Toro, Darmian è sempre più una sicurezza

Toro, Darmian è sempre più una sicurezza

Sulla sua corsia il Toro aveva costruito una bella rimonta. Due assist che avevano lanciato i granata verso il ribaltone. Matteo Darmian è stato protagonista di un ottimo ritorno da titolare e, insieme a Cerci, a tratti ha dominato la fascia destra, mettendo in grossa difficoltà…
Sulla sua corsia il Toro aveva costruito una bella rimonta. Due assist che avevano lanciato i granata verso il ribaltone. Matteo Darmian è stato protagonista di un ottimo ritorno da titolare e, insieme a Cerci, a tratti ha dominato la fascia destra, mettendo in grossa difficoltà il Cagliari. Non è bastato, ma l’intesa tra i due è un buon segnale in ottica futura.
 
GRANDE RIPARTENZA – Darmian era alla sua seconda consecutiva da titolare dopo il buon rientro contro l’Atalanta e le cinque giornate fuori dall’undici titolare in seguito alla squalifica per l’ammonizione contro il Catania. Contro i ragazzi di Colantuono il terzino milanese era risultato decisivo con il cross che aveva propiziato il gol vittoria di Birsa. Nella gara con i nerazzurri forse era stata anche più positiva la sua prestazione in fase difensiva, con Moralez che era stato praticamente annullato dal terzino granata. Contro il Cagliari, nel finale, dalla sua parte non è stata garantita una chiusura sempre puntuale.
 
CHE INIZIO RIPRESA! – Certo che l’inizio di ripresa è stato devastante. In duetto con Alessio Cerci, Darmian ha confezionato le azioni che hanno portato prima al pareggio dello stesso esterno romano, poi al momentaneo vantaggio firmato da Stevanovic. Entrambe le giocate partono con uno scambio ravvicinato tra i due, poi Cerci imbecca Darmian in profondità sulla corsa e il cursore scuola Milan confeziona i due cross da gol. Quello che finisce sui piedi di Cerci è aiutato da una deviazione, il secondo è una ficcante sciabolata di mezzo esterno destro dalla linea di fondo che sorprende Agazzi e finisce sul destro del serbo, che firma il 2-1.
 
FINALE UN PO’ FATICOSO – Purtroppo la rimonta alla fine il Toro la subisce e l’arrembaggio di inizio seconda frazione viene così vanificato. Sulla destra nel finale si accusa un po’ di fatica, così sia il gol del 2-2, che quello del definitivo 4-3 partono da quella zona difensiva. Nessun errore clamoroso, per carità, ma il cross che troverà Conti solissimo in area parte, indisturbato, da quella parte, così come la palla sempre per Conti che troverà il gol vittoria grazie ad una deviazione. Nelle due occasione gli errori più gravi arrivano da altre parti, ma le azioni nascono dalla parte destra della difesa granata. Un particolare che non ofusca certo l’ottima prestazione di Darmian, che sembra sempre di più il titolare di quella corsia.
 
Emanuele Olivetti
(foto Dreosti)
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy