Toro, la fase di stallo di Soriano: è il giocatore che più manca alla squadra

Toro, la fase di stallo di Soriano: è il giocatore che più manca alla squadra

Focus On / Il trequartista deve ancora prendersi il Toro: i margini di miglioramento della squadra dipendono anche da lui

di Redazione Toro News

Per commentare il momento di Roberto Soriano al Torino, arrivati alla sosta di campionato a metà ottobre, si può partire dal suo minutaggio: 330 minuti raccolti in 8 partite, media di 41 minuti per match. Solo in quattro di questi otto incontri è partito titolare; nell’ultima occasione contro il Frosinone, Mazzarri lo ha lasciato in panchina contro le previsioni della vigilia, concedendo solo quattro giri d’orologio al trequartista nato in Germania. Numeri che spiegano una verità: a differenza dell’altro acquisto di grido della sessione estiva di mercato, Simone Zaza, Roberto Soriano non è ancora riuscito a ritagliarsi uno spazio da protagonista nel Toro di Mazzarri.

TANTE SPIEGAZIONI – Diverse possono essere le spiegazioni: essendo arrivato a metà agosto, ha dovuto lavorare più degli altri per inserirsi tatticamente in una squadra che lavorava insieme da settimane. Fisicamente, gli mancava del tutto il ritmo partita, avendo giocato in tutta l’estate, al Villarreal, solo uno spezzone in un’amichevole. C’è stato poi un piccolo infortunio, tra Udinese e Napoli: nulla di grave, ma l’intoppo ha rallentato il processo di inserimento. In ogni caso, Soriano sin qui non ha sfruttato al meglio le occasioni che ha avuto: sebbene a referto siano registrati due assist (quello a Nkoulou contro la Spal e quello per Meité a Udine), è mancata quella cattiveria che invece ha avuto Zaza nel voler, a un certo punto, iniziare a imporsi davvero.

LEGGI: La presentazione di Soriano: “Al Torino ho subito detto sì”

LA SOSTA AIUTA – Detto ciò, le qualità di Soriano restano fuori discussione, così come la sua importanza nel Torino attuale. Il fatto che un giocatore come lui abbia questo margine di miglioramento così evidente in termini di prestazione non può che far sperare in bene Mazzarri. Sicuramente, Soriano è un’arma fondamentale di cui questo Toro ha bisogno nella cerniera di collegamento tra centrocampo e attacco. L’ex Sampdoria avrà la sosta a disposizione per lavorare con calma sulla condizione fisica e per affinare l’intesa con i compagni, per ripartire più forte di prima alla ripresa del campionato.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Riba - 1 mese fa

    io credo che le qualità di Soriano non si discutano ma andate a vedere gli allenamenti; non ha voglia, non corre ed è sempre l’ultimo del gruppo…i risultati e le prestazioni, anche se fosse un talento che non è, vengono di conseguenza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. PrivilegioGranata - 1 mese fa

    Soriano è un ottimo giocatore.
    Date tempo a Mazzarri di rimetterlo in carreggiata e diversi si dovranno rimangiare i commenti da femminelle isteriche che arricchiscono il forum.
    Per Zaza c’è voluto il suo tempo, e ora inizia a dare soddisfazioni.
    Verrà anche il tempo di Soriano.
    E rientrerà Ansaldi.
    E arriverà Lyanco.
    Lavori in corso per un Toro sempre più forte.
    Speriamo che ci siano lavori in corso anche per la tifoseria… quella è piuttosto penosa in certi frangenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13973712 - 1 mese fa

    Soriano è stato un acquisto che mi ha lasciato esterrefatto. Sinceramente non mi sembra proprio il profilo di giocatore su cui il Toro dovrebbe investire

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-14052178 - 1 mese fa

    Ripeto come ho detto in un altro articolo,Soriano mi sembra assomigli più all’acquisto di Simone Barone…… buono solo sulla carta poi una pippa mondiale purtroppo . Ciao robbi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. tric - 1 mese fa

    A proposito: dopo l’incomprensibile cambio con il Napoli, anche Meité fa pena. Per la verità l’ho sempre considerato di una lentezza sconcertante. Piedi buoni, buon tiro, ma caracolla invece di correre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. GlennGould - 1 mese fa

      Meite fa pena. Ma sei serio?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. user-13964747 - 1 mese fa

        Meite pena???? E baselli e belotti sopravvalutati in questo momento e soprattutto da certi tifosi. Guardate le partite prima di scrivere ✍️. Ftoro

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. halbert883 - 1 mese fa

      Perfettamente d’accordo! Lui e il suo compagno di merende Aina. Così come sono si rivelano perfettamente sostituibili!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. tric - 1 mese fa

    Il concetto di “margine di miglioramento” potrebbe essere tradotto con “fa pena” e forse questo darebbe una scossa!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy