Toro in numeri: Martinez, che fatica per inquadrare la porta

Toro in numeri: Martinez, che fatica per inquadrare la porta

Granata ai raggi X / Il venezuelano corre veloce ed è preciso nei passaggi: ma ad una punta è richiesta la capacità di rendersi pericoloso in attacco

di Matteo Senatore
Martinez

Doveva essere la stagione nella quale dimostrare il suo reale valore, il campionato in cui far vedere di aver compreso al meglio gli schemi di Ventura e di meritare la maglia granata, ma fino ad ora per Josef Martinez questo inizio di Serie A 2015/16 non ha portato i risultati auspicati dal punto di vista personale.  Nonostante l’annata finora molto positiva del Torino infatti l’attaccante venezuelano ha faticato a conquistarsi spazio in campo e non ha convinto quando gli è stata data la possibilità di essere protagonista.

PRESENZE E PASSAGGI – Josef finora è stata il terzo attaccante più utilizzato da Ventura che lo ha schierato complessivamente 4 volte, delle quali due da titolare contro Fiorentina e Chievo Verona, per un totale di 189 minuti trascorsi in campo. Martinez ha dimostrato di avere una buona capacità di trattamento del pallone con una accuratezza nel passaggio dell’ 88.5%. Una percentuale molto elevata, addirittura la 4° più alta di tutta la squadra, che però è anche influenzata dal basso numero di tocchi per i compagni (appena 26) effettuati dall’attaccante Vinotinto: non a caso con 6.5 passaggi a partita è il giocatore del Torino con il numero medio di passaggi più basso di tutta la rosa. Nonostante ciò comunque va detto che la sua accuratezza è di molto maggiore rispetto ai colleghi di reparto Maxi Lopez e Belotti, il cui numero di passaggi a partita è comparabile con quello del venezuelano.

Il tecnico Giampiero Ventura a colloquio con Martinez: 159 i minuti concessi al venezuelano.
Ventura parla con Martinez: per il venezuelano 189 minuti in campo finora

TIRI IN PORTA – Da un attaccante però più che la precisione nel dialogo con i compagni è richiesta l’abilità tecnica e la freddezza in fase offensiva, due qualità che i numeri in questo momento non riconoscono a Martinez. In due partite non ha mai tentato un dribbling mentre spesso si è fatto trovare in posizione di fuorigioco (0.8 volte a partita) vanificando l’azione offensiva dei compagni. I dati meno positivi però arrivano nella ‘categoria’ più importante, quella dei tiri in porta: Martinez ha tirato verso il portiere avversario appena 4 volte, in media 1 a partita, 2 volte da fuori area e 2 volte da dentro l’area di rigore ma senza mai riuscire ad arrivare a calciare nell’area piccola. Inoltre dei suoi 4 tiri ben 3 sono finiti fuori dallo specchio della porta e solo uno era diretto verso la rete avversaria: si tratta appena del 25% delle sue conclusioni. E’ chiaro che con numeri di questo tipo non può stupire il fatto che non sia ancora riuscito ad andare in gol in campionato.

Torino FC v ACF Fiorentina  - Serie A
Martinez in azione: finora solo il 25% dei suoi tiri è stato indirizzato in porta

CORSA – Martinez si è dimostrato un corridore velocissimo, basti pensare alla partita con il Frosinone dove ha fatto registrare una velocità media di 31.7 km/h negli sprint o alla partita contro la Fiorentina quando ha superato i 10 km/h negli allunghi, ma purtroppo senza la capacità di concretizzare questi numeri sono vuoti. Restano due mesi e mezzo a Josef prima della pausa natalizia per dimostrare di poter migliorare concretamente e di poter essere una pedina importante nel cammino del Toro.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ospunda - 3 anni fa

    Un attaccate che non segna potrebbe essere un problema.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy