Toro, Moretti e quella leadership fondamentale: il difensore “studia” già da tecnico

Toro, Moretti e quella leadership fondamentale: il difensore “studia” già da tecnico

Il difensore granata è e rimane l’uomo chiave nello spogliatoio granata

di Redazione Toro News

Un altro anno insieme, per finire insieme un percorso (si spera) nel miglior modo possibile. Emiliano Moretti ha rinnovato col Toro per una stagione dopo un campionato inaspettatamente intenso per lui, dove ha dimostrato che la sua presenza è pressoché imprescindibile: in campo, certo, ma anche e soprattutto nello spogliatoio e durante l’allenamento, due dei momenti in cui l’esperto difensore si conferma il leader indiscutibile del gruppo, facendo intravvedere un futuro da allenatore non così lontano.

Consigli ai compagni, pacche sulla schiena e indicazioni tattiche: tutti imparano qualcosa da Moretti e dalla sua infinita esperienza, e Mazzarri se ne è subito reso conto, appena arrivato in granata. Il tecnico granata ha capito che il suo carisma e la sua influenza nello spogliatoio sono elementi imprescindibili per questo Toro, e ha voluto fortemente il suo rinnovo per un altro anno. A Bormio, Moretti si sta confermando il leader che è: trasmette i messaggi di Mazzarri ai compagni, agendo da importante cassa di risonanza per i più giovani.

Lo scorso anno 22 presenze in campionato, in una stagione che doveva essere da gregario per lui, ma che lo ha visto tra i protagonisti. Oggi, Moretti partirà probabilmente titolare nella prima uscita non ufficiale contro la Bormiese, voglioso di trascinare difesa e compagni in questa prima sgambata. Insomma, certe cose, certi legami, col tempo non fanno che rafforzarsi. Tra quelle cose, c’è Moretti.

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13657710 - 5 mesi fa

    Madama granata-Troppe volte ho detto che, X me, Moretti avrebbe meritato di rimanere CAPITANO fino alla “pensione”.
    Nelle sue assenze, e a seguire, dopo l’eventuale ritiro, Belotti e poi Baselli. Credo che queste siano oggi le REALI GERARCHIE, nello spogliatoio e in campo.
    Stamani, commentando un mio “parere”, un “fratello di fede”, parlava di Sirigu. Ottima persona ed ottimo atleta il nostro portiere, ma, sempre a mio modesto avviso, non sarebbe giusto “accantonare” i nostri 2 ragazzi. Io oggi li metterei alla pari tutti e tre, quindi, per scegliere, privilegerei l’anzianità nella squadra.
    Auspico che Moretti rimanga a lavorare nel Toro, quando terminerà il mestiere di calciatore, e che i giovani imparino a prendere esempio da lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13746076 - 5 mesi fa

    Grande Emiliano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. robertozanabon_821 - 5 mesi fa

    Grande Emiliano, persona e giocatore intelligente e matura. Spero in futuro potrai rimanere con noi con qualche incarico di rappresentanza, anche se sappiamo che Cairo, tra le altre cose, è poco restio alle deleghe.
    Tanti auguri per un buon campionato e che la salute ti assista. Ciao.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy