Toro, la tua umiltà come arma per andare lontano

Toro, la tua umiltà come arma per andare lontano

Buonanotte Granata/ Con la determinazione ed il lavoro, è arrivato il quarto successo di fila: ora, senza superbia, si può ambire ad altro che ad una salvezza tranquilla?

Commenta per primo!

 

Anche stasera, con la testa sul cuscino, non prendo subito sonno e penso al nostro Toro.

Dopo la vittoria a Verona, è ampiamente confermata la svolta che ha preso la squadra granata. Compatti, ben disposti, sicuri e precisi: seguire una partita ora è davvero una gioia per i nostri occhi stanchi. I risultati arrivano, i punti ci avvicinano ad una zona, se non invitante, per lo meno più tranquilla di quella che attraversavamo solo un paio di mesi fa. La paura, quella brutta, nera e cattiva, di vederci risucchiati in una situazione poco piacevole, a lottare per traguardi di salvezza, lascia il posto a quella spavalda tentazione di dire che siamo in corsa per… Stop, mi fermo qui. Sono scaramantica. 

Pensavo di passare anche il girone di ritorno piangendo sulla foto di un calciatore riccio di Valmontone, strappandomi i capelli e maledicendo colui che mi ha spezzato il cuore, invece in mano non ho ciocche provenienti dalla mia testa, ma altri tre punti conquistati con coraggio, determinazione e lavoro. Sì, perchè si vede che i ragazzi hanno lavorato. Sono cresciuti come gruppo, si sono amalgamati, hanno trovato la loro quadra. Il brigante Martinez, che sembrava già bollato come promessa non sbocciata, si rivela essere una pedina importante, in grado di cambiarti la partita, frizzante e veloce. Sempre così pieno di grinta che gli si può perdonare tranquillamente qualche imprecisione. Persino Benassi si fa notare, e, considerando la pubblica gogna a cui è stato sottoposto dopo il derby, direi che per lui ora è un momento d’oro, da sfruttare al meglio per dimostrare quanto può migliorare.

Questa quarta vittoria consecutiva è un risultato degno di applausi scroscianti e platea in piedi: per l’impegno del gruppo, perchè in questa determinazione sta trovando i risultati che questa maglia merita.

E’ tardi, scorro il dito sul cellulare per guardare ancora la classifica. Sorrido, e fermo di nuovo quei pensieri insolenti. Ci vuole umiltà per essere grandi, per accarezzare sogni importanti, per andare lontano.

Buonanotte granata…

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy