Toro, guai non vincere a Livorno!

Toro, guai non vincere a Livorno!

Come una barca che dopo aver iniziato una tranquilla navigazione inizia ad imbarcare acqua poco alla volta, così la classifica del Toro poco a poco continua a peggiorare….

Commenta per primo!

Come una barca che dopo aver iniziato una tranquilla navigazione inizia ad imbarcare acqua poco alla volta, così la classifica del Toro poco a poco continua a peggiorare. La sconfitta di oggi poteva essere prevedibile, ma il risultato del Parma che batte il Milan in casa fa perdere un’altra posizione ai granata, in attesa di vedere che cosa combinerà questa sera il Cagliari a Roma contro la Lazio.

 

GUARDARSI ALLE SPALLE – Intanto però il Toro deve anche iniziare a guardarsi alle spalle. La vittoria della Samp ieri infatti porta i doriani a -1 dai granata, mentre Catania, Bologna e Sassuolo formano, a 6 punti, il gruppone di riferimento per la zona pericolosa della classifica. Malinconicamente ultimo il Chievo, a cui non basta rendere la vita difficile alla Fiorentina per smuovere la classifica.

 

TUTTI A LIVORNO – Il Livorno, prossimo avversario dei granata, soccombe proprio col già citato Bologna e resta dietro in classifica. I toscani dopo un bell’avvio di stagione sono fermi al palo da un bel po’, ed è vitale che Cerci e compagni non li resuscitino. Una vittoria del Toro a Livorno infatti vorrebbe dire riprendere a veleggiare sicuri verso una tranquilla salvezza, ma qualsiasi altro risultato inizierebbe a far aleggiare nella mente dei più pessimisti cattivi pensieri.

 

ALTA CLASSIFICA – Lassù in alto in classifica intanto vincono tutte: la Roma da record di Garcia firma la nona vittoria in fila soffrendo in 10 ad Udine, la Juventus liquida il Genoa non senza il solito aiutino, la Viola ha la meglio di un tosto Chievo. Poi sempre lassù, nonostante la sconfitta di ieri contro l’Inter, c’è l’Hellas Verona; già…una squadra senza fenomeni ma con tanti buoni giocatori, che sta facendo molto parlare di sè in positivo. Peccato che ci riesca il Verona (neopromosso, non dimentichiamolo) a stare lì, mentre non ci riesca il Toro…

 

Matteo Senatore

 

(foto Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy