Toro, solidità che fa la storia: quattro gare senza gol subiti, non accadeva dal 1988

Toro, solidità che fa la storia: quattro gare senza gol subiti, non accadeva dal 1988

L’approfondimento / Bisogna tornare indietro di oltre vent’anni per ritrovare numeri simili. E per il portiere ieri è arrivato anche un primato personale

di Alberto Giulini, @albigiulini

La gara di ieri contro il Napoli ha rappresentato l’ennesima conferma: il punto di forza di questo Toro è senza dubbio la retroguardia. Con ventidue reti subite in ventiquattro giornate, i granata possono infatti contare sulla quarta miglior difesa del campionato al pari del Milan.

COME RADICE E MONDONICO – Ma ci sono altri dati che raccontano un Toro granitico come raramente è accaduto negli ultimi 30-40 anni. degli ultimi Inter, Spal, Udinese e Napoli: il Toro non subisce gol da quattro gare consecutive in campionato. Per ritrovare un simile risultato bisogna andare parecchio indietro nel tempo, fino alla stagione 1987-88, quando sulla panchina granata sedeva Gigi Radice. In quell’occasione i granata riuscirono a mantenere la porta inviolata contro Verona, Napoli, Pescara ed Empoli nel mese di aprile. Ma alla 24° i gol subiti erano 25 contro i 22 di questa stagione. Andando proprio ad analizzare il numero di gol subiti dopo ventiquattro giornate, per trovare un record migliore bisogna tornare al Torino di Mondonico nel 1992-93 che riuscì a subirne appena diciannove.

Le pagelle di Napoli-Torino 0-0: Sirigu e Nkoulou, provate a superarli

STREPITOSO SIRIGU – E se la difesa sta funzionando alla grande, buona parte del merito non può che essere di Salvatore Sirigu. Il portiere granata, come confermano anche i numeri, si sta dimostrando sempre più un valore aggiunto per la squadra. L’ex Paris Saint Germain non subisce gol da 377 minuti: l’ultimo ad averlo superato è stato El Sharaawy alla prima giornata di ritorno. Nella gara contro il Napoli, per la prima volta in carriera, ha compiuto nove parate senza subire gol. Andando invece ad analizzare il rendimento nelle ultime partite, emerge come l’estremo difensore abbia neutralizzato tutti gli ultimi diciannove tiri subiti nello specchio. Insomma, un grande portiere per una difesa che funziona alla grande.

64 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. prawn - 3 mesi fa

    Statistiche che lasciano il tempo che trovano, come segnare ‘troppi goals’ con miha e subirne una caterba.

    In medio stat virtus: la statistica giusta sarebbe una che conta la media goals per partita con differenza reti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Piemunteis - 3 mesi fa

      Caro Prawn,
      vorrei ribadire una cosa: APREGGIARE ZERO A ZERO stando in 10 a difendere non e’ la stessa cosa di PAREGGIARE DUE A DUE O TRE A TRE o UNO A UNO!
      in questi casi si sono fatti dei gol e si e’ attaccato in modo proficuo. MENTRE CON MAZZARRI I PAREGGI sono questi. Cioe’:CI LIMITIAMO AD ANNULLARE IL GIOCO AVVERSARIO. C’e’ chi si canta di una cosa simile. Io non me ne vanterei. Spererei che quasto faccia parte di un inizio per poi curare anche le altre fasi come il centrocampo e l’attacco ma .. siamo sicuri che sia solo perche’ mancano pedine? Il nostro attacco e’ un signor attacco manca solo un centrocampo che lo colleghi e che dia una schema in avanti ma cio’ non viene curato da molti anni. Quindi se non segnamo con un attacco cosi’ quando segneremo ? Quando vendiamo Belotti? E’ chiaro che Belotti non viene messo nelle condizioni di rendere, cosi’ come Iago. Allora tutte le chiacchiere degli accontentisti stanno a zero, non siamo in presenza di programmazione…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Piemunteis - 3 mesi fa

        era per suffragare cio’ che dici naturalmente! Non per darti contro.
        La differenza reti e i gol fatti solo il metro di misura. Questa anomali di segnare solo con la difesa gli accontentisti non la vogliono proprio vedere. Non e’ normale per niente!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Piemunteis - 3 mesi fa

    @FILADELFIA,
    senza cattiveria alcuna, ma perche’ vai di post in post ad attaccare tutti qulli che scrivono cose diverse da quello che pensi?
    Perche’? Potresti lasciare gli altri esprimersi liberamente? Sono due giorni che non smetti hai fatto centinaia di post contro praticamente tutti. Se ricevi cosi’ tanti meno vorra’ pur dire qualcosa no? Si vede che il tuo pensiero non va per la maggiore. Magari in un’altro momento la cosa cambiera’. Nel frattempo dai un’occhiata ai tuoi meno e pensa al motivo. Sei persino arrivato a chiedere alla redazione di bannare quelli che non la pensano come te. Se il Toro ti esalta in questo momento, buon per te. Ma non rompere a tutti in questo modo. Fattene una ragione. Verra’ anche tuo momento. Santo Iddio.
    Basta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alexku65 - 3 mesi fa

      Non darti pena. Il formaggio molle Philadelphia fa parte dei pretini del vescovo Marcello. Sono solo dei fr…tti provocatori

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ciccio76 - 3 mesi fa

    Sacrosanta verità il ns attacco è molto,sterile e qui bisogna lavorare, ma ricordo ai più che le grandi squadre e i grandi risultati arrivano dalle difese più forti . Il detto Prima non prenderle che poi il gol arriva è il sunto del gioco del calcio , non voglio scomodare i ricordi del passato ma andate a rivedere ad esempio la grande Olanda che venne fermata da 2 grandi difese.FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. dattero - 3 mesi fa

    difesa rocciosa e con personalita’,va bene,leit motiv del momento,giusto cosi.
    parliamo del 13mo attacco del campionato?su questo cosa diciamo?puoi ambire a qualcosa se non la butti dentro?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-14166343 - 3 mesi fa

    Concordo, ma solo una cosa vorrei dirti : non è facile migliorare il Toro , abbiamo perso Lijajic e Soriano che erano ottimi giocatori ma che non accettavano di fare qualche panchina al Torino. Nelle grandi squadre tutti accettano le scelte del mister , credo che quelli rimasti siano davvero uniti e tutti si fanno trovare pronti, vedi Lukic o Iago. I nuovi innesti dovranno mettersi al servizio della squadra e non di se stessi ,e non é facile convincere un Perotti di questo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 3 mesi fa

      Ti rispondo dicendo che è molto difficile creare una base solida come ha il Toro nella difesa. Su questa si può e si deve migliorare. Non con i Perotti di turno ma con i Djidji, gli Aina, i Meitè. Gente sconosciuta ai più fi sicuro rendimento. Per me basterebbe uno al posto di Berenguer, uno al posto di De Silvestri ed un attaccante da contropiede. Con queste 3 pedine, forti, ce la giochiamo con Lazio Milan Roma

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Cecio - 3 mesi fa

    Mi sa che il bipolarismo tra esteti e pragmatici non potrà mai avere fine, perchè in fondo sono 2 modi di pensare diametralmente opposti.
    Io personalmente sono indeciso e mi trovo a volte da una parte (e mi lamento del non-gioco espresso) e a volte dall’altra (sono contento del fatto che la nostra difesa sia una delle più granitiiche della serie A).
    Vista questa mia indecisione, ho deciso di aspettare le prossime 4 giornate e dopo decidere da che parte schierarmi.

    Consiglio a tutti di provare ad avere lo stesso approccio e dare ancora un mese di beneficio del dubbio, perchè in fondo al momento la situazione di classifica non è ancora ben definita.

    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. GlennGould - 3 mesi fa

    Gaaperini è bravo, senza dubbio.All’Atalanta fa bene il suo lavoro. A mio parere ha una rosa più o meno del nostro livello; dieci volte più bravo di Mazzarri. Quanti punti ha l’Atalanta più del toro? 3.
    Per ora..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. WAKEMAN - 3 mesi fa

    io non sono d’accordo sul fatto del “culo”, se loro hanno sbagliato tante palle gol è perche’ li abbiamo messi in condizione di tirare in estrema difficolta’, a parte il palo di Insigne che pero’ è stato agevolato dallo scivolone di Izzo. E se Baselli al 94 non avesse ostacolato Izzo probabilmente finiva 1-0 per noi. Non bisogna vergognarsi di vincere cosi, nessuno lo fa, vince chi segna e non chi gioca meglio.E basta con i paragoni del passato, a me interessano i punti perche’ sono quelli che contano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Madama_granata - 3 mesi fa

    Continuo a pensare che non è con chi è tanto più forte di noi che dobbiamo giocare x vincere!
    Anzi, con queste squadre ci sta pure il “catenaccio”: i singoli punti raccolti nei pareggi di queste partite saranno preziosissimi alla fine!
    Non bisogna però comportarsi allo stesso modo con quelle che ci sono pari, o con le squadre più deboli.
    Anche loro, in questo caso, applicano contro di noi il “catenaccio”, ma, con un gioco più spregiudicato ed avanzato, dovremmo riuscire a superare le loro difese e raccogliere i tre punti: altrimenti tutto sarà vanificato.
    Almeno in casa, escluso con le prime della classe, Belotti dovrebbe tornare a fare prevalentemente l’attaccante, Falque ad operare a destra e Parigini o Berenguer a sinistra.
    Se, e quando, fosse poi pronto Millico.. Beh, allora potremmo sognare di tornare a fare qualche goleada!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Vanni (CAIROVATTENE) - 3 mesi fa

      Parigini e berlinguer quelli sono. Dove pensi di arrivare con giocatori cosi’? Metà classifica? Li siamo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 3 mesi fa

        Domani grandina in tutto il Sahara, la penso come te sull’utilità dei due anche se trovo meglio Parigini.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Madama_granata - 3 mesi fa

          Anche io prediligo Parigini, ma lo dico “sottovoce” perché ricevo solo critiche quando sostengo i nostri “ex Primavera”,ed ormai non ho più voglia di discutere su questo tema. Riguardo al nostro punto di vista concorde, beh! Meglio tardi che mai!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Granata - 3 mesi fa

            Madama, veramente io rispondevo a Vanni.. te prefigura un attacco a tre e non credo sia nelle idee di Mazzarri.

            Mi piace Non mi piace
      2. WAKEMAN - 3 mesi fa

        Berlinguer ???????

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. rza78 - 3 mesi fa

    Io non so voi ma non ne posso più di sentir parlare di Gasperini.
    ok a bergamo sta facendo un ottimo lavoro con una buonissima squadra a disposizione (ilicic,gomez,zapata oltre ad ottimi elementi in difesa-mancini è valutato sui 20-25 mil ad esempio). tutto da dimostrare quello che avrebbe fatto a torino, piazza semiisterica che oggi si lamenta (a dire la verità sui forum, perché allo stadio vedo molto più equilibrio) del 8 posto a meno 3 pt dall’europa. A palermo e milano fu cacciato, probabilmente la sua dimensione è la provincia (non ha mai fatto in tutta la sua carriera quello che fece mazzarri a napoli, ad es). detto questo, i conti si faranno alla fine

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user-14003131 - 3 mesi fa

    Il gioco del calcio e’ fatto di episodi alla fine della fiera. Ieri abbiamo avuto c…o. Abbiamo però anche perso una finale colpendo 3 legni, se e’ solo per quello. Alla fine del calendario della quinta giornata resterà 0-0, risultato finale. Vediamo sabato che succede.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. jimmy - 3 mesi fa

    E’ un ottimo punto ma ora serve il miglior Toro per vincere contro l’Atalanta! Forza Toro!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. PrivilegioGranata - 3 mesi fa

    Otto punti in quattro gare giocando contro la terza e la seconda del campionato, e senza subire gol.
    Direi che un ruolino del genere verrebbe sottoscritto da ogni allenatore e da ogni tifoso.
    Rimango dispiaciuto per gli esteti e per gli amanti della playstation: il loro desiderio di bellezza rimarrà frustrato ancora per molto.
    Sicuramente, avessimo preso un Pereyra in più e un Soriano in meno ci sarebbe stato da divertirsi. Come anche se avessimo un attaccante, uno, adatto al contropiede.
    Penso comunque che su questa ossatura, un paio di inserimenti significativi daranno il giusto peso alla fase offensiva senza ledere la quadratura difensiva.
    Per cui, tifiamo questo Toro in crescita, sosteniamolo per il resto del campionato. E’ adesso che inizierà ad allungarsi la classifica; ci saranno squadre che poco alla volta molleranno fisicamente e di testa e altre che metteranno a frutto una preparazione fisica seria e faticosa e una meticolosità tattica rodata giorno dopo giorno e spronata da un allenatore serio. Arcigni, tosti, quadrati, anche sparagnini, ma con buone sensazioni e prospettive.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 3 mesi fa

      Commento di buon senso, di uno che pondera le cose, capisce di calcio e che condivido totalmente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. miele - 3 mesi fa

      Sostanzialmente concordo con il commento. Ho solo il timore (sinora molto fondato) che i passi necessari per fare il fatidico salto di qualità, non verranno fatti con la convinzione necessaria, ma si ripagherà sulle abituali “scommesse” o speculazioni che, raramente sortiscono l’effetto desiderato. In ogni caso, FVCG.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. miele - 3 mesi fa

        Ripieghera’. La scrittura automatica non lo conosce come verbo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. SiculoGranataSempre - 3 mesi fa

      Anch’io d’accordo come spesso con Privilegio. Ero scettico sulla partita di ieri e temevo una Caporetto. Smentito. A conferma che bastano 2 3 innesti di alta qualità per competere tranquillamente per il quinto sesto posto. Diciamo che se avessimo speso meglio i soldi di Niang, Zaza (seppur in prestito) saremmo a metà strada. Vediamo che succede perchè comunque vada se saremo in El o no, l’anno prossimo si devono spendere soldini buoni…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Vanni (CAIROVATTENE) - 3 mesi fa

        E se non sarà il prosdimo sarà quello a venire o forse i successivi. Siamo noni in un campionato di emme, non siamo 5 o 6. E arriveremo se continua il cubo nel lato sx, come gli ultimi 4 5 anni.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Toro 8 Scudetti - 3 mesi fa

    Sabato partita decisiva. Dobbiamo concretizzare e sfruttare il periodo fortunato che dura dalla partita con la Lazio. Mi illudo che affronteremo con uno spirito diverso la partita con L’Atalanta, ma immagino sarà ip solito catenaccio e contropiede.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Daniele abbiamo perso l'anima - 3 mesi fa

    Questo Toro ha due top player veri: Sirigu e N’Koulou. Sono da Champions.
    Senza di loro avremmo i punti del Cagliari
    Con Gasperini in panca invece forse avremmo i punti del Milan.
    Facciamo una via di mezzo, iniziamo a segnare e puntiamo al sesto, difficilissimo, posto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. tonyislascanarias - 3 mesi fa

    Come si dice chi si accontenta gode??? Io non godo affatto
    Preferirei perdere contro un un Napoli come ieri sera e vincere con le squadre come la spal udinese e tutte le squadre dove abbiamo fatto lo stesso gioco di sto catenacciaro della malora…
    e che avremo dovuto strapazzare e giocarcela a viso aperto con le altre senza paura di nulla…
    Osannare Mazzarri e osannare x il punto guadagnato ieri sera …e dire che la difesa e’ eccezzionale dopo che ha lasciato piu di 18 palle gol al napoli x me questo si chiama solo Gran Culo..e niente piu’….
    E ora tutti a osannare Mazzari che ha portato via 1 punto da Napoli????
    Ma in che mondo vivete?
    Se si sarebbe perso ieri sera
    ora tutti contro Mazzarri….e il suo catenaccio …..della malora…
    Solo per il culo che lo ha accompagnato ieri sera e come contro l’udinese …..
    Non bisogna nascondersi alla cruda e nuda realta’….
    Per me Mazzarri resta e restera’ sempre uno che si dovrebbe ECLISSARE DA TORINO….. vedere come sta rovinando lo stomaco alla maggior parte di noi tifosi e rovinando i nostri attaccanti e’ abominevole….
    Poi ognuno come e’ giusto che sia la vede a modo suo…..ma purtroppo… in tanti la pensano come me su Mazzarri…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Semaforo spento - 3 mesi fa

    Qualcuno dice che se il TORO avesse giocato altre 99 volte a Napoli avrebbe perso.
    Io dico che se durava ancora 15 minuti il TORO ieri vinceva.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 3 mesi fa

      Totalmente d’accordo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. suoladicane - 3 mesi fa

    indubbiamente dietro siamo solidi, anche se ieri abbiamo avuto tanta, tanta fortuna
    il problema è la manovra e le occasioni, va bene che con il Napoli e le grandi ti difendi, poi però con le altre devi attaccare per vincere, se vuoi sperare nell’EL; ma non credo interessi se non ai tifosi, alla società no, altrimenti avrebbe allestito una rosa migliore, al mister nemmeno dato che tiene i migliori in panchina….
    mah
    SFT

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. nonno46 - 3 mesi fa

      E’ vero che nelle ultime partite ci è andata bene, ma credo che le situazioni alla fine di un campionato dovrebbero bilanciarsi : tutto sommato io penso che siamo ancora un po’ in credito con la fortuna, considerati anche alcuni torti subiti, Var etc…
      Rilevo piuttosto un dato di fatto che è la solidità della squadra, anche mentale (rispetto alle passate stagioni la sconfitta nel derby, come al solito immeritata, questa volta è stata assorbita senza quei contraccolpi che portavano a dei crolli paurosi di rendimento)
      Quanto alla EL sono del parere che interessi, e come, anche a Caito e alla Società, se non altro per i riflessi economici..
      Sempre forza TORO, soprattutto per la prossima partita contro la quotata Atalanta

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. rza78 - 3 mesi fa

    In effetti il delirio peggiore che mi è toccato leggere dopo il pari con la spal è stato (a dire la verità non più di 3-4 incompetenti) il paragone con miha del tipo “alla fine non è cambiato niente”. In realtà è cambiato tanto (12mi con miha , 8vi oggi) e soprattutto una squadra solida che nessuno riesce a mettere sotto nonostante (non mi stancherò mai di ripeterlo) l’organico sia molto limitato (ieri berenguer ha dimostrato ancora una volta di non avere il fisico per giocare a certi livelli, aina ha dimostrato tutta la sua ingenuità di 19enne tra l’altro giocando malissimo un pallone che ci avrebbe probabilmente fruttato i 3 punti, parigini tanto impegno poca qualità ecc). Credo che mazzarri stia facendo un mezzo miracolo (ricordiamoci che con miha ed il tanto rimpianto ljiaic queste partite le perdevamo 5-0 o 5-1 con discorso chiuso già al quarto d’ora del primo tempo. da 26 anni non battevamo l’inter a torino; con mazzarri 2 vittorie su 2; a napoli sembre batoste: con mazzarri 2 pareggi consecutivi. e ancora c’è chi si lamenta ?! siamo a meno 3 punti da squadre che hanno un organico 10 volte superiore…il problema vero è che mazzarri è stato preso perché bravissimo ad ottenere il 120% degli organici a disposizione e questo è servito a cairo per ridurre gli investimenti. gli avessero preso pereyra (e perotti) chissà dove saremmo….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torello_621 - 3 mesi fa

      Concordo. Anch’io penso che la preparazione atletica, l’attenzione tattiva e la voglia dei ragazzi stiano sopperendo a lacune tecniche. Obiettivamente le squadre davanti, forse solo Atalanta eccettuata, hanno organici ben superiori. Poi per onestà intellettuale ricordiamoci che Miha il primo anno aveva Hart in porta e Rossettini centrale.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 3 mesi fa

        A maggior ragione!!! Questo dimostra l’inettitudine di Mihajilovic come allenatore. Sapendo di avere due scarsoni come Hart e Rossettini metti 4 punte ? Le 4 punte le metti se la squadra può reggerle.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. ANNO1976 - 3 mesi fa

    Se mi permettete, si va in Europa League anche così.
    Col punto a Napoli preso a difendere per novanta minuti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Conta7 - 3 mesi fa

    Per strappare punti da Napoli che ha giocatori spaziali era necessario avere totale abnegazione tattica, concentrazione massimale e sperare che i loro avanti non fossero nella giornata migliore.
    Sulla fortuna concordo parzialmente: è verissimo che hanno avuto varie occasioni, soprattutto nel primo tempo e il palo di Insigne nel secondo, ma se avessimo avuto c*** totale Ola Aina non avrebbe sbagliato quel 2 contro 1 alla fine che avrebbe mandato il Gallo solo davanti ad Ospina.
    Comunque prestazione solidissima: chiaramente abbiamo creato poco, come ha detto il Mister, ma è anche vero che, come sottolineavano a Sky, pressavamo sempre alti e in fase di possesso portavamo tanti giocatori nella metà campo avversaria, tant’è vero che nel secondo tempo le loro migliori occasioni sono avvenute su ripartenze.
    Ora testa bassa e avanti… FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. ALESSANDRO 69 - 3 mesi fa

    Aldilà degli evidenti limiti di manovra, questi non dipendono dal modulo ma semplicemente dagli interpreti, bisogna obiettivamente constatare che le squadre più forti che vincono i campionati hanno quasi mai gli attacchi più forti mentre quasi sempre hanno le difese meno battute…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. user-13967438 - 3 mesi fa

    Correva il primo maggio 2001 e il Bayern Monaco vinse a Madrid in una partita dove segnò con l’unico tiro a dispetto delle 41 conclusioni del Real Madrid.
    Quando succede che l’avversario non la butta dentro, è una giornata fortunata.
    Ieri sera il Napoli ha avuto più palle gol in una partita che il Toro in tutto il campionato.
    Facciamo pur festa per un pareggio raccattato in qualche maniera, ma andando avanti per inerzia con il solo concetto di sperare di non buscarle si farà poca strada.
    E se alla fine i conti sono quelli che si stanno delineando in corso d’opera, la differenza sportiva tra la farsa del Pro Piacenza e l’insulsità della squadra di quelli di adesso sarà la medesima.
    Hanno un solo obiettivo finale per salvare la faccia, e si chiama sesto posto… il tempo dei benefici di inventario è finito da un pezzo: si son sempre spacciati come capaci di farlo e di esser così bravi ad arrivarci. Bene, lo facciano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Granata - 3 mesi fa

    Scrivere che il Toro ha una gran difesa è esatto ma non dice tutta la verità. I primi difensori, in TUTTE le squadre del mondo, sono gli attaccanti. Il Toro ha un indice PPDA (rapporto tra i passaggi effettuati dalla squadra avversaria in una determinata zona di campo) elevatissimo, meglio di tutti in serie A. Ci sono specifici “trigger” (inneschi) che danno il via alla pressione sul portatore di palla e va capito per quale motivo si pressa ed in che modo. Il pressing può aver lo scopo di recuperare palla oppure esclusivamente distruggere l’azione avversaria e si pratica in due modi principalmente. Marcando a uomo o coprendo gli spazi. Alcuni adottano una via di mezzo (acciughina). Il Toro marca a uomo (mi riferisco al pressing) e ieri sera, obiettivamente, la scarsa qualità tecnica (percentuale precisione passaggi intorno al 50% contro oltre 80% loro) rispetto all’avversario , ha fatto sì che si creassero spazi dietro le linee di pressing per cui, la maggior velocità loro li ha favoriti per arrivare al tiro prevalentemente sulla nostra destra. Dalla parte di Aina molto meno. Per fare il gioco di Mazzarri, bisogna avere qualità maggiori a centrocampo. Aggiungo e finisco col dire che serve un Kouamè cioè un giocatore che abbia una conduzione di palla più che buona per poter concretizzare i contropiedi. Belotti non ha buona corsa col pallone, anzi. Con l’Atalanta la mancanza di Rincon si farà sentire. La partita sarà combattuta ma se si starà alti credo si possa fare molto bene. Non bisognerà dargli campo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Toro71 - 3 mesi fa

    Ma con l’attacco sterile che abbiamo non andiamo da nessuna parte!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Filadelfia - 3 mesi fa

    In effetti ricordo ai tanti gufi che con il gioco propositivo (ah ah ah) di Miha si conquistò l’Europa League al primo anno con lo straordinario ruolino di marcia e i record su record (negativi ovviamente ah ah ah) macinati (63 reti subite e un intero girone con almeno un gol subito). Eh beh dati del genere son soddisfazioni ecchecavolo. Ah ah ah. Sempre bene ricordare certi ruolini di marcia ai nostalgici del calcio champagne. Ah dimenticavo : delle 63 reti subite dal “TORO” targato Sinisa “SOLO” 10 (DIECI) sono PERE del Napoli tra andata e ritorno (di cui 3 entro il 27 mo minuto del Primo tempo). Per i nostalgici del grande condottiero (ovviamente dal cuore granata ah ah) sintonizzarsi sul canale Sky questa sera alle ore 20,30. C’è da riconciliarsi con il calcio a seguire il Bologna di Miha (ah ah ah).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alexku65 - 3 mesi fa

      Cambia Nick che non ti è appropriato. Usa quello del formaggio molle Philadelphia che la tua sagacia mazzarriana squaglia come il formaggio filante. E poi un ultima cosa. Invece che stare qui a fare il simpatico ebete a scruvere mentre ci sono ke partite vai allo stadio ad inneggiare il tuo catenacciaro allenatore. Magari ha bisogno dell a tua spiccata intelligenza per trovare qualche scusa in più.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. fabio.tesei6_13657766 - 3 mesi fa

    6 palle gol nitide di cui almeno 3 con palle perse malamente a centrocampo perché non sapevano a chi darla. Se Questa si può definire Solidità difensiva! Io la chiamo buona sorte. Ennesima partita senza un tiro in porta. Mazzarri non mi piace e mai mi piacerà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 3 mesi fa

      Ritenta magari sabato vi andrà meglio tifando per l’Atalanta di Gasperini. Noi continuiamo a tifare TORO a prescindere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabio.tesei6_13657766 - 3 mesi fa

        Ritenta cosa? Secondo te io godo nel vedere che non si riesce mai a fare un tiro in porta?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Filadelfia - 3 mesi fa

          Ma tu eri davvero convinto di andare a Napoli e giocare a viso aperto contro la squadra della serie A che più si esalta negli spazi larghi e nel gioco di rimessa (al pari dell’Atalanta)? Ma le partite del Napoli (e dell’Atalanta) le guardate? Negli spazi larghi giocano ad un tocco ad una velocità e ad una verticalizzazione impressionante grazie ad un lavoro maniacale di Sarri. E’ un suicidio tattico pensare di affrontarli a viso aperto. Discorso diverso contro la Spal dove sono stato il primo a sottolineare la prestazione indecente e il super tatticismo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. fabio.tesei6_13657766 - 3 mesi fa

            Ok sono d’accordo con te, ma da qui a dirmi che devo aspettare la prossima partita per sperare in una sconfitta solo perché critico mazzarri, be penso che ti sbagli, ma non credo che lo pensi davvero. Un saluto fratello granata

            Mi piace Non mi piace
          2. Filadelfia - 3 mesi fa

            x fabio.tesei6_13657766. Forse ho fatto troppa sarcasmo. Me ne scuso. Tu hai risposto in modo pacato come si conviene tra fratelli granata. Bisogna dartene atto. Un abbraccio caro fratello. Sempre Forza Toro :-)

            Mi piace Non mi piace
  28. Kalokagathia - 3 mesi fa

    Abbiamo avuto tanta tanta fortuna. Dunque freniamo un po’ gli entusiasmi per una fase difensiva che ha concesso tantissimo, otre alle tante occasioni per il Napoli anche tante tante ripartenze pericolosissime; se il primo si fosse chiuse con un 3 a 0 in favore dei partenopei, sarebbe stato un risultato perfettamente in linea con la trama del match. Sicuramente questa è una FASE o TAPPA nelle intenzioni di Mazzarri, non credo abbia intenzione di giocar sempre in questo modo barbaro. L’interpretazione che riesco a dare a questo processo Mazzarriano, è che si voglia trovare prima di tutto una grande e granitica solidità difensiva per poi piano piano crescere prima nella fase di gestione e poi in quella offensiva. Potrebbe essere una tattica un po’ macchinosa ma valida, però se nel mercato estivo ti vendono quei pilastri imprescindibili sirigu e nkiuliu, che facciamo Mazzarri??? Si ricomincia tutto da capo? esticazzi!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 3 mesi fa

      Vero c’è da essere fortunati ad avere il miglior portiere della serie A. preso per parare. Suggerirei a Sirigu di lasciar entrare almeno un gol a partita per evidenziare la “pochezza” difensiva del Torino.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Il_Principe_della_Zolla - 3 mesi fa

    Eh beh! Son soddisfazioni! Cos’altro si pretende, insomma?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filadelfia - 3 mesi fa

      Il ritorno del calcio champagne delle 10 PERE contro il Napoli di cui 3 entro il 27mo del primo tempo? E sentire il “mister” di allora andare in TV a dire testuali parole “siamo l’unica squadra che gioca con 4 punte”. Robe da matti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Il_Principe_della_Zolla - 3 mesi fa

        Non capisco la tua risposta. Forse vuoi fare dell’ironia, ma proprio non ci riesci. Un po’ come il Torino FC di Mazzarri, che vorrebbe spacciare un catenaccio che nemmeno Nereo Rocco con il gioco del calcio. Non ci azzecca lui, tu men che meno.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Filadelfia - 3 mesi fa

          La risposta è nei pollici giù. Per il resto se non sei soddisfatto stasera puoi rifarti gli occhi con il Bologna del gran condottiero e del suo calcio “totale” (ah ah ah)

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Marcogol - 3 mesi fa

          Principe della zolla, sinceramente non so se lo fai apposta o de davvero pensi che il toro idri a napoli diveva andare li ad attaccare per prenderne 4, era il napoli 2 in classifica hai visto come giocano e che passaggi precisi? Non puoi sperare che il torino vada li a viso aperto, 1 punto a napoli é un punto che vale oro, se poi lo fai per stuzzicare o provocare é un altro discorso

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. claudi_689 - 3 mesi fa

    Il punto a Napoli è un miracolo, se giochiamo altre 99 volte perdiamo, però massima stima ai giocatori che hanno fatto il possibile.
    Purtroppo quest’anno è cosi, muscoli e barricate con zero gioco e tiri in porta, di certo con questo gioco l’Europa te la sogni.
    Preferire Berenguer a Iago è un eresia… Berenguer si è dimostrato ancora una volta un giocatore non da Serie A come De Silvestri e Parigini.
    Anche Lukic che viene esaltato tanto non mi pare che abbia fatto chissà che, di questo Toro salvo per l’ennesima volta solo Sirigu, Nkolou, Izzo, Belotti e Rincon per la verve che ci mette

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. claudi_689 - 3 mesi fa

      Ho dimenticato Ansaldi e Aina

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Tifoso da Malta - 3 mesi fa

    La vera svolta Sabato prossimo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. user-13722867 - 3 mesi fa

    diciamo che il fattore C ha avuto la sua parte ma è giusto così bravi ragazzi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. abatta68 - 3 mesi fa

    Per andare in el serve arrivare a 62 punti, ne mancano 28, ovvero una media di 2 punti a partita…. e se non si gioca non si vince, e se non vinci finisci il campionato a 55-57 punti, come al solito, e a poco serve avere una difesa poco battuta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 3 mesi fa

      Quest’anno e’ di crescita, l’EL e’ per l’anno prossimo, la musica cambiera’ (m’han detto)

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy