Toro, la sfida con l’Athletic Bilbao dà il via ad una settimana di fuoco

Toro, la sfida con l’Athletic Bilbao dà il via ad una settimana di fuoco

Verso Torino-Athletic / Granata pronti ad onorare nel migliore dei modi l’impegno europeo: cominciano 7 giornate intense con il doppio confronto con i baschi inframezzato dall’impegno di campionato con la Fiorentina

Commenta per primo!

Ci siamo, oggi è il grande giorno della sfida con il Bilbao, oggi è il momento di scoprire quanto vale il Toro europeo formato 2015.

SERVE UNA PARTITA PERFETTA – Reduci da 10 risultati utili consecutivi in campionato, i granata si presentano al match odierno in un’ottima condizione psicofisica: la squadra è cresciuta sia sotto il profilo mentale, sia sotto quello tecnico-atletico e ha ancora voglia di stupire. L’impegno europeo con i baschi, comunque, presenta numerose insidie, insidie che Glik e compagni potranno superare solamente se disputeranno una partita perfetta.

UN SOLO OBIETTIVO, MA ATTENZIONE AL DISPENDIO DI ENERGIE – In tal senso, la propensione di Ventura a preparare le partite in modo metodico e scrupoloso lascia ben sperare, ma è innegabile come le energie nervose e l’esperienza, a maggior ragione in campo internazionale, possano sempre giocare brutti scherzi. Proprio per tali ragioni, quest’oggi il Toro è chiamato alla prova del 9, al test più importante della stagione probabilmente, ma non deve commettere l’errore di investire tutte le proprie energie fisiche e mentali in funzione della gara odierna. Certo, cercare di ottenere il miglior risultato possibile tra le mura amiche non sarebbe affatto una cattiva idea, ma è bene ricordare che quello con l’Athletic è un doppio confronto nel quale un ottimale gestione del dispendio di energie potrebbe fare notevolmente la differenza.

IL CAMPIONATO INCOMBE: INIZIA UNA SETTIMANA INFERNALE – Non è da sottovalutare, inoltre, che, una volta terminata la gara d’andata con gli uomini di Valverde, il Toro avrà solamente due giorni di tempo per preparare la sfida di campionato con la Fiorentina, partita più che mai importante per aggiungere un altro tassello verso il primo obiettivo stagionale, la salvezza. Successivamente, il complicato match di ritorno contro Muniain e soci disterà solamente 4 giorni: un intervallo molto breve che, considerata la poca abitudine dei granata nel disputare 3 incontri nel giro di una settimana, richiederà un lavoro nei minimi dettagli da parte del mister granata.

Insomma, l’attesissimo appuntamento odierno rappresenta solo l’inizio di una lunga settimana di fuoco, ma, come si suol dire in questi casi, chi bene incomincia…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy