Toro-Inter, anche Basha in dubbio

Toro-Inter, anche Basha in dubbio

Mai come prima dall’inizio della stagione, il Toro si avvicina alla gara di domenica contro l’Inter nel buio più totale. L’emergenza e i dubbi con i quali Ventura deve fare i conti in queste ore non sono da sottovalutare. Anche perchè gli uomini a disposizione del tecnico sono veramente contati. Come se non bastassero gli infortuni di Bovo,…

di Federico Lanza, @LanzaFederico

Mai come prima dall’inizio della stagione, il Toro si avvicina alla gara di domenica contro l’Inter nel buio più totale. L’emergenza e i dubbi con i quali Ventura deve fare i conti in queste ore non sono da sottovalutare. Anche perchè gli uomini a disposizione del tecnico sono veramente contati. Come se non bastassero gli infortuni di Bovo, Rodriguez, il problema fisico patito da El Kaddouri e la lotta contro il tempo di Maksimovic – che sarebbero già sufficienti da soli – in queste ore aleggia un velo di incertezza anche intorno a Basha, rientrato anzitempo dal ritiro della sua nazionale dopo il forfait durante Albania-Svizzera per il solito problema al piede che da due anni lo tormenta senza tregua.

ANCORA DIFFERENZIATO – L’infermeria del Toro è affollata come le spiagge italiane a Ferragosto e un nuovo ospite, Basha appunto, non sarebbe gradito. L’albanese è alle prese con un fastidioso problema alla piante del piede. Quell’infortunio già patito la stagione scorsa e durante il ritiro, adesso rischia seriamente di complicare i piani – già complessi –  di Ventura per la partita di domenica, che deve fare la conta degli uomini arruolabili, quelli in forse e quelli indisponibili.

OUT CON L’INTER? – L’eventualità che si aggiunga alla lunga fila degli indisponibili è concreta ma non è da escludere a priori nemmeno che stringa i denti e cerchi di essere in campo domenica. In caso contrario, sarebbe una brutta tegola per il Toro, che dovrà già fare a meno di Bovo e del “Pelado“, impegnati nei rispettivi programmi di recupero. Un altro assente illustre, sponda granata, sarà Omar El Kaddouri: nell’ecografia di ieri a cui è stato sottoposto il marocchino ha evidenziato un’elongazione muscolare, che lo ha messo k.o. Non dimentichiamoci di Maksimovic: in Sisport sta lavorando duramente e senza sosta per dare a Ventura una chance in più in difesa, anche se i tempi di recupero si stanno allungando più del previsto. Dunque, un recupero dell’albanese sarebbe fondamentale per l’equilibrio del centrocampo, dove Vives è stato provato come centrale nella difesa a 3 nel caso in cui il giovane difensore serbo non riuscisse a recuperare.

SECONDA OPZIONE – Un’altra opzione è quella che vedrebbe Ventura disegnare una difesa a 4, con Darmian (che verrebbe comunque spostato anche in uno schieramento a 3) e Moretti al centro, dando vita a quel 4-3-3 che si è dimostrato ampiamente efficace nella sfida di due settimane fa contro la Sampdoria. Modulo che, tralaltro, è quello che meglio esalta le caratteristiche di Cerci, libero di godere degli ampi spazi per vie laterali che si verrebbero a creare.

 

Federico Lanza


(foto Dreosti)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy