Toro, la salvezza deve arrivare in fretta per organizzare con tranquillità la prossima stagione

Toro, la salvezza deve arrivare in fretta per organizzare con tranquillità la prossima stagione

Il punto / La situazione non è critica, ma la sicurezza è necessaria anche per mettere buone basi per il prossimo anno

salvezza

Ormai è più che chiaro: il Torino è in lotta per la salvezza. Non è un dramma, può capitare di avere un periodo e quindi un’annata poco brillante: sarà necessario soltanto accettare questa cosa, mettersi al lavoro e arrivare alla famigerata quota di 40 punti. La situazione non è critica, perché i granata hanno 33 punti, e quindi mancano 7 punti per il primo obiettivo: sette punti in otto partite si possono potenzialmente fare, ma per il Toro non sarà certo la cosiddetta passeggiata domenicale. Tuttavia, è necessario riuscire a trovare il modo per salvarsi velocemente.

PRECAUZIONE– Il primo motivo per il quale arrivare a quota quaranta punti in fretta è senza ombra di dubbio per evitare la Serie B: il problema è ancora lontano 5 punti, ma è bene non far si che si avvicini, per non giocare con il fuoco. Però, guardando la parte finale del campionato, i granata non sono facilitati: il primo scontro sarà già complicato, contro l’Inter questa domenica, ma non solo. Altri avversari pericolosi possono essere Roma, senza dubbio tra le potenze della Serie A, e il Bologna, una mina vagante che mette sempre in difficoltà l’avversario.

Belotti, le pagelle di Torino-Juventus
Andrea Belotti, attaccante e capocannoniere del Torino

PROGRAMMAZIONE -Ma un’altra motivazione per la quale il Torino deve riuscire a salvarsi in fretta è la programmazione: si, perché già ad aprile le squadre si preparano per l’anno successivo, e se il Toro riuscisse a mettere una pezza a questa stagione, si potrebbe pensare meglio alla prossima, nella quale provare a riscattarsi da questo anno poco brillante, con più delusioni che soddisfazioni. Si parte dall’Inter di Mancini, avversario tutt’altro che facile da affrontare, soprattutto a San Siro: ma il Torino dovrà essere bravo a sfruttare le occasioni, giocare al meglio delle proprie potenzialità per cercare di mettere in difficoltà le altre squadre. L’atteggiamento psicologico sarà fondamentale: se il Toro riuscisse a riprendersi dal punto di vista mentale, sarebbe più semplice raggiungere la salvezza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy