Toro, è di nuovo il momento di Basha?

Toro, è di nuovo il momento di Basha?

Contro il Napoli è tempo di scelte importanti per Giampiero Ventura, che si trova senza Matteo Brighi, cui è stato riscontrato uno stiramento al bicipite femorale nella gara contro la Cremonese. Un infortunio che lo terrà lontano dal campo almeno per un mese, mettendo addirittura in dubbio un recupero…
Contro il Napoli è tempo di scelte importanti per Giampiero Ventura, che si trova senza Matteo Brighi, cui è stato riscontrato uno stiramento al bicipite femorale nella gara contro la Cremonese. Un infortunio che lo terrà lontano dal campo almeno per un mese, mettendo addirittura in dubbio un recupero per il derby in calendario il 28 aprile. Al suo posto il tecnico ligure sta pensando di rilanciare Migjen Basha dopo più di due mesi di panchina.
 
 DUE MESI FUORI – Il centrocampista svizzero-albanese non gioca in campionato dalla vittoria contro il Siena del 13 gennaio, quando si piazzò al fianco di Brighi, vista la squalifica di Gazzi per il giallo in diffida rimediato a Catania. Prima di quella sfida la sua ultima apparizione era stata nel duro ko contro il Milan del 19 dicembre. Basha in questa stagione ha comunque collezionato 12 presenze, andando anche a segno una volta, anche se il suo gol non si può certo dire decisivo: era la rete della bandiera firmata in pieno recupero contro il Parma, nella sconfitta casalinga per 3-1 contro i ducali all’andata.
 
POCO SPAZIO – Da quando poi  Brighi ha definitivamente convinto Ventura, infatti, in mediana si è sempre puntato sulla coppia formata dal riminese e da Gazzi. Così, dopo un po’ di presenze ad inizio stagione, Basha si è visto confinare sempre di più ai margini della rosa, soprattutto perché nelle ultime occasioni in cui uno dei due titolari era costretto a rimanere fuori, il tecnico ligure ha sempre preferito Vives in quella posizione, piuttosto che dare nuovamente spazio al centrocampista nativo di Losanna.
 
RILANCIO – Dopo la parentesi con la nazionale albanese, Migjen tornerà mercoledì  in gruppo e Ventura potrà così testarne la forma psico-fisica per compiere la sua scelta. Una decisione delicata, proprio perché va a toccare una zona del campo importantissima per gli equilibri dell’undici granata. Il ballottaggio sembra con Vives, anche se non è da sottovalutare la proiezione che dà come possibile il tanto atteso lancio del giovane Bakic, anche lui reduce dagli impegni con l’Under 21 montenegrina, ma già da oggi tornato a Torino per allenarsi con i compagni.
 
Emanuele Olivetti
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy