Toro, con quale animo verso le sfide contro le big?

Toro, con quale animo verso le sfide contro le big?

Inter, Napoli, Livorno, Roma. Un giro d’Italia calcistico ad altissimo coefficiente di difficoltà. Sono queste le quattro avversarie che aspettano il Toro nelle prossime giornate di campionato. Quattro partite in quattordici giorni che indicheranno il tipo di cammino che toccherà alla squadra di Ventura quest’anno. Noi vi proponiamo…

Commenta per primo!

Inter, Napoli, Livorno, Roma. Un giro d’Italia calcistico ad altissimo coefficiente di difficoltà. Sono queste le quattro avversarie che aspettano il Toro nelle prossime giornate di campionato. Quattro partite in quattordici giorni che indicheranno il tipo di cammino che toccherà alla squadra di Ventura quest’anno. Noi vi proponiamo un piccolo gioco: ci siamo immaginati i pensieri che passano nella testa di un tifoso granata pessimista e di uno ottimista in previsione di queste sfide. Voi in chi vi ritrovate di più?

IL TIFOSO PESSIMISTA – ‘’Andremo a sfidare tre delle attuali prime quattro forze del campionato; è vero che Inter e Roma le affronteremo in casa, con il supporto della nostra Maratona, ma è chiaro che siamo comunque sfavoriti. Non bastasse c’è pure la trasferta di Livorno: quelli in casa hanno conquistato quattro punti in tre partite, e al ’Picchi’ hanno perso solo con la Roma.  Ci giochiamo pure contro nel turno di metà settimana, figurati, i ragazzi saranno già sfiancati dalle partite contro Inter e Napoli. Tutti i pasticci che abbiamo combinato in difesa contro Milan, Verona e Sampdoria non sono un caso. Ci siamo fatti rimontare da quelli, pensa come andrà contro chi è in testa alla classifica; e ci sono pure gli arbitri che li aiutano…’’

 

Previsione: da 0 a 3 punti in 4 partite

 

IL TIFOSO OTTIMISTA – ”Stiamo giocando bene, meglio dello scorso anno, alla faccia di chi pensava che avremmo fatto fatica senza Bianchi, Ogbonna e gli altri. Certo, sarà dura, ma ce la possiamo fare! L’Inter contro la Roma ha mostrato di avere delle difficoltà, e si gioca in casa, dove già l’anno scorso loro hanno sofferto. Almeno un punto contro Mazzari lo si prende! A Livorno vinciamo, siamo più forti, abbiamo Cerci:  lui contro di loro farà una grande differenza, ne sono sicuro. E poi la Roma…beh hanno sempre vinto, mica potrà andargli bene ogni volta, e poi anche per loro venire a giocare a Torino sarà difficile. Ah già, c’è pure il Napoli. Lo affrontiamo dopo l’Inter in trasferta; quella sarà una partita dura, ma se finalmente la smettiamo di fare errori in difesa possiamo cavarcela, mica andremo avanti tutto l’anno a prendere gol a trenta secondi dalla fine delle partite; al ‘San Paolo’ il Sassuolo ha pareggiato, perché noi dovremmo essere da meno?”

 

Previsione: da 5 a 8 punti in 4 partite

 
Matteo Senatore

(foto Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy