Toro, la Polonia di Glik perde la sfida ma non la faccia

Toro, la Polonia di Glik perde la sfida ma non la faccia

Con il pareggio ottenuto ieri sera con l’Armenia, l’Italia non è testa di serie per il mondiale in Brasile. La brutta figura soprattutto nel primo tempo con svarioni difensivi e la poca precisione…
Commenta per primo!
Con il pareggio ottenuto ieri sera con l’Armenia, l’Italia non è testa di serie per il mondiale in Brasile. La brutta figura soprattutto nel primo tempo con svarioni difensivi e la poca precisione in fase di costruzione dei centrocampisti ha mostrato qualche limite della formazione azzurra in vista del prossimo impegno mondiale. SuperMario nel secondo tempo al posto di Osvaldo ha salvato la faccia all’Italia. Cerci è rimasto in panchina. Di certo un giocatore con le sue qualità è utilissimo a  questa Nazionale. Ma ieri le scelte di mister Prandelli l’hanno lasciato fuori dalla gara. Almeno domenica sera contro l’Inter potrà rifarsi e mostrare la sua classe a tutti i tifosi granata che speravano di vederlo entrare in campo contro l’Armenia. Un altro granata che invece ha giocato per tutti i 90 minuti è capitan Glik. Contro l’Inghilterra la sua Polonia ha perso per 2 a 0. Una Polonia ormai fuori dal mondiale non ha sfigurato contro gli inglesi. Pericolosi nel primo tempo grazie a  Lewandowski e all’ insicuro portiere inglese Hart, la Polonia subisce il primo gol sul finire del primo tempo. Rooney di testa porta in vantaggio l’Inghilterra. Nel secondo tempo la squadra allenata da Hodgson prende sicurezza e Gerrard dopo un rimpallo fortuito in area beffa  Boruc. Su entrambi i gol il capitano granata può ben poco. 

Umberto Vergano
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy