Toro, la classifica rimane fantastica rispetto all’anno scorso: vietato abbattersi

Toro, la classifica rimane fantastica rispetto all’anno scorso: vietato abbattersi

Campionati a confronto / A questo punto nella passata stagione i granata avevano solo otto punti ed erano tredicesimi, con soltanto due vittorie

6 commenti
esultanza Torino conto

Nonostante probabilmente l’ambiente granata si aspettasse risultati migliori dalle ultime due uscite della squadra, la clamorosa sconfitta contro il Carpi ed il pareggio contro il Milan, per continuare a sognare sulla scia di un inizio di campionato travolgente, la classifica del Toro rimane molto buona e non c’è motivo per non riporre fiducia in Ventura e nei suoi ragazzi, in particolar modo se si confrontano le statistiche di questa stagione con quelle dell’anno scorso.

L’inizio di campionato dell’anno passato era stato praticamente un incubo per i granata, che erano estremamente in crisi di risultati oltre che sotto porta: i punti collezionati dal Torino nelle prime otto giornate sono praticamente la metà di quelli conquistati in questa annata alla stessa giornata. I ragazzi di Ventura l’anno scorso dopo otto turni viaggiavano in tredicesima posizione, con soltanto sei gol all’attivo a fronte dei nove subìti; due sole le vittorie (a Cagliari e contro l’Udinese), due pareggi e ben quattro sconfitte. L’Olimpico non era più inespugnabile, i granata vi erano anzi già stati sconfitti ben due volte (Torino-Verona 0-1; Torino-Sassuolo 0-1) In totale erano stati collezionati otto punti, uno a giornata.

AC Chievo Verona v Torino FC - Serie A
Daniele Padelli; rispetto all’anno scorso, sono rimaste invariate solamente le reti subìte: nove

Quest’anno invece la squadra è partita decisamente meglio, proponendo bel calcio e collezionando da subito punti pesanti: quattordici in otto partite; quattro vittorie su otto, due pareggi e due sconfitte, ben tredici reti segnate mentre quelle subìte rimangono nove esattamente come la passata stagione. Il Torino è in questo momento settimo in una classifica parecchio corta, nella quale vincere o perdere una partita può significare essere scavalcati (o scavalcare) da più di una formazione alla volta. In ottica Europa League, in questo momento i granata sono assolutamente in zona qualificazione; l’anno scorso invece Ventura e i suoi ragazzi erano a -7 dalla zona Europa, obiettivo che avrebbero poi sfiorato a fine stagione in virtù di un girone di ritorno strabiliante.

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pimpa - 2 anni fa

    Io non mi abbatto,ma nemmeno voglio essere fatto fesso.
    Ci dimentichiamo che con la Fiorentina per settanta minuti non abbiamo visto palla,che abbiamo perso da una squadra di calcianti,non di calciatori,quale è il Carpi, e che ieri abbiamo pareggiato con una squadra che al centro della difesa aveva Alex e che si è dimostrata,unanimemente,modestissima.
    E non parliamo di bel gioco,perché quello si è visto, forse, con la Samp;e con questo ho detto tutto, come diceva Totò.
    Ecco per cosa mi abbatto:per il fatto che nessuno ha il coraggio di dire le cose come stanno.
    E non vorrete mica parlare dei vari Zappacolta,Martinez e Gaston Silva?
    Dico tutto ciò con la morte nel cuore,sia chiaro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ObiWan - 2 anni fa

    Solito articolo aziendalista….
    Non è che ci si ababtte ma finalmente si può puntare a qualcosa di più di una tranquilla salvezza: il solo fatto che i 40 punti siano sempre l’obiettivo dichiarato in tutte le interviste rallenta enormemente il processo di crescita.
    Ci manca CONSAPEVOLEZZA e un pò di sfrontatezza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. luca - 2 anni fa

      E un pò di salute!!!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Brawler Demon - 2 anni fa

    Abbattersi? E chi si abbatte, stiamo facendo un buonissimo campionato, continuiamo così! Solo i piangina si abbattono.
    FVCG!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. marcotornator_44 - 2 anni fa

    Caro Federico, paragonare le partite per il numero di giornata è uguale a calcolare i punti fatti quando pioveva…
    se si paragonano le stesse partite dell’anno scorso (ovvero contro le stesse squadre!) abbiamo fatto 1 punto in più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. luca - 2 anni fa

      Quanto dici è vero, ma dimentichi che il Torino di Ventura,in A, è sempre partito piano,per svariati motivi,quest’anno no,nonostante una serie di infortuni incredibile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy