Toro: derby di violenza? No, questo deve rimanere il derby della gioia

Toro: derby di violenza? No, questo deve rimanere il derby della gioia

Buonanotte granata/ Due giorni sono passati e rimane la consapevolezza, al di là dei brutti episodi, di aver visto scrivere la storia granata. Ora lo sguardo è verso il futuro, in attesa dei prossimi importanti risultati

Commenta per primo!

Non so voi, ma io sono ancora in estasi. Sono passate poco più di 48 ore e quello che sembrava un sogno meraviglioso, ha preso forma di realtà. Con la vittoria, le immagini che continuo a cercare e rivedere, e che non smettono di emozionarmi, è arrivata la consapevolezza di ciò che è successo. Un derby vinto contro i più acerrimi antagonisti, un popolo in festa… il mio cuore, che ancora sembra scoppiare.

In tutto questo parlare di violenza, delinquenti e responsabilità, non scordiamoci quello che rende questo sport uno degli spettacoli più belli al mondo: la festa e la gioia che unisce un gruppo di persone, non quello che le divide o le umilia. O peggio, che le ferisce. La bellezza di questa vittoria la stiamo vivendo intimamente, e nessuno può portarcela via, nemmeno chi si ostina a chiamare questa gara “il derby della violenza”, per fare un po’ di baccano in più. Quindi ancora più forte, per chi crede sia giusto smetterla di dare visibilità a pessimi elementi che poco hanno di che spartire con il calcio, urliamo con ogni mezzo la nostra gioia, teniamo stretto il sogno che può di nuovo portarci in Europa, e cerchiamo questo 26 aprile sul calendario, scolpendolo nella nostra storia, perchè qui, oggi, stiamo cambiando passo.

Mancano 6 gare e si può finire in bellezza, con la giusta concentrazione i ragazzi potranno disputare ogni match portando a casa il risultato, nulla ci è precluso. Con un occhio attento alle concorrenti, alcune un po’più stanche e in netto calo, altre che avanzano zoppicando. Chissà se questo passo così accelerato ci darà la possibilità, il 31 maggio, di commentare un altro anno finito in grande bellezza? Mentre appoggio la testa sul cuscino, mi rispondo che sì, ce la faremo. Starò già sognando?

Buonanotte granata…

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy