Toro, il momento di Stevanovic ‘La Chance’

Toro, il momento di Stevanovic ‘La Chance’

Alen Stevanovic ha finalmente ritrovato il campo dal primo minuto. Poi, la sostituzione. Potrebbe esser stato un cambio legato all’esigenze del momento – di questo ne siamo certi -. E’ anche vero, però, che dalla tribuna quella lavagnetta alzata, appariva proprio come una bocciatura senza sconti. Forse il ragazzo…
Alen Stevanovic ha finalmente ritrovato il campo dal primo minuto. Poi, la sostituzione. Potrebbe esser stato un cambio legato all’esigenze del momento – di questo ne siamo certi -. E’ anche vero, però, che dalla tribuna quella lavagnetta alzata, appariva proprio come una bocciatura senza sconti. Forse il ragazzo era troppo arrugginito e pertanto lo stesso Ventura ha preferito dosarne il rientro in campo. Allo stesso modo, però, in tanti ci saremmo aspettati un primo tempo giocato a ritmi decisamente più elevati. 
 
COME IN SERIE B – Nella cadetteria eravamo abituati ad uno Steva pieno di  vitalità. L’anno scorso in serie B, infatti, i tifosi potevano ammirare le sue splendide giocate a centrocampo, ma soprattutto la grinta con cui scendeva in campo ad ogni partita. Una sicurezza di sè che dava fiducia ai tifosi granata sempre più fieri di aver in rosa un ragazzo come Alen Stevanovich.
 
LA CRISI IN SERIE A – Con la promozione in serie A, tra alti e bassi, la squadra di Ventura è cresciuta, il gioco di squadra è migliorato. Ma Stevanovic, no. Lui è quasi regredito. Ha fatto fatica a ritagliarsi un posto di primo piano in campo, eccezion fatta per il gol segnato nella goleada granata dell’andata a Bergamo. Si può parlare di una crisi dovuta al campionato maggiore per il giovane centrocampista, che non riesce a prendere il giusto ritmo nel campionato delle più forti. Certo è che il treno per la serie A non passa mai due volte. Al massimo, l’ultimo vagone si ferma un po’ di più in stazione. E se sei molto fortunato, allora fai in tempo a prenderlo.
 
‘STEVA LA CHANCE’ – Contro l’Atalanta, Mister Ventura ha deciso di dargli una nuova possibilità facendolo giocare dal primo minuto, sperando in un suo “risveglio” in questo girone di ritorno. Steva, però, ha abbastanza deluso, non è stato incisivo e ha dimostrato poca intraprendenza. Tanto che è stato sostituito da Birsa al 15′ del secondo tempo. Un Birsa che ha cambiato in meglio la partita, con uno strepitoso gol, oscurando ancora di più la performance di Stevanovic. Ora non resta che vedere se il giovane centrocampista riuscirà a ritagliarsi ancora un po’ di spazio in questo girone di ritorno facendoci rivivere di nuovo lo Steva dell’anno scorso.
 
Redazione TN
(foto M.Dreosti)
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy