Toro, nel derby prendi esempio dal Monaco

Toro, nel derby prendi esempio dal Monaco

Verso Torino – Juventus / I bianconeri visti ieri nel Principato non sono sembrati irresistibili, merito anche dei monegaschi che non li hanno attesi nella propria metà campo ma li hanno aggrediti mettendoli in difficoltà

Commenta per primo!

I granata di Giampiero Ventura si accingono ad affrontare una delle partite più importanti della loro stagione, ovvero quel derby contro la Juventus che manca dall’aprile del 1995, quando decise una doppietta di Rizzitelli.

L’impresa è davvero ardua, se si pensa alla Juve schiacciasassi di questa stagione. Tuttavia i bianconeri visti ieri sera a Montecarlo contro il Monaco, dove hanno strappato una qualificazione sofferta, non sembrano irresistibili.
La squadra di Allegri, pur contratta dalla tensione per l’altissima posta in palio, ovvero il ritorno tra le prime quattro d’Europa dopo 12 anni, è apparsa imprecisa, lenta e prevedibile nella manovra, con tanti palloni persi nella propria trequarti che i monegaschi di Jardim non sono riusciti a sfruttare a dovere.
La stanchezza per il match di Coppa, inoltre, potrebbe farsi sentire, e sarà lì che il Toro dovrà essere bravo a colpire, senza farsi troppe illusioni però, in quanto Tevez e compagni spesso sono stati bravi a rispondere alle critiche con grandi prestazioni.
Il Toro dovrà, sul piano tattico, prendere esempio dal Monaco, che , complice anche la necessità di fare gol, non ha atteso i bianconeri nella propria metà campo come spesso accade in Italia, ma li ha aggrediti da subito con un atteggiamento spregiudicato e un pressing alto e asfissiante, mettendoli in crisi.
Per il Torino l’obiettivo è lo stesso, ma per un finale diverso occorre maggiore precisione nella zona calda.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy