Toro, contro la Lazio occorre la massima concentrazione

Toro, contro la Lazio occorre la massima concentrazione

Occhio sul campionato / Ormai la partita contro il Milan è passata, ed ora serve guardare al prossimo match

Lazio

Una nuova settimana è cominciata, e sta per concludersi il mese di febbraio: l’ultimo match del Torino contro il Milan non ha portato punti ai granata, che ora devono impegnarsi per rimettersi in carreggiata e sfruttare al meglio queste ultime 11 partite fino alla fine del campionato. Ormai è inutile fare qualsiasi sorta di calcolo, perché le ambizioni europee sono più che un miraggio ed occorre tornare con i piedi per terra. C’è tempo per riorganizzarsi e ripartire, per concludere al meglio questa annata che è andata via via calando.

OBIETTIVO LAZIO – Non è certo definibile come “una passeggiata”, ma non è nemmeno impossibile. Il Toro ha le sue qualità, deve soltanto non guardarsi più indietro, e pensare solo partita per partita, imparando dai propri errori e dai propri difetti (emersi in particolare nel match contro il Milan). Ma se si riesce a fare un buon risultato contro i biancocelesti, in forma, anche in Europa League, significherebbe mettere un punto importante a questa stagione e a questo campionato. Ventura deve saper puntare sui suoi punti di forza, e dovrebbe soprattutto diffondere la calma.

Lazio
Il Torino nel match contro il Milan: una sconfitta che può servire

FATTORE CAMPO – Occorre anche sfruttare questo stadio Olimpico, che è pronto per un’altra domenica ad essere pieno per supportare la squadra granata. Anche se sembra che il Torino non riesca più a difendere le mura amiche, sarebbe assolutamente congeniale per la squadra di Ventura ritrovare la fiducia sul proprio terreno di gioco, per ripartire con la carica dei tifosi del Torino. Si può mettere in difficoltà la Lazio partendo proprio dal fattore campo, che potrebbe diventare anche molto importante per le ultime giornate.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Simone - 1 anno fa

    Attendo ardentemente l’articolo sull’orario di gioco che ci ha sempre portato male e blablablabla…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy