Toro, domani si torna al lavoro

Toro, domani si torna al lavoro

Nella settimana che segue i ragazzi di Ventura avranno da recuperare la propria condizione fisica dopo la pausa di campionato. Il programma del Lunedì prevede una seduta mattutina a porte chiuse. Da domani il cammino…
Nella settimana che segue i ragazzi di Ventura avranno da recuperare la propria condizione fisica dopo la pausa di campionato. Il programma del Lunedì prevede una seduta mattutina a porte chiuse. Da domani il cammino del Toro entra nel vivo della stagione, si inizia a preparare la sfida contro il Napoli di Mazzarri tra la fatica degli impegni in nazionale e l’entusiasmo di una salvezza sempre più vicina. 
  
SETTIMANA INTENSA E CRUCIALE – Cerci, Glik e Stevanovic non saranno a disposizione di Mister Ventura, la loro assenza è quantomeno giustificata visto che i tre granata saranno impegnati con le proprie nazionali nelle sfide di Mercoledì sera. Pertanto, si procederà con un lavoro di recupero nella condizione per Birsa, Gillet e Basha. L’entusiasmo nel frattempo sale, fare risultato Sabato significherebbe smentire anche i tifosi granata più scettici o scaramantici verso la salvezza della propria squadra. L’occasione comunque è proibitiva, Mazzari si gioca le sue ultime carte per la corsa scudetto e in ogni caso non può concedere altri punti al Milan che insidia il secondo posto. 
 
LA CONDIZIONE DI OGBONNA NON PREOCCUPA – Il centrale granata è ancora alle prese con un lavoro differenziato  post-infortunio, Mister Ventura comunque è fiducioso del  suo recupero per Sabato. Analogo discorso vale per gli acciacchi di Brighi e Menga, con le dovute accortezze del caso la rosa non dovrebbe patire assenze illustri. Il ritorno di Angelone da titolare, inoltre, costituirebbe l’occasione buona per smentire le critiche che proprio nella sua assenza iniziano  a piombarsi su di lui. Pesano forse le sconfitte rimediate a Cagliari e in casa contro il Parma per legittimare tanto vociare, tuttavia addossare tutte le colpe su Angelone sarebbe alquanto clamoroso e incomprensibile.                                                                                                                                                                                                        
 

MEGLIO RODRIGUEZ TITOLARE ? -Da più parti viene persino messo in discussione il posto da titolare per Ogbonna e l’alternativa Rodriguez, che nel frattempo ha conquistato il cuore dei propri tifosi, diventa sempre più insidiosa. A riguardo, senza entrare nel merito di simili critiche , sarebbe opportuno considerare che in una squadra solida e compatta nessuno può pretendere un posto assicurato da titolare, ivi compreso Ogbonna. Quest’ultimo però non ha mai demeritato o disatteso tutto il prestigio e il valore che lo contraddistingue. La stagione in corso per Angelone è stata tempestata da infortuni ed episodi sfavorevoli, tuttavia ogni tifoso ragionevole non può negargli il proprio sostegno. Per concludere, è bene non farsi condizionare da questioni esterne al giocatore, la cessione di Ogbonna che molti danno per certo a fine stagione non può incidere sul suo impiego. Ovviamente Rodriguez merita rispetto e considerazione ma, tenendo fede a quanto  Ventura sostiene a riguardo, il valore de ” El Pelado” non può essere interpretato ad esclusione di Ogbonna. Per nessuna ragione.

 

REDAZIONE TN

 
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy