Toro, ecco Massa: da Berenguer a Fazio-Falque, quegli errori col VAR…

Toro, ecco Massa: da Berenguer a Fazio-Falque, quegli errori col VAR…

L’arbitro / Il bilancio complessivo sorride ai granata, ma il fischietto di Imperia è stato protagonista in occasione del gol non convalidato a Berenguer con il Bologna

di Redazione Toro News

Sarà il signor Davide Massa a dirigere il match valevole per il 12° turno di Serie A TIM tra Torino e Parma. Andiamo ad analizzare più da vicino i precedenti tra i granata e il direttore di gara ligure.

Il bilancio delle partite del Torino dirette da Davide Massa è piuttosto positivo: sono 8 le vittorie totali, tra Serie A, Serie B e Coppa Italia. Sono invece 6 le partite terminate con risultato “X” e soltanto quattro le sconfitte per i granata, di cui solo due nel massimo campionato italiano. Ma procediamo con ordine. Con Massa, i granata hanno avuto più di qualcosa da recriminare. La partita in questione è datata 20 agosto 2017 e il fischietto di Imperia era chiamato a dirigere l’esordio in campionato della squadra dell’allora tecnico Sinisa Mihajlovic contro il Bologna. Al Dall’Ara, dopo il momentaneo vantaggio rossoblu, i granata riuscirono a trovare il meritato pareggio con Adem Ljajic. In chiusura di match però, i piemontesi si videro annullare per un fuorigioco inesistente il gol del potenziale 1-2 firmato da Berenguer.
http://www.toronews.net/campionato/toro-fai-cantare-il-gallo/
L’errore di Massa in quel frangente fu duplice: innanzitutto il direttore di gara fischiò l’offside su assist involontario di un giocatore rossoblu, poi interruppe il gioco prima che il pallone finisse in rete rendendo impossibile, da regolamento, l’utilizzo del VAR. Moviola che, se utilizzata, avrebbe senza dubbio convalidato il gol. E anche in questa stagione i granata sono stati poco fortunati con il fischietto di Imperia, designato al VAR nella gara d’esordio contro la Roma. In occasione del contatto tra Fazio e Iago Falque in area di rigore non richiamò l’attenzione dell’arbitro, che non andò a rivedere l’azione non correggendo così un errore.
 
10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. luna - 1 settimana fa

    Auspico, che i pessimi arbitraggi subiti fino alla penultima di campionato, seguiti da lecite manifestazioni di dissenso da parte della società abbiano indotto i designatori e gli arbitri protagonisti, ad una maggiore sensibilizzazione e ad assumere di conseguenza un atteggiamento più attento nel rispetto (almeno) delle regole basi come ad esempio il corretto uso della var.
    Con Rocchi Domenica scorsa, ho avuto l’impressione che qualc’cosa sia cambiato.
    Certo l’errore di valutazione ci può stare, noi peró dobbiamo essere bravi a creare molto gioco e altrettante palle gol come abbiamo fatto con la Samp, solo cosi potremo avere delle possibilitá in più di portare a casa i tre punti.
    Aspetto una conferma che la squadra stia finalmente girando come visto a Genova.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Toro71 - 2 settimane fa

    Non è possibile che in Italia ogni volta che ci sono le designazioni arbitrali ci sia tutta questa ansia. Bisogna capire a che scuderia appartenga se è pagato dalla Rubentus o no. Gli arbitri andrebbero sorteggiati. Non è giusto che le merde a strisce abbiamo sempre gli arbitraggi favorevoli e le altre squadre arbitri che continuano a sbagliare nonostante il VAR.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bertu62 - 2 settimane fa

    Ribadisco un concetto, anche se mi pare davvero OVVIO, però….lo ribadisco ugualmente: giocare come si è giocato Domenica con la Samp CHIARAMENTE ci metterebbe al sicuro da (quasi) ogni pessima direzione arbitrale (anche se poi, andando a vedere COME e QUANDO e PERCHE’ sono state comminate le ammonizioni ai nostri 2 centrocampisti viene da pensare che UN PO’ di “inciucio” ci sia…)!
    Detto questo però è da sciocchi non dire le cose come stanno a proposito dei punti “rubati” dall’inizio del campionato, perché malcontati sono stati 4 e ci sono stati proprio RUBATI dalle pessime direzioni arbitrali! Se valesse la regola del “i punti li prende SOLO chi merita” allora il campionato finirebbe PER TUTTI con la metà dei punti con cui normalmente finisce! Una squadra può anche “subire” per 80′ l’avversario, poi però se segna in contropiede o su un calcio di punizione E VINCE (come ad esempio il Manchester ieri sera..) l’arbitro di turno NON PUO’ intervenire fischiando “AD CATSUM” inficiando così il risultato, come invece è successo a Noi (Roma Udinese e Bologna)!
    Non è che solo perché non abbiamo giocato come contro la Samp allora è stato giusto che ci abbiano tolto dei punti, no?
    Tutto qui, solo per ribadire i concetti: giusto giocare SEMPRE bene però altrettanto giusto che si abbia un trattamento non “diverso” ma EQUO!
    FV♥G!! SEMPRE!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13967438 - 2 settimane fa

    Se si gioca come con i sordidi ciclisti (che solo loro hanno l’esperienza di depravazione per fare il lavoretto fino in fondo, come Baciccia gli insegna…), possono tirare pure fuori di galera Byron Moreno e mandare lui ad arbitrare.
    La partita in qualità e quantità di gioco non la fa l’arbitro.
    Se sei forte e imponi ritmo e gioco, non c’è arbitro che tenga: è solo una scusa per mascherare i propri errori o la propria pochezza…
    Se per altre 20 volte (non dico tutte le 27 che mancano) si terrà una concentrazione, una unità e una intensità come quella di domenica scorsa, c’è poco da fare per arbitri e avversari.
    Ecco, semmai la domanda è: siamo capaci di ripeterci almeno altre 20 volte a quel livello?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Rock y Toro - 2 settimane fa

      Sarebbe bello ma difficile quanto avere 27 rapporti con il proprio/propria partner in 20 dei quali raggiungere la massima soddisfazione entrambi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. fabio.tesei6_772 - 2 settimane fa

    Per Vincere dobbiamo fare come domenica. Così l’arbitro di turno si attacca al tram.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. marcocalzolari - 2 settimane fa

    Col rigore per Iago Falque, sarebbero stati 3 punti con la Roma.
    A Udine ci mancano i 2 punti del gol annullato a Berenguer.
    Col Napoli, il sig. Koulibaly va espulso, sul 2-1.
    Col Bologna il rigore su Izzo va almeno rivisto.

    Se qualcuno, vedi Ferrero, dice che il Toro vuole portare gli arbitri dalla propria parte, è in malafede

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 2 settimane fa

      Perlopiù, le dichiarazioni che fa Ferrero servono solo a dare spunti a Crozza per imitarlo. Un po’ come quelle di Razzi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Claudio70 - 2 settimane fa

    Qualcuno ha detto che Mazzarri è Cairo vogliono condizionare gli arbitri.
    Mazzarri e Cairo vogliono semplicemente equità, perché con 4/5 punti in più (quelli persi con gli errori del Var) staremmo parlando di un altro campionato.
    Adesso i signori vestiti di giallo non devono più sbagliare…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. alètoro - 2 settimane fa

    Massa compare assolutamente nel “libro nero” della Società granata. Egli è in buona compagnia assieme ai vari Calvarese, Rocchi …

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy