Toro nella Top 5 per tiri nello specchio, il problema è la lucidità sotto-porta

Toro nella Top 5 per tiri nello specchio, il problema è la lucidità sotto-porta

Approfondimento / I granata sono tra i migliori anche per minor numero di conclusioni concesse

1 Commento

Una statistica che dice tanto, ma non tutto. I numeri, infatti, spesso parlano chiaro, ma a scorrere quelli di questa Serie A, sono non poche le contraddizioni in cui uno s’imbatte. Il Torino, infatti, rispetto allo scorso anno, non ha stravolto il proprio modo di giocare e – anche se i i risultati sono bene lontani da quelli di 365 giorni fa – non  sono cambiate di molto nemmeno le statistiche offensive e difensive. L’approfondimento che vi proponiamo questa sera riguarda i tiri, subiti e provati: una statistica fondamentale, ma che se letta fuori dal contesto-partita granata può fuorviare, e di molto.

CONCESSI – I granata, nonostante i tanti gol incassati quest’anno, sono tra le miglior 5 squadre di Serie A per minor numero di conclusioni concesse a partita: Glik e compagni, infatti, concedono circa 10.8 tiri a match, e risultano davanti in questa speciale classifica a squadre come Roma (quasi 12), Milan e Sassuolo. Davanti ai granata, dunque, le due forze del campionato Napoli e Juventus, la Fiorentina di Sousa, e un po’ a sorpresa anche l’altalenante Lazio di Stefano Pioli. Interessante, poi, vedere che tipo di tiri sono quelli che la difesa granata concede: il 48% di essi viene infatti scagliato da dentro l’area di rigore, mentre il restante 52% da fuori. Meglio di Glik e compagni, in questo, ha fatto solamente Juventus e Napoli, con i bianconeri che subiscono 6 tiri su 10 da oltre 18 metri.

EFFETTUATI – Per quanto concerne, invece, le conclusioni verso la porta avversaria – nonostante una fase offensiva a volte più che insufficiente – il Torino tira, eccome: i granata, in media, concludono 13 volte a partita, Belotti l’attaccante a provarci di più tra i granata, anche se la mira è da rivedere. Di questi 13 tentativi, infatti, solo 5.8 (altra media) sono dirette verso lo specchio della porta e – Udite! Udite! – ci sono 15 squadre in Serie A a fare peggio in questo senso dei granata. Come per i tiri totali incassati, infatti, anche nella speciale classifica di quelli effettuati tra i pali avversari il Toro è quinto assoluto in campionato, precedendo Milan, Sassuolo e Lazio (tra le altre) in graduatoria.

Sia difensivamente che offensivamente, dunque, Glik e compagni hanno numeri in linea con quelli dell’anno scorso, cambiano però gli score effettivi e la classifica. Questo per due motivi: la retroguardia granata, infatti, concede si pochi tiri, ma quelli che concede costituiscono quasi tutti “palle gol” importanti e con un margine di errore avversario davvero poco ampio; in attacco, invece, il Toro paga la scarsa lucidità sotto porta: tra tiri telefonati e palle spedite in tribuna, Ventura ha molto da lavorare sui suoi attaccanti, perché davanti alla porta il Toro ha dimostrato di poterci arrivare. Il problema – sembra lapalissiano dirlo – è sempre lo stesso, da quando il calcio è stato inventato: buttarla dentro, e i numeri – in questo – non possono aiutare nessuno.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. angelboy79 - 11 mesi fa

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy