contatto ufficiale non c’é ancora stato, ma lo stesso Lo Monaco pare si stia tenendo libero, in attesa di una chiamata granata che potrebbe arrivare entro fine aprile. Non prima, perchè il Toro sta giocando ora la partita più importante: il raggiungimento della salvezza matematica. Dalla quale dipenderanno molte cose. Torino, a quel punto, rappresenterebbe per Lo Monaco la piazza ideale per lavorare: senza eccessive pressioni dall’alto – vedi situazioni come come quelle createsi con Zamparini e Preziosi -. Un vero fiore all’occhiello di una fin qui grande carriera. 

TANTI LO VORREBBERO – Con gli impegni imprenditoriali legati all’emittente La7, Cairo non avrebbe piú a disposizione il tempo necessario per occuparsi a 360 gradi del Toro. Proprio per questo è logico supporre l’arrivo di una figura che possa fare le veci del presidente. E quella di Lo Monaco sarebbe al momento la migliore in circolazione. Un unico ostacolo alla riuscita di questo matrimonio, potrebbe essere rappresentato da una possibile, quanto impareggiabile, concorrenza: leggasi Fiorentina, ma non solo.

Manolo Chirico (parlane con me su twitter @ManoloChirico)

 
(foto Mol.it)
 
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy