Toro, manca solo Barreto alla festa del gol

Toro, manca solo Barreto alla festa del gol

Alla festa del gol manca solo Barreto. Dopo la rete di Jonathas contro la Lazio, è il brasiliano l’unico attaccante a non essere ancora andato a segno in questa stagione.
 
ANCORA A SECCO –
Alla festa del gol manca solo Barreto. Dopo la rete di Jonathas contro la Lazio, è il brasiliano l’unico attaccante a non essere ancora andato a segno in questa stagione.
 
ANCORA A SECCO – Da quando è arrivato dall’Udinese a metà gennaio, l’attaccante di Rio ha collezionato nove presenze con la maglia granata, tutte da titolare, tranne quando è subentrato dalla panchina nella  gara contro il Parma al Tardini. In 623 minuti totali giocati non ha ancora fatto gol, ma ha sfornato due assist: uno per Meggiorini contro l’Inter, l’altro per Cerci nel primo vantaggio firmato sull’Atalanta. Abou Diop è l’altro attaccante che non ha ancora segnato in campionato, ma si tratta di un ragazzo classe ’93 che ha giocato appena tre spezzoni di gara.
 
PRESTAZIONI ALTALENANTI – L’assenza dal tabellino dei marcatori è frutto di un rendimento sostanzialemente buono, ma ancora troppo altalenante. Ce lo si poteva anche aspettare, perché da Udine Barreto arrivava da un lungo periodo in cui era stato utilizzato poco, se non pochissimo. Prima di esordire con il Toro contro il Pescara il 20 gennaio, infatti, il brasiliano era reduce da dieci panchine consecutive al fianco di un Guidolin che sembrava proprio non vederlo più. E per riprendere il top della forma e il totale controllo del ritmo partita ci vuole un po’ di tempo.
 
GONFIA LA RETE – Un tempo che però Barreto vorrebbe bruciare il più in fretta possibile, per evitare di perdere l’incondizionata fiducia di cui gode da parte del suo allenatore. Ventura infatti, in questi primi due mesi granata del brasiliano, non ha mai messo in discussione il suo posto da titolare, tranne che in occasione della gara del Tradini contro i ragazzi di Donadoni. Adesso è tempo di ripagare questa fiducia anche con i gol, per cominciare ad inseguire il capocannoniere granata Rolando Bianchi, che guarda ancora tutti dall’alto con otto reti.
 
Emanuele Olivetti
(foto Dreosti)
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy