Toro, dimostra di non essere scarico

Toro, dimostra di non essere scarico

Lo Psicologo Granata / Il Torino deve rifarsi dopo una sconfitta inattesa

Commenta per primo!

Proprio nel momento di affondare il colpo decisivo e prendersi il sesto posto, il nostro Toro stecca e si suicida in casa contro un Empoli, sì ben  messo in campo e tutt’altro che rinunciatario, ma che non aveva nulla da chiedere a questo campionato avendo raggiunto la salvezza da molto tempo. Sulla carta era una partita non facilissima perché l’Empoli è una delle squadre più in forma in questo momento, ma una squadra che vuole e deve andare in Europa non può concedersi certi passi falsi. Certo, l’errore di Padellone può aver inciso molto sulla testa dei ragazzi, ma c’erano ancora 88 minuti per andarsi a prendere la vittoria che ci avrebbe catapultatati al sesto posto; e invece è proprio mancata la carica che nelle ultime partite (derby su tutte) aveva contraddistinto i ragazzi di Ventura, quasi come se, da quel momento la mente della squadra si fosse scaricata.

Un mio paziente che è venuto in questi giorni nel mio studio ha proprio sottolineato come, da dopo la splendida vittoria nel derby, vede la squadra svuotata mentalmente e fisicamente quasi come avesse dato fondo alle ultime energie per raggiungere quel traguardo. Inoltre, il ragazzo non ha torto quando sostiene che una preparazione anticipata e l’aver giocato 14 partite in più (più di un terzo di campionato) potrebbe aver contribuito a finire la benzina quando ancora manca qualche giro alla fine, soprattutto a causa della carenza numerica di una rosa che in certe fasi della stagione avrebbe avuto bisogno di qualche ricambio in più.

Insomma vi sono tutta una serie di fattori che farebbero pensare ad un Toro scarico e senza energie ma personalmente ritengo che i ragazzi abbiano ancora voglia di dimostrare di poter raggiungere l’obiettivo sesto posto e daranno il 100% in queste ultime partite lanciando il cuore oltre l’ostacolo. Nulla è ancora perduto, e la partita col Genoa offre una possibilità di immediato riscatto, inoltre essendo uno scontro diretto, in caso di vittoria, si rimetterebbe tutto in discussione. D’altronde se non ci crediamo almeno in minima parte il finale di campionato rischia di diventare veramente noioso, e a noi granata la noia non piace.

Alla prossima dal vostro Psicologo del Toro!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy