Toro, nessun calcolo sulla Juventus: giusto guardare prima a se stessi

Toro, nessun calcolo sulla Juventus: giusto guardare prima a se stessi

Verso Torino-Juventus / La condizione psicofisica potrebbe giocare a favore degli uomini di Ventura, ma è bene che i granata pensino innanzitutto a studiare le migliori mosse per aggiudicarsi la stracittadina 

Commenta per primo!

Che il derby in programma domenica prossima possa essere diverso da quello degli ultimi anni è una sensazione che si percepisce da diverse settimane ormai. Reduce da 4 risultati utili consecutivi e da un match all’andata in cui solo un’invenzione di Pirlo all’ultimo secondo ha impedito ai granata di strappare un punto allo Juventus Stadium, il Toro ha ormai capito di potersi giocare le sue carte contro i propri cugini. 

GUARDARE PRIMA A SE STESSI – In questi giorni si è parlato molto di una condizione psicofisica che potrebbe compromettere il rendimento degli uomini di Allegri, del vantaggio per Glik e compagni di avere la mente libera da qualsiasi altro impegno e delle assenze pesanti tra le fila dei bianconeri. Tutti aspetti che possono incidere sull’andamento del derby, vero, ma che non devono indurre i granata a fare eccessivi calcoli sui propri rivali.

UN SUCCESSO CHE PASSA DAL LAVORO IN SETTIMANA – Per far finalmente sua la stracittadina, il Toro deve infatti prima guardare a se stesso, deve innanzitutto preparare nei minimi dettagli la partita più importante della sua stagione e solo a quel punto potrà permettersi di sperare in qualche passo falso della Juventus. D’altronde, se da un lato è vero che l’impegno odierno con il Monaco potrebbe togliere molte energie ai bianconeri, dall’altro è bene notare come la formazione di Allegri sia abituata a sostenere i frenetici ritmi del doppio confronto settimanale. 

OCCHI PUNTATI SULL’OBIETTIVO – Per tali ragioni, è difficile che la Juventus giunga alla sfida di domenica in una condizione psicofisica tale da prendere sotto gamba l’appuntamento: ci potrebbero essere delle ripercussioni psicologiche in caso di eliminazione e l’assenza di due pedine importanti come Pogba e Marchisio potrebbe avere il suo peso, ma al Toro questo deve interessare relativamente. L’unica possibilità per gli uomini di Ventura di aggiudicarsi il match con i bianconeri, infatti, è quella di lavorare sodo in settimana e giungere all’Olimpico con le idee chiare e gli occhi puntati sull’obiettivo. 

Solo a quel punto sarà possibile confidare in uno scivolone dei cugini. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy