Toro, si ripartirà da Mazzarri: i vantaggi della continuità del progetto

Toro, si ripartirà da Mazzarri: i vantaggi della continuità del progetto

Analisi / Tra le prime in Serie A ci sarà un valzer dell panchine: non nel Torino, che si tiene il suo allenatore

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero
Torino FC v US Sassuolo - Serie A

Il Torino, ormai, si affaccia alla conclusione di questo campionato di Serie A 2018/2019, che ha visto i granata percorrere un percorso molto intenso, che li ha portati ad un passo dalla qualificazione in Europa League. In ogni caso, nonostante manchi ancora una partita al termine, i granata danno per assodato che questa stagione sia stata molto positiva per diversi aspetti, a partire dal record di punti fino all’imbattibilità di Sirigu. In sintesi, qualcosa da cui ripartire c’è: nella prossima stagione non si ripartirà certo da zero.

Torino FC v Cagliari - Serie A

MAZZARRI – Il Toro si tiene stretto il suo allenatore, Walter Mazzarri, che in questa stagione è stato un vero leader che ha dato unità al gruppo, tirando fuori il meglio da quasi tutti i giocatori, che gli erano e gli sono estremamente riconoscenti: non perdono occasione di evidenziarlo in ogni intervista, da Nkoulou a Zaza, che ha accettato in silenzio molte esclusioni affermando pubblicamente che “Mazzarri sa quel che fa”. E quindi il tecnico rimarrà al Torino, dando continuità ad un progetto che è evidentemente promettente, a cui è mancata solo la ciliegina (che sarebbe stata peraltro meritata: l’anno scorso l’Atalanta si qualificò per i preliminari di Europa League arrivando settima a 60 punti). I granata, il prossimo anno, avranno quindi un vantaggio nei confronti delle squadre avversarie: la continuità del progetto, fattore importantissimo in un mondo come quello del calcio.

VALZER – Le prime squadre di Serie A, infatti, si troveranno di fronte a cambiamenti in panchina: saranno almeno 6/7 le squadre tra le prime nove dell’attuale classifica a cambiare guida tecnica. Soltanto il Napoli confermerà sicuramente il mister Carlo Ancelotti: Gennaro Gattuso potrebbe restare alla guida del Milan nel caso in cui centrasse la qualificazione in Champions League, ma il traguardo è tutto fuorchè certo. Gasperini non è sicuro di rimanere all’Atalanta; l’Inter cambierà allenatore, risultando vicina ad un accordo con Conte; la Roma cerca un tecnico, la Lazio non è certa di confermare Simone Inzaghi, così come la Sampdoria con Giampaolo.

Torino FC v Atalanta BC - Serie A

CASO ATALANTA – L’importanza di un ciclo e della continuità sta proprio nella squadra rivelazione degli ultimi campionati, ovvero l’Atalanta. I bergamaschi hanno trovato in Gian Piero Gasperini il vero condottiero e fautore di un gruppo che ha fatto in tre stagioni qualcosa di formidabile e si sta giocando l’accesso in Champions League, contro le due squadre di Milano, meritando sicuramente – per la stagione condotta – di agguantare la competizione europea. Ad oggi, quindi, il Torino può sperare di aprire un ciclo simile con Mazzarri: ripartire da un allenatore che ha un gruppo che già ben conosce nei minimi dettagli può davvero essere fattore di successo. O almeno, è quanto sperano al Torino.

102 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Seagull'59 - 4 settimane fa

    continuità, progetto, crescita, obiettivi: tutto giusto e condivisibile, bisogna però anche definirli e stabilire tempi e interpreti.
    siamo quasi esaltati da un 7/8 posto: e certo, se ci guardiamo indietro, tra B, fallimento, presidenze improponibili, ultima Coppa Italia, ultimo scudetto (che ho avuto la fortuna di festeggiare!), si può pensare di essere sulla strada giusta, forse…
    abbiamo un presidente serio, col grano, ma non abbiamo ancora un DS, il braccio che crea la squadra di domani di concerto con allenatore e presidente: questo è un grosso problema!
    Mazzarri? non mi piace ma lo giustifico solo perché non aveva a disposizione dei giocatori per costruire gioco: Rincon, Baselli, Meité, mi spiace ma li venderei subito. il centrocampo è il cuore, il cervello di una squadra e questi hanno dimostrato limiti troppo evidenti: tecnica, velocità, fantasia, inventiva non adeguate per fare la differenza.
    e allora? continueremo sulla strada del cercare di sopravvivere, al meglio, MA QUESTO NON È IL TORO CHE VORREI!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Simone - 4 settimane fa

      È lui che se li è tenuti e a gennaio non ha voluto nessun altro.
      Basta scusarlo come se lui non c’entrasse nulla!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. piroldo64 - 4 settimane fa

    Ci mancherebbe ancora che cambiassimo Mazzarri!!!Ha fatto un ottimo lavoro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav - 4 settimane fa

      Candidato all’Oscar.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Simone - 4 settimane fa

    Si si, andiamo avanti con chi ha fallito x i suoi atteggiamenti focalizzati sul prima di tutto non prenderle!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Junior - 4 settimane fa

    Unico vero miglioramento sarebbe un allenatore che sappia giocare con giocatori di qualità e non con soldatini; con i soldatini giochi contro una squadra arroccata in difesa ( vedi Empoli) e perdi; far rientrare Ljajc, acquistare 1 giocatore di fi livello superiore in attacco, rinforzare il centrocampo con un altro giocatore e poi acquistare qualche buon rincalzo; i 60 punti non sono figli del gioco di Mazzarri, che non c’e, ma di alcuni acquisti centrati come Izzo, Didij, Meite e Lukic

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav - 4 settimane fa

      D’accordo su tutto ma Meite’ è un plinto nel cemento armato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Junior - 4 settimane fa

        D’accordo con Te ; penso però che un miglioramento rispetto ad Acquah ci sia stato; comunque davanti ad una buona offerta è sostituibile!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. robert - 4 settimane fa

    L’Inter per aver preso 4 gol dal Napoli ed essere terza in classifica manda a casa Spalletti.Il Torino per aver preso 4 gol da L’Empoli ed essere da domenica prossima ottavo in classifica tiene questo allenatore.Notate il comportamento diverso di una grande squadra e il comportamento di una piccola squadra !!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 4 settimane fa

      Mi dici del Barça per favore ? Cosa dovrebbe fare per non essere in finale Champions ? Grazie

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. robcar106_10877998 - 4 settimane fa

      Ti ricordo che la piccola squadra ha ottenuto 4 punti con la “grande” squadra……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

      L’Inter manda a casa spalletta perché con Icardi Nainggolan Brozovic Perisic Handanovic SKriniar Vecino Candreva, etc etc (provava quantificare gli ingaggi di questi calciatori) è a 24 punti dai gobbi, 13 dal Napoli e solo a più 6 da noi “piccola squadra” come tu apostrofi i nostri ragazzi.
      Spalletti viene mandato via per molto di più che l’imbarcata presa a Napoli

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. anpav - 4 settimane fa

    Il gruppo ha dimostrato di essere molto unito e coeso.
    Il Toro ha fatto 60 punti, cioè il proprio record.
    In questo vanno riscontrati dei meriti anche nell’allenatore. Soprattutto sul primo punto.

    Nel frattempo abbiamo imparato a conoscerne anche i difetti. Non è perfetto ovviamente.
    La squadra non sempre gioca un calcio bello; spesso difende meglio di quanto sappia attaccare.

    Però oggi, fossi io un imprenditore e dovessi valutare solo i dati oggettivi a disposizione, come potrei pensare di cambiare? E poi con chi?
    L’impressione globale è che questa squadra con un paio di innesti azzeccati possa fare davvero bene.
    Trovo ragionevole e onesto la riconferma di Mazzarri in un’ottica di continuità, data dalle basi e dalle fondamenta apparentemente forti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav - 4 settimane fa

      14 anni di NIENTE di cui 1 e mezzo di NULLA.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

        Ciao Davidegranata cambiato nuovamente nik?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Giankjc - 4 settimane fa

          Sei abbastanza rinco.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. maxx72 - 4 settimane fa

          No..è Vanni!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. Innav - 4 settimane fa

          No Bacigalupo STAVO scherzando, in verità sono Flavio-San.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ciccio Graziani - 4 settimane fa

    La squadra ha fatto il massimo e forse di più, giusto la continuità, vedi Atalanta. Sono d accordo con la conferma di mister Mazzarri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. tafazzi - 4 settimane fa

    Anche se WM non mi piace per vari motivi, la continuità è la scelta giusta. Se sarà settimo posto per me l’obiettivo sarà raggiunto, il fatto che non sarà sufficiente per andare in Europa dipende da fattore esogeni.
    A differenza della maggior parte considero la stagione in linea con il valore della rosa, non userei troppi toni trionfalistici. Il prossimo anno non si accetteranno scuse di nessun tipo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. granata - 4 settimane fa

    Che si riparta da Mazzarri mi pare scontato, anche solo per motivi economici: il suo ingaggio costa al Torino 4 milioni di euro l’ anno. Abbiamo vissuto un anno di transizione, con miglioramenti in classifica, ma non ancora nel gioco e nel raggiungimento di obiettivi stagonali. Bisogna ripartire da qui, ma miglorando sotto due aspetti:
    1) Non ripetere gli errori della scorsa campagna acquisti, quando la società ha fornito a Mazzarri rinforzi non graditi e, quindi, non sfruttati.
    2) Dare alla squadra un gioco più propositivo in fase di costruzione. Si è segnato troppo poco. Le partite soddisfacenti sotto questo punto di vista si possono contare sulle dita di una mano.
    Mazzarri adegui il suo gioco ai modelli europei più virtuosi (parlo di manovra, capisco che il tasso tecnico di certe squadre sia molto superiore). Adotti la formula con due Vere punte. Belotti si è sfiancato a tutto campo ed è stato lasciato troppo solo. Con Zaza al suo fianco abbiamo intravisto potenzialità migliori in fase offensiva e, soprattutto, metta Iago Falque nel ruolo che predilige, a fare l’ esterno di destra (quello che una volta si chiamava “tornante”): non a caso quest’ anno ha reso meno rispetto alle due bellissime stagioni precedenti. Tra lui è Berenguer c’ è un abisso.
    Leggo che qui qualcuno invoca un Martin Vazquez a centrocampo, ma Mazzarri ha mostrato di non gradire giocatori di quel tipo cioè il trequarista avanzato (il regista di quella squadra era Scifo) e infatti ha rinunciato sia a Ljajic (ahimè) sia a Soriano che, ritrovata la sua posizione, ha ben figurato nel Bologna, squadra che ha avuto una seconda parte di campionato molto buona (come punti è stato secondo dopo l’ Atalanta). Sperando, poi, che i migliori restino, anche senza un palcoscenico europeo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giaguaro 66 - 4 settimane fa

      concordo in pieno con la tua analisi, speruma en bin

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. tafazzi - 4 settimane fa

      Concordo, ma WM è convinto di essere il miglior allenatore del mondo e come tale poco propenso ai cambiamenti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. dattero - 4 settimane fa

    Granata volevo aggiungere anche il discorso relativo alle scuole calcio estive,ove c’è stato un ampliamento notevole,ove tante cose son state migliorate ed approfondite.
    c’è sempre un clima festoso ed invogliante.
    sulla prima squadra,l’ho gia postato,son rimasto un po’ cosi nel leggere che ora è contento del settimo posto e pma banfava di champion.
    ancora in chiaro scuro la definzione del ds,anche se il clan Totti al nome di petrachi,come credo saprai,nicchia di brutto.
    personalmente temo ancora le sue bugie.
    personalmente,dopo Empoli,mi aspettavo frasi diverse,invece solito refrain stantio.
    su Mazzarri concordo,l’ho criticato,ma ammetto l’impegno feroce,la dedizione e la professionalita.
    ha creato un gruppo coeso,laddove il serbo,ma sopratutto ventura,creavan divisioni e preferenze.
    un caro e stimato saluto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 4 settimane fa

      Le scuole calcio del Toro hanno quel clima proprio perché, a differenza dei vicini, si mette al centro il bambino e non i soldi. Le dichiarazioni saranno sempre “politiche” e tendenti a valorizzare quello che si ha, da buon venditore…. Sul ds ho sempre messo un grosso se davanti alle mie considerazioni e cioè, … se Petrachi dovesse… se Bava dovesse accettare…. adesso, senza se, scrivo che il mercato del Toro è già iniziato… tempo fa e non cambierà. Saluti a te.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. gianni panchieri - 4 settimane fa

    Il rigorista potrebbe essere baselli,calcia molto bene.Anche se qui è molto criticato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Bischero - 4 settimane fa

    Redazione…. Parliamo di moretti??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Bischero - 4 settimane fa

    Cé bisogno anche dei bruti fra il popolo granata :-)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Bischero - 4 settimane fa

    Innav…. Vanni…cambia il nome non il succo del discorso. Stai sereno dai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. enettavinnaV - 4 settimane fa

      Ma noi lo stimiamo ugualmente sia per dritto che per rovescio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. BACIGALUPO1967 - 4 settimane fa

      Non dimenticare l’esimio dottor Davidegranata@ esperto in trader di nikname

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Jon Snow - 4 settimane fa

    Pare che presto si apra una petizione per spedire davidegranata oltre la Barriera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Innav - 4 settimane fa

      Guerra Fredda o Corallina?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. malva - 3 settimane fa

        credo si riferisse a quella cagata del Trono di spade

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Bischero - 4 settimane fa

    Hai ragione da vendere granata. Ma é anche vero che si segnano di più ma subiscono anche più gol. L approccio aggressivo portato all eccesso ha pro e contro. Quello é dato dal mister.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 4 settimane fa

      Si non l’ho scritto ma è così. Io sono certo che tatticamente Mazzarri è superiore a Gasperini ma ha bisogno di giocatori specifici. Gasperini può fare il suo gioco più facilmente. Prevedo, come scritto nei giorni passati, che il Toro, se acquisterà le pedine giuste , se la giocherà alla pari con tutti, anche con l’Empoli di turno. Sarà li la crescita maggiore, contro Cagliari, Bologna, Empoli. Etc etc.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Jon Snow - 4 settimane fa

    Mazzarri non è il massimo, ma tanto di meglio per noi non c’è. Lo cambierei solo per Pioli tra quelli liberi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SiculoGranataSempre - 4 settimane fa

      Noooo dai, Pioli? Ma scherziamo?. Freddo uomo della bassa senza emozioni, carisma, empatia. No no. Anche no.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. GranaSiempre - 4 settimane fa

    Sono d’accordissimo con chi dice che è il caso di prolungare quanto prima il contratto a Mazzarri: è un tema di progettualità e valorizzazione di una direttrice ben delineata.
    E poi ho letto sui vari siti della Lazio che il Mister è tra i più graditi dai tifosi come possibile successore di Inzaghi.
    E se una piazza importante come Roma la pensa così, è inevitabile che il valore aggiunto che è riuscito a dare Mazzarri è lampante ed evidente a tutti.
    Per cui, cara società, direi che non è il caso di fare orecchie da mercante…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Bischero - 4 settimane fa

    Ma infatti granata. Alcuni dicono che Belotti é solo. Ma non é vero perché la fase offensiva la fanno i 2 esterni di centrocampo che devono salire andando uno sul fondo e l altro dentro l area poi cé il centroavanti e i due che giocano a ridosso della punta(baselli e Iago o Berenguer). Per me il problema é stato sopratutto la scarsa qualità sui cross e il passo lento di baselli abbinata alla mancanza di giocata. Noi giochiamo come l Atalanta come impostazione ma ci manca la qualità di castagne hatebor e Gomez. Perché a mio avviso Iago non ha nulla da invidiare a ilicic se non il fisico. Sugli altri che ho nominato non cé storia. Corrono hanno piedi educati e vedono la porta. Belotti corre e rientra tanto quanto faceva con sinisa dove ha fatto 30 gol in 2 anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 4 settimane fa

      Tra noi e L’Atalanta c’è una grandissima differenza di gioco in avanti. L’Atalanta intanto ha , come scritto prima, un vero driblomane che è Ilicic, e questo conta molto in spazi intasati/ristretti. Poi loro aggrediscono il portatore con più uomini, non fanno mai marcature preventive , si espongono al gegenpressing ed attaccano accompagnando con più uomini essendo liberi da marcature. Il Toro è più conservativo, PER FORZA,scrivo io , per tipologia di giocatori. Loro hanno il papu, noi Berenguer, loro Ilicic noi Baselli. Serve chi sappia fare le due fasi bene ed allora poi ce la giocheremo davvero con le prime 6, senza paura!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Granata - 4 settimane fa

    @Giaguaro66 ti rispondo qui sui giovani. Il Toro, a livello tecnico/tattico sta seguendo una precisa filosofia che mi piace definire come un ritorno alle nostre origini in chiave moderna, altro che Ajax !!! Quindi si formano in ordine, uomini, giocatori tecnici e che sappiano eseguire compiti e non ruoli diversi. Il ruolo inteso dai più, si cerca di trasformarlo in compito da eseguire in campo. Non è evidente ? Coppitelli ha cambiato posizione a molti giocatori. Cambia spesso modulo non solo per periodo ma anche in partita. I risultati arriveranno ma non subitissimo. Purtroppo il sistema pensa ai soldi e non agli uomini cioè i calciatori e quindi non è semplice. Vedrai per esempio cosa succederà a breve nell’Inter. Vedrai la diaspora della primavera ed a che prezzi. A questo proposito , vorrei fare le condoglianze alla famiglia del piccolo Maicol Lentini, una giovane promessa del calcio del vivaio Inter che a 15 anni una brutta malattia ci ha portato via.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giaguaro 66 - 4 settimane fa

      grazie! mi accodo alle condoglianze, quelle si che sono tragedie vere da affrontare nella vita e noi qui a volte a leggere di gente che si insulta, mah

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Bischero - 4 settimane fa

    Ma hai perfettamente ragione granatiere. Si parla di variante tattica.quel giocatore che doveva essere ljaijc alternandosi con Iago e giocando spezzoni di gara a seconda di avversari e situazioni. Ljaijc é voluto andare via perché non aveva il posto assicurato. Ora vista questa stagione come é andata con infortuni cali di forma e vari risultati da ribaltare quante partite avrebbe fatto? Io dico moltissime.gia solo Iago ha saltato 14 gare. A Milano nel secondo tempo é entrato e ha cambiato il volto alla gara. Avrebbe potuto fare molto bene e dare lustro alla sua carriera. Capisco che i soldi fanno gola.3 milioni sono un sacco di soldi ma é pur sempre finito in Turchia campionato di terza fascia. Ci avremmo guadagnato noi e lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Bischero - 4 settimane fa

    Euro toro. Si il rigorista. Ma anche quello che batte i corner. Quello che batte le punizioni sul centrosinistra quindi con piede destro. I rigori credo che li batta Belotti per motivi particolari. Ma cé anche Iago.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 4 settimane fa

      …ma te lo ricordi Ferrante che cecchino nei rigori?…quando il gallo e jago riusciranno a segnare su rigore x 5/6 volte di fila allora ti daro’ ragione!..al momento non abbiamo un vero rigorista ed il suo sostituto..e non da quest’anno!…grave pecca in questi anni sia di Petrachi che degli allenatori…cosi’ come devi tassativamente avere 2 che ci sanno fare su punizioni e calci d’angolo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Bischero - 4 settimane fa

    Ciao granata. Per dribbling intendo il giocatore che quando riceve il passaggio sulla 3/4 avversaria é in grado anche a difesa schierata di saltare l uomo. Contando sull a tecnica nascondendogli la palla e creando la superiorità numerica. Ci va tecnica e forza nelle gambe. A questo ci va la giusta testa per vedere la posizione dei compagni e dettare il passaggio. Berenguer o baselli sono bravi giocatori che peró vengono schierati in quel ruolo di cui parlo io dove non basta fare il compitino. Ci va incisività tecnica e visione di gioco. La giusta personalità per andare in contro al compagno per farsi dare la palla e giocarla per illuminare il gioco. Questo giocatore serve per tutte quelle gare dove la sola forza fisica non basta per scardinare le difese. Parlo di baselli e Berenguer perché si sono alternati in quella zona di campo. Berenguer salta l uomo in progressione ma solo a campo aperto. Baselli non salta nessuno. Ed é proprio per questo che li cederei anche perché all occorrenza ansaldi e lukic possono giocare li.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 4 settimane fa

      Anche io li venderei ma non solo loro… a Mazzarri servono giocatori che sappiano dare del tu alla palla e che sappiano sia difendere che attaccare. Nelle squadre di vertice ce ne sono diversi. Il papu spesso difende, per non parlare degli strisciati, qui al Toro sembra una bestemmia. Il gioco di Mazzarri, che qui non ho letto scritto e spiegato da nessuno ha precise caratteristiche. È frutto di strategie ben precise ed applicate. Può essere molto discutibile ma non è vero che non esiste gioco. Gli interpreti, come scrive qualcuno, giustamente, sono fondamentali ma se chi abbiamo è carente non è responsabilità di Mazzarri. Non dico tu lo definisca responsabile, scrivo in generale.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. blackmapan_12184280 - 4 settimane fa

        Scusa la mia ignoranza calcistica, ma mi viene in mente Sarri a Empoli (il più eclatante, ma non l’unico) che con pochi mezze tecnici hanno comunque presentato un bel gioco e raggiunto obiettivi. Inoltre mi sembra molto limitativo il fatto che Mazzarri per poter proporre il suo calcio abbia bisogno di specificità quando, mi sembra, il calcio moderno stia andando in una direzione completamente diversa.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. eurotoro - 4 settimane fa

    e comunque se va via Petrachi non si puo’ assolutamente sbagliare la scelta del sostituto!..assolutamente servira’ una figura esperta capace e riconosciuta…cosi’ come si e’ scelto un allenatore dalle capacita’ riconosciute dal 5° stipendio nella serie A…altrettanto lo si dovra’ fare nella scelta del nuovo Direttore…questo lo reputo un passaggio fondamentale x le nostre sorti future!…un passaggio cruciale fondamentale!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 4 settimane fa

      Ciao eurotoro, un piccolo dato aggiuntivo, se mi permetti, Mazzarri prende si il quinto ingaggio e poco più di Mihajilovic, circa 200.000€ ma il Toro ci ha guadagnato perché complessivamente, avendo Mazzarri uno staff molto meno numeroso del predecessore si spende meno nel totale.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. eurotoro - 4 settimane fa

        ciao..certo,certo..Cairo mica e’ fesso!…io sono fiducioso..non posso credere che un uomo cosi vincente e capace nella vita possa essere un perdente nel calcio..e non portarci qualcosa in bacheca!dopo tutti gli errori che ha fatto…la gavetta ed i bocconi amari ora e’ diventato un dirigente esperto anche nel calcio…puo’ solo che migliorare anche lui!…fiducioso che non sbagliera’ la scelta del nuovo ds.( io un nome sicuro ce l’ho!..ma non lo scrivo piu’ x scaramanzia!…sarebbe un botto pazzesco!)…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Giaguaro 66 - 4 settimane fa

    Caro Granata, innanzitutto apprezzo davvero molto i tuoi commenti tecnici e convengo con te che qui, molte si volte si insulta chi non è d’accordo con la massa, e il dialogo non sempre è costruttivo. Io sono uno di quei tifosi a zero di calcio giocato se non tante volte con gli amici e qualche volta con Marchiò quando ero piccolo, poi ho preferito continuare con il nuoto agonistico che ritenevo più sport e meno gioco, dove la fatica era qualcosa di veramente sano, così come la lealtà e i principi che ancora mi porto addosso. Parlando di Toro attuale e non entro in merito alle tattiche, io penso che Mazzarri quest’anno non abbia fatto bene per diversi motivi, primo tra tutti che la squadra rispetto alla mediocrità del campionato quasi concluso, era quantomeno competitiva (non siamo la Giuve imbottita di campioni)e avrebbe dovuto qualificarsi per l’EL con un bel gioco. Inoltre il tecnico a mio parere non ha saputo sfruttare i giovani granata che arrivano da un vivaio che finalmente sembra quasi rinato. La cosa che più mi spaventa è proprio l’aspetto che riguarda i giovani, dove personalmente trovo davvero molto vecchio il concetto che non vadano bruciati e che siano costretti solo a fare qualche comparsa (Millico ad esempio nemmeno quella). L’Aiax insegna che se i giovani sono forti possono giocare anche in CL, però il progetto parte da lontano dove il concetto di calcio giocato dalla prima squadra viene insegnato ai ragazzini dell’Ajax Accademy. Quindi non capisco come Cairo in 14 anni di presidenza, essendo comunque un bravo imprenditore, non l’abbia ancora capito e che continui a perseguire strade a mio avviso sbagliate, perché potete dirmi tutto ma non convincermi che Mazzarri sia il futuro di questo calcio. Forse hai ragione tu, un allenatore più giovane come Di Francesco potrebbe fare bene, non solo alla prima squadra ma ad un progetto che ponga le basi per un futuro con qualche soddisfazione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Granat....iere di Sardegna - 4 settimane fa

    La continuità del progetto mi sta pure bene. Soprattutto se tale progetto non viene smembrato da cessioni illustri e senza adeguati rimpiazzi. Vorrebbe dire tornare indietro anziché andare avanti. Sul gioco espresso invece mi auguro ci sia un po di discontinuità. Non che mi aspetti che Mazzarri si metta a far giocare la squadra con altre filosofie che non condivide anche perché ognuno ha la sua. Semplicemente spero metta mano ai problemi che lui per primo ha sempre sottolineato. Attualmente il Toro ha un’ottima fase difensiva però è carente nelle ripartenze e quando deve fare gioco. Inoltre mi pare sia emersa una certa fragilità se la squadra va all arrembaggio. Tutte cose che necessitano di un intervento specifico sul mercato coordinato con l area tecnica. Se ci pensiamo bene quest anno sono mancati soprattutto i punti persi con le squadre alla nostra portata, che si difendono e ripartono. Con le grandi invece abbiamo dimostrato di potercela giocare. Se il mister, con gli innesti giusti, riesce a risolvere questi problemi potremo dire la nostra. Una cosa però deve essere chiara: se la società accontenta il mister con i profili giusti e richiesti scuse non ce ne saranno più e DEVE essere Europa. Diciamo che anche su questo aspetto non sarebbe male migliorare. Facciamo che le abbiamo tirate fuori tutte quest anno e non ce ne sono più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. GranaSiempre - 4 settimane fa

    Nel calcio la continuità di un progetto di almeno 3 anni è fondamentale, soprattutto quando il lavoro di un allenatore è oggettivamente buono perchè riesce a valorizzare i giocatori.
    Il salto di qualità di quest’anno è stato evidente e lampante nel girone di ritorno (che poi, nella tornata d’andata è vero che siamo stato un filo più discontinui, ma non dimentichiamoci delle varie rapine a mano armata: tutte le classifiche degli errori arbitrali ci danno in piena Champions!!!), segno inequivocabile che i dettami di Mazzarri sono stati assimilati e hanno dato riscontri importanti.
    Chiaro che servono dei giocatori all’altezza e speriamo che si riesca a fare quei 2-3 innesti di cui necessitiamo veramente (mantenendo tutti i nostri top, ca va sans dire…)
    Andiamo avanti fiduciosi e FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Bischero - 4 settimane fa

    Il calcio non é la play station. Qua non si gioca a fifa. Ci sono programmazioni da fare. Il corriere di Torino parla di un Mazzarri che vuole essere ascoltato come é giusto che sia nel limite del possibile. Vuole giocatori funzionali. Adesso si accompagni con i ringraziamenti del caso petrachi alla porta e si nomini il nuovo Ds. Si parta forte sul mercato dando cosa serve a questo gruppo. Europa o no, non importa se si vuole guardare con speranza la prossima stagione che deve farci fare un ulteriore passo in avanti. Sono i giocatori le vere risorse. Pescare bene con investimenti mirati per completare l 11 di base. Poi le valutazioni sulle riserve. Mazzarri é una risorsa non un problema. I problemi sono i cross che mancano dalle fasce. Sono la poca lucidità Nell ultimo passaggio e nel portare su la palla. Le giuste verticalizzazioni. La giusta fisicità dalla 3/4 in su e la fondamentale continuità di rendimento. I piedi educati. Su questo bisogna lavorare. 2 titolari e 3 o 4 riserve. Mimmo perdonami sai che ti stimo perché sei competente ed educato. Ma come puoi dopo 4 anni voler continuare ad insistere su un giocatore come baselli? Uno che gioca 10 /15 gare decenti all anno. Uno che si squaglia come neve al sole da 4 anni quando il gioco si fa duro. Uno che ha giocato in tutti i ruoli del centrocampo con 3 allenatori diversi al toro e altrettanti nella sua carriera. Se parli con ognuno di loro ti parla tatticamente in maniera diversa di Daniele. Uno in poche parole che sa fare tante cose ma non eccelle in nulla. Gli anni passano e perde sempre più attenzioni dagli altri club. Se non lo vendo quest anno non lo vendiamo più. Sei sempre attento a cosa dice Mazzarri. Hai sentito la sentenza di 2 mesi fa su baselli. Cosa mi da in più di lukic? Nulla. Allora tengo lukic che é più giovane più affamato e più dotato fisicamente. Che senso ha vendere il serbo a 24 anni per tenere il nuovo montolivo? Per me… Giudizio personalissimo uno così é una palla al piede per il gioco fisico e di ripartenza quindi rapido che vuole Mazzarri. Così come Berenguer che se non ha una prateria davanti non salta mai l uomo con un dribbling stretto. Va continuamente spalla spalla con chiunque e finisce in terra. Io non ho antipatie. Faccio solo delle disamine su cosa vedo. E in loro vedo 20 milioni per fare mercato. Più altri 20 da niang e ljaijc. Questo é quello che mi auguro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 4 settimane fa

      Bischero..concordo ed aggiungo tassativo trovare 2 rigoristi…non sappiamo battere i calci di rigore!…l’ultimo rigorista al TORO che io ricordo e’ stato un certo FERRANTE…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Granata - 4 settimane fa

      Ciao Bischero, scusa se sono rompiscatole ma bisogna capire cosa si intende per dribbling. In Italia esistono e resistono solo pochissimi driblatori. Il calcio è cambiato moltissimo da quando è stato coniato il termine. Quando fu creato, si giocava da fermi e si doveva essere in grado di dare del tu al pallone per saltare l’avversario. Ora si gioca ai 100 all’ora e, saltare uno in velocità in campo aperto, secondo me non è dribblare ma superare in velocità. Dybala ed Ilicic sono i due massimi driblatori in serie A. Berenguer non ha nulla a che fare con questa tecnica.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Mimmo75 - 4 settimane fa

      Vero che abbiamo aspettato a lungo Baselli. Lo cediamo proprio dopo la sua miglior stagione per continuità di rendimento su buoni livelli? Per me deve restare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Toscotoro - 4 settimane fa

    Non mi piace ma con lui rimarranno quasi tutti i migliori credo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Innav - 4 settimane fa

    Ma poi obiettivamente ha fallito su tutta la linea:
    – Coppa Italia fuori
    – Europa Ligue fuori
    – Gioco zero
    Perché bisogna rinnovare un allenatore che ha fallito su tutta la linea?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. blackmapan_12184280 - 4 settimane fa

      La stagione vista da cairo:
      CI quasi ai quarti
      EL quasi qualificati

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. rogozin - 4 settimane fa

        Aggiungo
        Crescita di valore della rosa.
        Prospettiva, non remota,con qualche aggiustamento, di migliorare il prossimo anno.
        Perciò non parlerei di fallimento totale, anche se speravamo in qualcosa di più.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. eurotoro - 4 settimane fa

    ma lo vogliamo capire che il bel gioco non lo inventano i guardiola ed i sarri!..se non hai giocatori di classe il bel gioco te lo sogni con chiunque metti in panchina!…andatevi a vedere che giocatori aveva sarri all’empoli…e dove giocano oggi..e tutto vi sembrera’ piu chiaro!..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. blackmapan_12184280 - 4 settimane fa

      Valdifiori e Maccarone

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. michelebrillada@gmail.com - 4 settimane fa

    io non vedo l’ora di non vedere piu mister porte chiuse al filadelfia non capisce le pertite e non fa la formazione giusta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. dattero - 4 settimane fa

    un saluto a Granata,su Di Francesco hai ragione,per me è bravo,pero’ ha i nervi fragili,molto umorale e alla fine sfascia il buono che combina.
    penso anche io che resti mazzarri,ma non do nulla x scontato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 4 settimane fa

      Ciao dattero, non riesco per incapacità mia sicuramente a parlare di calcio. Qui si fa polemica, si portano avanti ideologie basate sul nulla. Qui leggo di gente che definiva la difesa a 3 come la preistoria poi incensa Gasperini che non vive senza il 352 o 3421 o 3412. Qui c’è gente che critica il gioco di Mazzarri, e ci sta , non è perfetto, ma non sa cosa sia il gegenpressing, chi lo applica, come e come si elude. Non si tiene conto, per esempio che il Toro è la quarta squadra per cross effettuati, come la Spal ma ne ha sbagliati 4 in meno però si criticano i nostri esterni e si vuole Lazzari….. potrei andare avanti ma mi stufo. Qui si mettono i meno o i più ma non si scrive di calcio, se non con pochi, anche con idee diverse senza offendere… Boh. Scusa lo sfogo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. blackmapan_12184280 - 4 settimane fa

        Sono dati interessanti e poco pubblicizzati, sarebbe utile, per completezza, sapere anche quanti di quei cross si sono trasformati in gol.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granata - 4 settimane fa

          Non ho i dati aggiornati sottomano ma posso dire che a fine ottobre la percentuale dei cross che hanno portato un risultato in positivo, tipo angolo, tiro in porta, punizioni a favore era molto scarso, circa il 10%. Si è passati a circa il 65%. Il numero di goal complessivo non ce l’ho ma te lo potrei far avere. La crescita , enorme c’è stata ma non è sufficiente.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Granata - 4 settimane fa

          @Giaguaro66, grazie per la considerazione, da tecnico ho una visione più di testa che non di pancia. Non devo farmi prendere da simpatie/antipatie, altrimenti vado fuoristrada. Cairo ha vissuto, sino ad ora 2 fasi. La prima era quella del , so tutto io, metto io le cose a posto e si sono persi 5 anni non 6 mesi, 5 anni. Poi la seconda fase, inizio a fidarmi di 1, Petrachi, si sono fatte scelte che hanno portato risultati. Io dico manca terza fase ma si sta arrivando, il Depero il più possibile a chi di dovere. La scelta di un allenatore è fondamentale e con Mazzarri, piaccia o no si crescerà molto. Mazzarri ha avuto una serie di problemi. Primo, dare un immagine diversa dal capopopolo Mihajilovic. Avere una squadra non colabrodo e possibilmente con un identità precisa. Cose non facili da attuare. L’immagine del Toro è migliorata, non siamo un colabrodo , i giovani validi giocano, adesso si migliorerà negli ultimi 25 metri. Sui giovani il discorso è più lungo…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Giaguaro 66 - 4 settimane fa

            grazie per la cortese risposta, sui giovani però il fatto che “il discorso è più lungo” mi fa pensare che non sia poi così sbagliato partire con un progetto di gioco coeso e insegnato a cascata ai nostri ragazzi, come la penso io. Forse è qui che bisogna puntare. La nostra storia ci insegna che i ragazzi dei miei tempi, una volta entrati a far parte del Toro non solo imparavano a giocare a pallone ma venivano formati per la vita anche se poi non tutti diventavano dei campioni, comunque imparavano a vivere con dei valori. Oggi non bisogna buttare via la storia, bisogna tenerla, farne tesoro e aggiornarla ai tempi attuali

            Mi piace Non mi piace
      2. Giaguaro 66 - 4 settimane fa

        Caro Granata, innanzitutto apprezzo davvero molto i tuoi commenti tecnici e convengo con te che qui, molte si volte si insulta chi non è d’accordo con la massa, e il dialogo non sempre è costruttivo. Io sono uno di quei tifosi a zero di calcio giocato se non tante volte con gli amici e qualche volta con Marchiò quando ero piccolo, poi ho preferito continuare con il nuoto agonistico che ritenevo più sport e meno gioco, dove la fatica era qualcosa di veramente sano, così come la lealtà e i principi che ancora mi porto addosso. Parlando di Toro attuale e non entro in merito alle tattiche, io penso che Mazzarri quest’anno non abbia fatto bene per diversi motivi, primo tra tutti che la squadra rispetto alla mediocrità del campionato quasi concluso, era quantomeno competitiva (non siamo la Giuve imbottita di campioni)e avrebbe dovuto qualificarsi per l’EL con un bel gioco. Inoltre il tecnico a mio parere non ha saputo sfruttare i giovani granata che arrivano da un vivaio che finalmente sembra quasi rinato. La cosa che più mi spaventa è proprio l’aspetto che riguarda i giovani, dove personalmente trovo davvero molto vecchio il concetto che non vadano bruciati e che siano costretti solo a fare qualche comparsa (Millico ad esempio nemmeno quella). L’Aiax insegna che se i giovani sono forti possono giocare anche in CL, però il progetto parte da lontano dove il concetto di calcio giocato dalla prima squadra viene insegnato ai ragazzini dell’Ajax Accademy. Quindi non capisco come Cairo in 14 anni di presidenza, essendo comunque un bravo imprenditore, non l’abbia ancora capito e che continui a perseguire strade a mio avviso sbagliate, perché potete dirmi tutto ma non convincermi che Mazzarri sia il futuro di questo calcio. Forse hai ragione tu, un allenatore più giovane come Di Francesco potrebbe fare bene, non solo alla prima squadra ma ad un progetto che ponga le basi per un futuro con qualche soddisfazione.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. abatta68 - 4 settimane fa

    Mazzarri non è un allenatore all ultimo grido, ma pratica un gioco semplice ed efficace. Con il 352 servono però giocatori che abbiano tecnica, altrimenti si rischia il giro palla sterile dell ultimo Ventura. Mondonico non faceva certo un calcio spettacolare, ma la squadra faceva sempre risultato, anche per merito delle individualità. Sono convinto che mazzarri farà un ciclo simile a quello di Ventura, il che lo reputo positivo, sperando di vedere giocatori migliori e quindi anche un gioco più bello da vedere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 4 settimane fa

      MONDONICO non e’ che non voleva fare un gioco spettacolare…aveva capito di poter fare una grande fase difensiva con quei mastini che si ritrovava e poi ci pensavano i fuoriclasse CRAVERO SCIFO M.VAZQUEZ E LENTINI ad illuminare il tutto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 4 settimane fa

        Ecco, appunto… Ma era per dire che non bisogna per forza essere dei super tecnici all avanguardia per ottenere buoni risultati. Dopodiché il bel calcio viene dai piedi buoni, a prescindere dai moduli.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. eurotoro - 4 settimane fa

    davvero Zaza ha detto che il mister sa’ quello che fa?…be’ questo gli fa onore!…ora mi auguro che se Zaza resta che il mister si trovi un Martin Vazquez da mettere dietro i due nuovi gemelli del gol…che se Zaza torna sui suoi livelli abbiamo 2 punte in NAZIONALE..e scusate se e’ poco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. Il_Principe_della_Zolla - 4 settimane fa

    Dunque, in previsione un altro annus horribilis o giù di li’, per quanto riguarda il gioco.
    Tutti che si lanciano sulle previsioni di mercato, come se le promesse di Cairo avessero più valore di una banconota da sei euro.
    Fino a fine giugno poi terrà banco la telenovela Petrachi, ottima arma di distrazione di massa. Comincerà poi la girandola di più o meno un centinaio di prospetti con cui riempire le pagine on-line.
    Con 60 o 65 milioni di diritti tv, sommati alle cessioni di Niang, Ljajić, Boyé, Edera, Bonifazi, ci sarebbero tutte le carte in regola per fare presto e bene, costi di esercizio e tetto ingaggi sotto controllo. Non avverrà cosi’, sarà la solita pena infinita, per una prossima stagione (l’ennesima) in cui il tifoso spererà, crederà, si illuderà che almeno uno straccio di obiettivo venga raggiunto, che non sia lo scudetto del bilancio o la finale del Mamma Cairo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 4 settimane fa

      cessioni di Edera e Bonifazi?…mah..non credo proprio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Il_Principe_della_Zolla - 4 settimane fa

        Di due non ne fai uno buono. Se c’è chi li prende, partono. Bonifazi credo che servirà come pedina di scambio per arrivare a Lazzari, che comunque credo ci soffieranno, visto che abbiamo l’appeal di uno scaldabagno.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. DenisLaw - 4 settimane fa

    Mazzarri è un allenatore normale, non è un fenomeno per conto mio. E’ una mia opinione che in molte partite non ha valutato bene l’11 da mettere in campo. la continuità di progetto ok ma secondo me con un allenatore diverso. Però è anche vero che alcuni giocatori con Mazzarri hanno reso il massimo. magari altri no però è così con tutti gli allenatori. Vediamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. Mimmo75 - 4 settimane fa

    E ci mancherebbe pure che cambiassimo allenatore! Sarà fondamentale, però, affidarsi totalmente a lui sul mercato, per uomini e tempi. Prima ancora di vedere chi arriverà mi preoccuperei di capire chi davvero resterà. Sarà un gran mercato se riusciremo a dar via solo Niang, Zaza, Ljajc, Gustafsson e Boye. Non dovranno essere ceduti per nessun motivo al mondo Sirigu, Izzo, Lyanco, N’Koulou, Meite, Rincon, Ansaldi, Iago e Belotti. Andranno fatte valutazioni serissime su Aina, Edera, Parigini, Bonifazi, Bremer, Berenguer e Lukic, stimandone molto attentamente i margini di crescita (soprattutto su Aina che, se riscattato, sarà un investimento molto pesante). Spiace dirlo ma non vedo molte speranze per Parigini: ha già alle spalle molte stagioni tra i pro, con diversi allenatori e moduli di gioco ma non è mai riuscito ad imporsi. Evidentemente più di tanto non riesce a fare. Ma è solo la mia opinione, magari Mazzarri crede in lui e ci punterà. Di certo le valutazioni su Edera, Parigini e Berenguer influenzeranno la scelta sul modulo. Se Mazzarri dovesse trovarli affidabili e all’altezza si potrebbe passare al 343, in caso contrario si andrebbe verso la cessione di alcuni di loro e si continuerebbe con il 3421 – 3412 – 352. Djidji e De Silvestri ottime riserve da confermare. Millico vera incognita: potrebbe restare come essere prestato. Decide Mazzarri e questo mi rassicura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mimmo75 - 4 settimane fa

      ops…ho dimenticato Baselli tra gli incedibili

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 4 settimane fa

        Il fatto che tu lo abbia dimenticato la dice lunga…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Tarzan - 4 settimane fa

        Mimmo sono d’accordo su tutto tranne che su baselli. Per me cedibile, certo non da svendere, ma non è non sarà mai uno che fa la differenza purtroppo. Imho.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. blackmapan_12184280 - 4 settimane fa

      Mi sembra di ricordare che in vari post avevi dichiarato che il mancato raggiungimento dell’EL sarebbe stato un fallimento e quindi l’esonero sarebbe stato giusto e inevitabile

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mimmo75 - 4 settimane fa

        Ricordi male. Mai parlato di esonero. Dissi (e ribadisco come ho scritto dopo Empoli) che la stagione sportiva è stata un fallimento, visto che si puntava (per il quarto anno di fila) all’Europa e non è arrivata. Di esonero non ho mai parlato anche perchè avrebbe senso solo se, a prescindere dal risultato, non si fosse creato nulla di buono. Così non è. Fallito l’obiettivo sportivo ma creata una solida base per il futuro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Innav - 4 settimane fa

          Meglio altro. Questo ha fallito gli unici 2 obiettivi. Incapace a fare un gioco.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. blackmapan_12184280 - 4 settimane fa

          Questa affermazione chiarisce perché adesso scrivi qui.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Innav - 4 settimane fa

        Ricordo bene.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. user-14036712 - 4 settimane fa

    Adesso dalle parole ai fatti:prolungamento di almeno 1 anno a mister Mazzarri e cercare di accontentarlo sulle richieste dai giocatori da ingaggiare. Di Francesco chi? Quello cacciato dalla Roma, arrivata davanti a noi grazie agli “arbitri” ed a qualche “biscotto”? Bel gioco? Ripigliamo Mihajlovic, così facciamo 90 gol e ne incassiamo 85!Ma per piacere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. ProfondoGranata - 4 settimane fa

    Cambierei Mazzarri solo per Sarri. E mi vengono i brividi a sentire che viene accostato ai gobbi.
    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 4 settimane fa

      …ahime’ anche a me’ ed ai milioni di napoletani…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. Conta7 - 4 settimane fa

    Al di là del fatto che le squadre di Mazzarri hanno fatto storicamente benissimo al secondo e terzo anno, a testimonianza di quanto riportato nell’articolo, è evidente che il Mister quest’anno sia stato il vero valore aggiunto…
    E poi, noi possiamo parlare quanto vogliamo, ma quando tutti i giocatori parlano in un modo così lodevole dell’allenatore, lì sta la verità…
    E questa è stata una costante della carriera di Mazzarri, fatta di onestà professionale e umana, organizzazione maniacale, competenza e capacità di valorizzare come pochi il parco giocatori a disposizione!
    Di gran lunga il miglior allenatore dell’era Cairo.. Avanti Ad maiora!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  42. Vit71 - 4 settimane fa

    Che fortuna?!?!
    Abbiamo l’opportunità di dare continuità al nostro bel gioco….
    Che culo?!?!?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. eurotoro - 4 settimane fa

      ..se sei del 71′ hai visto giocare Martin Vazquez…quest’anno avessimo avuto uno cosi’ avremmo visto anche il bel gioco!..facile x Sarri fare bel calcio sia ad empoli che aveva niente popo’ di meno che ( zielinski,vecino,saponara,tavano,laxalt,verdi,maro rui)…a napoli (giorginho,amsik,mertens,callejon,insigne ecc.)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  43. Oni - 4 settimane fa

    Prendiamo Di Francesco mazzarri mandiamolo in pensione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 4 settimane fa

      Vuoi fare la fine della Fiorentina ? Quella che ha fatto un mercato sontuoso a gennaio ? Mazzarri sicuramente può non piacere ma Di Francesco è un semi analfabeta di calcio. Ha mai vinto e, sono pronto a scommettere, mai vincerà nulla.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Innav - 4 settimane fa

        A be. Mazzarri e’ un vincitore nato.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granata - 4 settimane fa

          Scusa , non ti offendere ma tu scrivi di calcio o di polemiche ? Dai tuoi post a me non sembri uno che sa di calcio ma sicuramente mi sbaglio. I gusti personali io non li discuto ma un allenatore ha mai vinto nulla. Mazzarri qualcosa si.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. tafazzi - 4 settimane fa

        In Italia se guardi il palmares di allenatori ne rimangono veramente pochi. Comunque Di Francesco può vantare una semifinale di Champions con una squadra non altezza, non mi sembra poco.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granata - 4 settimane fa

          Mazzarri uscì dalla Champions con il suo Napoli contro il Chelsea ma non fece figure di merda come Di Francesco. È ora che mi dici ?

          Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy