Toro, De Silvestri: l’applicazione c’è, ma le prestazioni non convincono

Toro, De Silvestri: l’applicazione c’è, ma le prestazioni non convincono

Il terzino ha giocato da titolare nelle ultime tre di campionato, ma ora che è tornato Zappacosta…

Il Torino – statistiche alla mano – è la squadra in Serie A a sfruttare di più la catena destra come fascia d’attacco: il 43% delle azioni offensive granata, infatti, provengono da quella parte, ed effettivamente le sovrapposizioni di Zappacosta e Iago Falque, unite agli inserimenti di Marco Benassi, hanno portato diversi punti in casa granata. E’ notizia delle scorse ore, a questo proposito, il rientro in gruppo di Davide Zappacosta, che dunque torna pienamente arruolabile per la gara di Roma, mettendosi in lizza per un posto da titolare al posto di Lorenzo De Silvestri.

DELUSIONE – Il terzino ex Sampdoria ha giocato da titolare nelle ultime tre gara disputate dai ragazzi di Mihajlovic, contro Atalanta, Empoli e Pescara. L’impegno e l’applicazione dell’esperto laterale non si discutono, ma le prestazioni sì: spesso troppo sulle gambe, la differenza con il ben più dinamico Zappacosta è apparsa evidente, in fase offensiva naturalmente (dove l’ex Atalanta sa fare grandissima differenza), ma anche in quella difensiva, con De Silvestri spesso e volentieri in ritardo in chiusure e anticipi.

FC Torino v Genoa CFC - Serie A

CONFRONTO – Voluto fortemente da Mihajlovic durante il mercato estivo, l’esplosione di Zappacosta ha fortemente ridimensionato le aspettative di De Silvestri: il giocatore, che probabilmente sperava di partire come prima scelta, si è visto superato dal ben più positivo classe ’92. Le ultime tre gare, con l’ex Atalanta ai box, potevano essere l’occasione giusta per mettersi in mostra in maniera positiva, ma De Silvestri non ha inciso come ci si sarebbe aspettato, pur avendo avuto chances importanti e – sulla carta – “abbordabili” per uno con la sua esperienza ed il suo carattere.

Applicazione e cultura del lavoro non sono mancate a De Silvestri, ma in vista della Roma – con un Zappacosta nuovamente al top e scalpitante – l’ex Samp potrebbe facilmente lasciare il posto al 24enne, voglioso di tornare ad aiutare i compagni in campo dopo il periodo di stop.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy