Zenit-Torino, duello tutto venezuelano tra Martinez e Rondon

Zenit-Torino, duello tutto venezuelano tra Martinez e Rondon

Verso Zenit – Torino /Sfida tra due compagni di nazionale e due ottimi attaccanti che potrebbero mettere la loro firma nella doppia gara tra la compagine russa e quella granata

Quando la nazionalità non conta. Questo è quello che viene da pensare al possibile duello che potrebbe esserci tra Josef Martinez e Salomon Rondon. I due attaccanti venezuelani, infatti, si troveranno come avversari nella doppia sfida tra Zenit e Torino. Nonostante i numerosi punti in comune, le loro peculiarità sono molto diverse.

1,86 m per 86 kg – Il centravanti dello Zenit San Pietroburgo colpisce per la sua fisicità e la sua stazza. La potenza sprigionata dal bomber venezuelano è notevole. Nonostante ciò, la sua tecnica di base è buona e riesce anche ad effettuare movimenti rapidi sul fronte d’attacco. Inutile dire che il colpo di testa è un’ottima arma per il centravanti dello Zenit. Tutte queste buone qualità sono testimoniante dai suoi numeri: tripletta nell’ultima gara di campionato contro l’Ural, 16 goal stagionali in 30 partite. 

1,70 kg per 67 kg – Opposto a Rondon è Martinez. Brevilineo, l’attaccante tascabile di Ventura fa del movimento continuo e della velocità le sue armi migliori. Vista la sua giovane età risulta ancora poco freddo davanti alla porta. L’esplosione di Maxi Lopez ha un po’oscurato Josef. Nonostante ciò si può star sicuri che l’attaccante ex Young Boys darà il suo contributo alla causa granata.

DAVIDE E GOLIA – I due attaccanti sono agli antipodi, uno alto e potente, l’altro basso e sgusciante. In un attacco a 2 sarebbero perfetti insieme. Ma sono contro e ogni tifoso granata spera che il proprio attaccante possa battere il suo compagno di nazionale, avversario per 2 partite.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy