Toro, l’assenza di Ogbonna non pesa

Toro, l’assenza di Ogbonna non pesa

Sette gare prima di toccare l’erba con la casacca granata. Tanto ha impiegato il difensore uruguaiano prima di esordire. Solo un paio di partite, invece, per convincere l’ambiente.

 

UN MEZZO MIRACOLO

Sette gare prima di toccare l’erba con la casacca granata. Tanto ha impiegato il difensore uruguaiano prima di esordire. Solo un paio di partite, invece, per convincere l’ambiente.

 

UN MEZZO MIRACOLO – E’ questo il mezzo miracolo compiuto da Guillermo Rodriguez, roccioso difensore dai piedi delicati. Esordì proprio un girone fa a Palermo sostituendo Ogbonna. I tifosi a inizio gara si guardavano perplessi non sapendo cosa aspettarsi da uno che di gol ne aveva subiti tanti lo scorso anno a Cesena. E invece no, scetticismo spazzato via come una palla che pericolosamente balla in area e repentino ingresso nel cuore dei tifosi.

 

METTERSI IN DISCUSSIONE – Rodriguez è riuscito nell’ardua impresa di non far rimpiangere l’assenza del vice capitano. La coppia che forma con Kamil Glik è di quelle che spellano le mani al popolo granata: grinta, senso della posizione e qualche intervento ai limiti del lecito, come il copione granata richiede. Ieri Giampiero Ventura ha fatto finta di stupirsi della domanda su Rodriguez: ”Ha sempre giocato bene, qualche volta ottimamente” ha detto il tecnico, che apprezza non tanto ”la fase difensiva che sa fare molto bene, quanto le capacità di impostazione che dimostrano la volontà di mettersi in discussione”. Elogia le ambizioni dunque il timoniere granata, che perà ammonisce: ”Attenzione, non dimentichiamoci chi è Ogbonna per il Torino, un simbolo e un capitale di questa squadra che non va messo in discussione”. L’intento è di tenere qualsiasi tipo di polemica a debita distanza ma soprattutto di lanciare un messaggio ai giocatori di rimanere sempre al massimo della concentrazione.

 

IL BALLOTTAGGIO CHE NON ESISTE – Per due giocatori che non partiranno per Parma (Meggiorni e Cerci), due (forse) rientrano a disposizione. Il recupero lampo di Jonathas pare essere una necessità (per quanto improbabile), mentre certo è il rientro di Ogbonna dopo la squalifica. Ma non ci sarà ballottaggio su chi affiancare a Glik, perché a meno di clamorose sorprese il vice capitano granata tornerà a presidiare la difesa, memore del giorno di vacanza preso in Sardegna. Uno stimolo in più per Angelo Ogbonna che, una volta ritrovata la condizione fisica di pochi mesi fa, tornerà ad essere uno dei più forti centrali in Italia. ”Lo sappiamo noi, lo sa Ogbonna, lo sa Rodriguez”, le parole del tecnico. Amauri e compagni sono avvisati.  

 

Lorenzo Bodrero

(foto M. Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy