Toro: ennesima partita decisa dagli errori arbitrali

Toro: ennesima partita decisa dagli errori arbitrali

A Genova è arrivato un pareggio. Tre punti sfiorati fino all’ultimo. Un punto con l’amaro in bocca e una partita condizionata dagli errori arbitrali. Come contro il Milan e la Juve è l’arbitro a decidere l’andamento della gara. Gervasoni non convalida  un gol a Pozzi allo scadere del primo tempo e concede un rigore inesistente oltre il ’90 alla Samp.

 

PRIMO TEMPO- Subito un ottimo Toro a inizio primo tempo. Dopo pochi minuti D’Ambrosio per Cerci. Gol, ma da annullare per fuorigioco. Giusta la segnalazione del guardalinee. Primo guaio in casa granata dopo appena 4’ minuti. Bovo in uno scontro con Sansone è costretto a uscire. Al suo posto Pasquale. Avvio super per l’esterno di Venaria. Mustafi salva in area dopo il cross rasoterra proprio di Pasquale. Primo pericolo per il Toro intorno al 15’ quando Sansone dentro l’area calcia ma Padelli fa muro e respinge.

 

Fino alla fine del primo tempo la partita rimane bloccata. Cerci è il pericolo numero uno per la difesa doriana, e Sansone sembra indiavolato contro la sua ex squadra. Al ’41 un errore di Glik fa scattare Sansone verso la porta granata. Tiro preciso da fuori area. Padelli non può nulla e Samp in vantaggio. A tempo scaduto, oltre i due minuti di recupero, ecco il primo episodio deciso da Gervasoni. Punizione di Palombo e sulla ribattuta gol di Pozzi. Gol non convalidato. L’arbitro aveva già decretato la fine del gioco dopo la parata di Padelli. 

 

SECONDO TEMPO- Nella ripresa i primi minuti sono di nuovo blucerchiati. Sansone continua a creare pericoli. Subito cross per Pozzi che non ci arriva per pochi centimetri. Ventura decide così di cambiare e passare a un 4-3-3. Fuori El Kaddouri e dentro Meggiorini. Mossa azzeccata per il Toro. Il numero 69 dà vivacità al reparto d’attacco. Infatti al’66 arriva il pareggio. Da calcio d’angolo Immobile in area appoggia in rete indisturbato. 

 

Da quel momento in poi il Toro ingrana la marcia e sembra condurre la partita. Pochi secondi dopo il gol altra occasione per Cerci che sfiora il 2 a 1. D’Ambrosio entra in area con un dribbling secco e viene steso da Palombo. Rigore netto. Dal dischetto Cerci non sbaglia e i granata ribaltano il risultato. Il Toro sembra gestire il risultato fino alla fine. Ma ecco arrivare il secondo episodio deciso da Gervasoni. Al 92’ Glik cerca di rinviare e viene toccato da Edere che cade a terra. L’arbitro a pochi passi cade nella trappola e concede il rigore. Lo stesso Eder dal dischetto pareggia i conti. Il Toro ritorna a casa con le corna rotte e la rabbia di un’ ennesima partita recuperata negli ultimi minuti e decisa dagli errori arbitrali.

 

Umberto Vergano

 

(foto M.Dreosti)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy