Toro, contro la Roma dovrai sfruttare gli esterni

Toro, contro la Roma dovrai sfruttare gli esterni

Verso Torino – Roma / Tutte le chiavi tattiche del match

I granata, domenica all’Olimpico contro la Roma, dovrebbero scendere in campo con il loro classico 3-5-2, mentre i giallorossi di Rudi Garcia dovrebbero proporre un 4-3-3.

GLI ESTERNI – Per i capitolini c’è qualche problema in difesa, specialmente sull’out di destra, per via della squalifica di Torosidis e dell’infortunio di Maicon, motivo per cui dovrebbe giocare Yanga Mbiwa.
Si tratta di un difensore centrale, che per l’occorrenza verrebbe adattato a destra, motivo per cui gli mancano il passo e la velocità per spingere e, soprattutto, per marcare un esterno veloce , ficcante e propositivo.
Darmian o Molinaro, che giocheranno su quella fascia, potrebbero dunque approfittarne, puntando il difensore giallorosso, cercando di procurarsi punizioni da posizioni favorevoli o mettendo in mezzo palloni interessanti. Lo stesso avverrà se Garcia arretrerà Florenzi, non propriamente un terzino di ruolo ma uno più propenso a offendere che a coprire.
Intrigante poi il duello sull’altra fascia tra Holebas e uno tra Darmian e Bruno Peres, con il greco e il brasiliano più bravi in fase di spinta che di copertura.

IL CENTROCAMPO – Tra gli uomini di Garcia, in mezzo al campo, dovrebbero giocare Pjanic e Nainggolan, mentre Daniele De Rossi verrà valutato nelle prossime ore. Sarà in ogni caso un duello molto avvincente quello che si verificherà tra i tre romanisti e i centrocampisti granata, ovvero Gazzi, El Kaddouri e uno tra Benassi, Vives e Gonzalez ( con il primo favorito). Qualitativamente i romanisti sono superiori ai granata, i quali però con la loro velocità e i loro inserimenti potranno fare del male, soprattutto se sfrutteranno a dovere le intelligenti sponde di Quagliarella e Maxi Lopez.

ATTACCO CONTRO DIFESA – Infine anche la difesa del Torino verrà messa a dura prova, con i tre corazzieri granata che dovranno vedersela con le veloci punte ospiti. Sulla destra Florenzi rappresenterà sicuramente una spina nel fianco, su cui dovrà ripiegare il terzino sinistro di turno, più libero vista la scarsa spinta di Yanga Mbiwa, mentre a sinistra dovrebbe giocare Iturbe, a meno che Garcia, come contro il Napoli, non decida di schierarlo al centro dell’attacco per fargli aprire varchi importanti per i compagni ( tiratori come Pjanic possono beneficiarne, chiedere a Benitez per credere).
Come centravanti potrebbe però giocare Francesco Totti, sulla via del recupero: il tecnico francese, in una partita difficile, che potrebbe essere decisa da un episodio e contro una difesa dura da perforare come quella granata, potrebbe puntare su di lui e sulle sue capacità balistiche, sia sui calci piazzati che nelle azioni in movimento.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy