Toro, ecco chi è Ola Aina: dai trofei giovanili all’esperienza in Championship

Toro, ecco chi è Ola Aina: dai trofei giovanili all’esperienza in Championship

La scheda del giocatore classe 1996: destro naturale ma capace di giocare anche a sinistra, Aina è un esterno puro

di Redazione Toro News

Domani le visite mediche, e poi a stretto giro di posta l’annuncio: Ola Aina sta per diventare ufficialmente un giocatore del Torino, che dunque a pochi giorni dalla fine del mercato è riuscito ad assicurarsi il tanto ricercato esterno per il 3-5-2 di Mazzarri. Un profilo giovane (classe 1996), ma di cui si parla un gran bene oltremanica. Andiamo a vedere quali sono le caratteristiche del terzino nigeriano.

CARRIERA – Esterno destro naturale ma capace di ricoprire tutti i ruoli della difesa, tra cui anche l’esterno sinistro, Aina è un difensore potenzialmente completo. Durante la sua permanenza nelle giovanili del Chelsea si è fatto notare per la sua propensione ad entrambe le fasi di gioco, riuscendo ad unire buona tecnica di base a grande corsa. Col settore giovanile del Chelsea ha vinto di tutto: dalla Premier League alla FA Cup, fino alla Champions “dei giovani”, ovvero la Youth League. La prima vera stagione con i grandi, però, Aina l’ha vissuta solamente lo scorso anno, in Championship, nelle fila dell’Hull City. Per quanto riguarda la Nazionale, Aina è inglese ma ha scelto la Nigeria: già diverse presenze per lui con la maglia della selezione africana, anche se non è arrivata la chiamata per i Mondiali.

CARATTERISTICHE – La squadra inglese non ha disputato certo un campionato di livello nella Serie B inglese, ma Aina (che ha giocato ben 44 partite totali) è stato comunque eletto dagli addetti ai lavori come il miglior terzino della stagione. Tatticamente, Aina può giocare sia in difesa e sia a centrocampo, potendo contare su ottimi mezzi fisici: 80% di contrasti vinti e soprattutto primato per palle recuperate a partita, con una media di 2.3 a match. Numeri importanti per un difensore dalle spiccate doti offensivi, numeri che fanno il paio con quelli relativi ai dribbling: ben 48 quelli portati a compimento con successo, un dato che fa di lui il terzo miglior giocatore per dribbling riusciti della Championship 2017/2018.

20 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 2 mesi fa

    Ola Aina se saprà accostarsi al campionato italiano con la necessaria umiltà e voglia di imparare probabilmente si rivelerà un buon acquisto per il Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Bucci-ole-ole - 2 mesi fa

    finalmente un esterno, speruma bin. leggo tonnellate di critiche a priori, a calciomercato ancora non chiuso e, va da sè, a stagione nemmeno iniziata. devo essermi perso la riunione in cui si è deciso che essere del toro vuol dire piangersi addosso ed invidiare il mercato dei pigiamini. la realtà è che gli innesti (potenzialmente) validi ci sono e i migliori (per ora) restano. io resto del toro, che per me vuol dire: che si vinca o che si perda, forza toro, giuve merda.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13978780 - 2 mesi fa

    Ciao Roberto mi chiamo walter. ho visto i video adesso su YouTube di questo giocatore. se riuscirà ad ambientarsi be mi spiace per Ansaldi …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13978780 - 2 mesi fa

    Ragazzi ho visto i video di questo giocatore su YouTube. se fosse veramente così con tutto rispetto Ansaldi farà panchina… FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Michele Nicastri - 2 mesi fa

    Serviva cento volte di più un centrocampista centrale piuttosto che un esterno.
    Serviva cento volte di più un centrocampista centrale al posto di due difensori.
    Però se è giovane e forte, bene, WELCOME!
    Basta che arrivi anche il centrocampista centrale…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. granatadellabassa - 2 mesi fa

    Il curriculum è buono. Non dimentichiamo che la premier è il migliore dei campionati e lui è cresciuto in uno dei top team.
    Certo dobbiamo dargli il tempo di ambientarsi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. prawn - 2 mesi fa

    Spero sia così duttile da giocare anche centrocampista e punta centrale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. microbios - 2 mesi fa

    Un buon acquisto, considerato che non sarà un titolare. Mi lasciano perplessi gli 8 milioni di cui si parla, mi sembrano decisamente tanti, anche se andranno pagati solo in caso di riscatto. Ora uno fra Berenguer e Parigini è in esubero.
    Ancora un innesto a centrocampo e poi la squadra per la salvezza è fatta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. user-13958142 - 2 mesi fa

      È diventato veramente brutto andare a leggere i commenti, siete pesanti, fatevi un po’ furbi che avete veramente stufato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Simone - 2 mesi fa

      Hai detto bene, si pagheranno se lascerà un segno a Torino. Non vedo il problema

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. user-13746076 - 2 mesi fa

      E che palle che siete ….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-13971363 - 2 mesi fa

    Sono tifoso del Toro da sempre pur abitando in Liguria. Mi pare una campagna acquisti buona, nei ruoli in cui eravamo deboli. Izzo è un ottimo giocatore, veloce, grintoso e duttile.
    Ancora uno/due centrocampisti buoni (Viviani ad esempio che batte punizioni letali) e una punta da affiancare a Belotti. Magari Zaza. Fuori Valdifiori è Acquah e Jiang.
    Un super 5.3.2

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kaimano - 2 mesi fa

      Seguo la Spal da anni e posso assicurarti che l’unica dote di Viviani sono le punizioni. E’ un valzer lento e oltre al passaggino laterale poco fa. In fase d’interdizione meno che meno. Valdifiori a confronto é Xavi Hernandez. Viviani lasciamolo alla Spal. Della Spal solo Lazzari.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Granatissimo - 2 mesi fa

    Dai adesso tutti a tifare TORO stasera si gioca contro il Cosenza. Forza Vecchio Cuore Granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 mesi fa

    Visto su YouTube mi sembra molto bravo nella fase difensiva.
    Ben arrivato e speriamo..
    Ora vendiamo Niang (non Ljaijc no Iago) e Acquah e prendiamo Zaza e Krunic o meglio ancora Pereyra, e la squadra, seppur in ritardo sarebbe competitiva e a posto.
    Ma temo la solita fregatura. Temo che partirà Ljaijc o Iago e che prenderemo solo Krunic.
    Vedremo, ormai manca poco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Hagakure - 2 mesi fa

    Non conosco questo Ragazzo e dunque attendo di vederlo all’opera, com’è giusto che sia.

    Su una cosa sono certo pero: conosco Viviani, che tra l’altro fu un obiettivo dichiarato di due anni fa per il centrocampo, ma poi non se ne fece nulla per la solita taccagneria del mandrogno, il quale poi “deviò” su Valdifiori nell’ambito dell’affare Maksimovic (e gli effetti si sono visti).

    Viviani è un Ragazzo massiccio e dai piedi buoni, che quest’anno ha nuovamente dimostrato tutto il suo valore, dunque l’ideale per il centrocampo di Mazzarri. Spero che, questa volta, si badi al sodo e che possa essere parte dello scambio Valdifiori/Bonifazi, con quest’ultimo in prestito, ovviamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. user-13958142 - 2 mesi fa

    Sono veramente contento!! Uno dei 3 colpi che mi auspicavo!! Dai presidente ne mancano due e abbiamo una gran bella squadra: Krunic e Zaza vendendo Acquah e Niang e ci siamo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SiculoGranataSempre - 2 mesi fa

      magari, lo auspichiamo tutti. Se poi riuscisse l’affare Pereyra sarebbe meglio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. user-13746076 - 2 mesi fa

    Welcome.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. robertozanabon_821 - 2 mesi fa

    Amici granata, fate un salto su You Tube e digitate Ola Aina nella casella di ricerca. Non vi dico nulla ma solo buona visione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy