Toro, contro l’Asti un test importante

Toro, contro l’Asti un test importante

Giornata di amichevole per il Toro. Con cancelli aperti dalle 15, i ragazzi di Ventura si apprestano a sfidare L’Asti, in una partitella buona per mantenere il ritmo partita e far passare la pausa per le Nazionali senza perdere brillantezza. Anche qualche prova in vista della ripartenza, che per i granata sarà durissima.
Giornata di amichevole per il Toro. Con cancelli aperti dalle 15, i ragazzi di Ventura si apprestano a sfidare L’Asti, in una partitella buona per mantenere il ritmo partita e far passare la pausa per le Nazionali senza perdere brillantezza. Anche qualche prova in vista della ripartenza, che per i granata sarà durissima.
 
TRITTICO DI FUOCO – Alla ripresa del campionato, infatti, dopo che le qualificazioni per i mondiali saranno definitivamente andate in archivio, i ragazzi di Ventura sono attesi da un momento difficilissimo del calendario. Subito Inter, poi Napoli e Livorno, insomma un trittico da non farsi mancare niente. L’Inter ferita dalla scoppola contro la Roma, in cerca di tre punti per tornare subito in carreggiata. Il lanciatissimo Napoli di Benitez e infine lo scontro diretto contro i labronici, anche loro autori di un buon inizio di stagione, in classifica ad appena una lunghezza dai granata.
 
C’E’ DA SUDARE – Ecco perché alla Sisport arriva l’Asti, buona squadra di Serie D. Guidati in panchina da Nicola Ascoli, i Galletti viaggiano nelle zone alte della classifica del massimo campionato dilettantistico e domenica non riposano, anzi sono chiamati ad un’ostica trasferta in terra ligure. Una squadra sul pezzo, pronta a far sudare i ragazzi di Ventura, che spera proprio di trovarsi difronte un avversario in forma, così da poter fare un test probante per i suoi ragazzi.
 
ESPERIMENTI – Il reparto più sotto la lente di ingrandimento sarà la difesa. Una difesa ridotta ai minimi termini, in cui Darmian proverà quasi certamente da centrale. L’unica altra certezza è Moretti, visto che, oltre a Bovo e Rodriguez alle prese con le cure, anche Maksimovic ha avuto qualche problema fisico negli scorsi giorni. Spazio quindi anche a Pippo Scaglia, pronto a giocarsi un’eventuale occasione anche alla ripresa del campionato. Probabilmente il tecnico ligure mischierà le carte anche a centrocampo, dove qualcuno sta tirando un po’ il fiato. 
 
Emanuele Olivetti

(foto Dreosti)
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy