Toro, Darmian alla prova da universale

Toro, Darmian alla prova da universale

Dopo gli esperimenti forzati contro Juve e Sampdoria, Matteo Darmian si prepara per la prima da titolare al centro della difesa. Alla ripresa del campionato, infatti, Bovo e Rodriguez saranno ancora fuori e il difensore meneghino è pronto a diventare ufficialmente…
Dopo gli esperimenti forzati contro Juve e Sampdoria, Matteo Darmian si prepara per la prima da titolare al centro della difesa. Alla ripresa del campionato, infatti, Bovo e Rodriguez saranno ancora fuori e il difensore meneghino è pronto a diventare ufficialmente universale.
 
DIFESA IN EMERGENZA – E’ di ieri la notizia che Bovo sarà costretto ai box per quattro settimane a causa di  una distorsione al ginocchio sinistro, con lesione al muscolo esterno che sostiene il menisco. Rodriguez sarà invece pronto per inizio novembre in seguito all’infortunio subito alla coscia sinistra nella gara contro la Juventus. Una situazione che consegna a Ventura due soli difensori di ruolo: Maksimovic e Motetti. Ecco perché sarà fondamentale la capacità di adattamento di Darmian.
 
ESPERIMENTI DIETRO – In allenamento Ventura ha provato il terzino come difensore centrale, un esperimento che oggi gli potrebbe tornare molto utile. Già nelle gara contro la Juve, Darmian si è spostato al centro proprio per l’infortunio di Rodriguez. Stessa scena domenica a Marassi, quando Bovo è stato costretto a uscire dal campo. Dentro Masiello nel derby e Pasquale contro i blucerchiati, D’Ambrosio che trasloca sulla fascia destra e Darmian nel pacchetto dei tre centrali sul centro-destra.
 
PROVA DEL FUOCO – Contro l’Inter alla ripresa quindi, quello che fino ad ora è stato un esperimento in corsa, diventerà una scelta dal primo minuto. Darmian sarà schierato al centro con Moretti e Maksimovic, finalmente chiamato all’esordio stagionale. Un test importantissimo, che arriva contro una delle squadre più in forma di questo primo scorcio di campionato: la prova del fuoco per Darmian, chiamato a dimostrare definitivamente di essere un difensore universale.
 
Emanuele Olivetti
 
(foto Dreosti)
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy