Crotone-Torino: la migliore delle occasioni per migliorare fuori casa. Sulla carta…

Crotone-Torino: la migliore delle occasioni per migliorare fuori casa. Sulla carta…

Verso il match / I granata in Calabria per la seconda vittoria lontano dal Grande Torino. Ma attenzione alla squadra di Nicola: è in crescita

La ripresa del campionato vedrà i granata sbarcare – finalmente nell’orario standard di domenica alle 15 – in Calabria, sul campo del Crotone. Proprio sabato cadranno i cinque anni esatti dall’ultima volta che il Toro fu di scena all’Ezio Scida: il 19 novembre 2011, prima era Ventura, Bianchi e compagni non andarono oltre lo 0-0 nella gara valida per la 16° giornata della Serie B. Tanta acqua è passata sotto i ponti da allora, e oggi il confronto si ripropone nella massima serie. Il Torino di Mihajlovic sbarcherà in Calabria per cogliere tre punti utili a coltivare l’obiettivo Europa League, sbandierato ormai apertamente da tutte le componenti granata: Cairo, Mihajlovic e giocatori – Andrea Belotti in primis.

UNA SQUADRA IN CRESCITA – Se è vero che uno dei problemi di questo buon avvio del Torino è proprio il rendimento fuori casa – soli cinque punti fin qui raccolti: una differenza con i 14 raccolti tra le mura amiche che ha impedito ai granata di trovarsi in posizioni di classifica migliori – la gara in casa dell’ultima in classifica sembra l’occasione perfetta per migliorare il ruolino di marcia lontano dal Grande Torino. La differenza in termini di qualità delle rose, tra Torino e Crotone, è sotto gli occhi di tutti. Ma occorre fare attenzione alla squadra di Nicola, composta da giocatori che, consapevoli di dover pedalare duro per fare bella figura nella massima categoria, stanno facendo quadrato attorno al proprio allenatore. La classifica dei calabresi è sicuramente desolante, con 5 punti raccolti in 12 partite, ma le ultime settimane hanno parlato di una squadra in crescita. Il Crotone – che ricordiamo, sta affrontando la prima stagione in serie A della sua storia – è infatti stato capace di uscire con un pari da Firenze, per poi cogliere la prima vittoria contro il Chievo in casa. Nell’ultima partita, la squadra di Nicola è riuscita ad arrivare al minuto 80 sullo 0-0 in casa dell’Inter, salvo poi naufragare subendo tre gol.

ATTENZIONE E CONSAPEVOLEZZA – Ecco perchè i granata dovranno assicurarsi di non sottovalutare un avversario che scenderà in campo con il coltello tra i denti. La forma recente del Crotone e i limiti evidenti manifestati nelle partite fuori casa devono rendere edotti i granata del fatto che occorrerà presentarsi allo Scida con il massimo rispetto per il Crotone. Ferma restando la consapevolezza nelle proprie qualità e nel fatto che, se questo Toro fa il Toro, è capace di vincere contro tutti, tanto più contro l’ultima della classe.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy