Toro-Inter, anche Basha in dubbio

Toro-Inter, anche Basha in dubbio

Mai come prima dall’inizio della stagione, il Toro si avvicina alla gara di domenica contro l’Inter nel buio più totale. L’emergenza e i dubbi con i quali Ventura deve fare i conti in queste ore non sono da sottovalutare. Anche perchè gli uomini a disposizione del tecnico sono veramente contati. Come se non bastassero gli infortuni di Bovo,…

Mai come prima dall’inizio della stagione, il Toro si avvicina alla gara di domenica contro l’Inter nel buio più totale. L’emergenza e i dubbi con i quali Ventura deve fare i conti in queste ore non sono da sottovalutare. Anche perchè gli uomini a disposizione del tecnico sono veramente contati. Come se non bastassero gli infortuni di Bovo, Rodriguez, il problema fisico patito da El Kaddouri e la lotta contro il tempo di Maksimovic – che sarebbero già sufficienti da soli – in queste ore aleggia un velo di incertezza anche intorno a Basha, rientrato anzitempo dal ritiro della sua nazionale dopo il forfait durante Albania-Svizzera per il solito problema al piede che da due anni lo tormenta senza tregua.

ANCORA DIFFERENZIATO – L’infermeria del Toro è affollata come le spiagge italiane a Ferragosto e un nuovo ospite, Basha appunto, non sarebbe gradito. L’albanese è alle prese con un fastidioso problema alla piante del piede. Quell’infortunio già patito la stagione scorsa e durante il ritiro, adesso rischia seriamente di complicare i piani – già complessi –  di Ventura per la partita di domenica, che deve fare la conta degli uomini arruolabili, quelli in forse e quelli indisponibili.

OUT CON L’INTER? – L’eventualità che si aggiunga alla lunga fila degli indisponibili è concreta ma non è da escludere a priori nemmeno che stringa i denti e cerchi di essere in campo domenica. In caso contrario, sarebbe una brutta tegola per il Toro, che dovrà già fare a meno di Bovo e del “Pelado“, impegnati nei rispettivi programmi di recupero. Un altro assente illustre, sponda granata, sarà Omar El Kaddouri: nell’ecografia di ieri a cui è stato sottoposto il marocchino ha evidenziato un’elongazione muscolare, che lo ha messo k.o. Non dimentichiamoci di Maksimovic: in Sisport sta lavorando duramente e senza sosta per dare a Ventura una chance in più in difesa, anche se i tempi di recupero si stanno allungando più del previsto. Dunque, un recupero dell’albanese sarebbe fondamentale per l’equilibrio del centrocampo, dove Vives è stato provato come centrale nella difesa a 3 nel caso in cui il giovane difensore serbo non riuscisse a recuperare.

SECONDA OPZIONE – Un’altra opzione è quella che vedrebbe Ventura disegnare una difesa a 4, con Darmian (che verrebbe comunque spostato anche in uno schieramento a 3) e Moretti al centro, dando vita a quel 4-3-3 che si è dimostrato ampiamente efficace nella sfida di due settimane fa contro la Sampdoria. Modulo che, tralaltro, è quello che meglio esalta le caratteristiche di Cerci, libero di godere degli ampi spazi per vie laterali che si verrebbero a creare.

 

Federico Lanza


(foto Dreosti)
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy