Toro, Ichazo: il portiere che piace a Ventura

Toro, Ichazo: il portiere che piace a Ventura

Focus on Ichazo / L’estremo difensore uruguayano ama impostare l’azione e giocare con i piedi

Commenta per primo!

Salvador Ichazo, giovane e molto promettente portiere uruguayano giunto a Torino per fare da vice a Daniele Padelli e per sostituire il partente Gillet, (il belga è andato a Catania) ha tutte le caratteristiche dell’estremo difensore gradito a Ventura.

A parte l’altezza notevole e il fisico prestante, cose comunque utili ad un numero uno, Ichazo è anche in possesso di una discreta tecnica con il pallone tra i piedi.
E questo, si sa, per il tecnico genovese è indubbiamente un punto di forza, in quanto da sempre le sue squadre iniziano l’azione a partire dall’estremo difensore.
Ichazo, come ha dichiarato lui stesso in conferenza stampa, ama giocare con la palla tra i piedi e impostare l’azione, diventando quasi un “regista arretrato”.
A patto che non si ecceda con i retropassaggi o con le giocate del portiere, questa può sicuramente essere un’arma in più, da sfruttare, per la difesa del Toro, come avvenuto negli anni scorsi, sempre sotto la guida di Ventura, con Coppola, Gillet e Padelli.
Avere una sorta di giocatore aggiunto, che possa aiutare con la circolazione di palla, offre sicuramente più sbocchi, più soluzioni e più imprevedibilità alla manovra, già partendo dalla propria porta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy