Toro, Olimpico di nuovo amico

Toro, Olimpico di nuovo amico

Nel corso di questa stagione si è più volte parlato di un Toro da trasferta, con i granata in grave difficoltà a vincere tra le mura amiche.
Negli ultimi tempi però, tra la fine del girone d’andata e l’inizio di quello di ritorno, qualcosa è cambiato, la tendenza si è invertita e l’Olimpico, come nella…
Commenta per primo!
Nel corso di questa stagione si è più volte parlato di un Toro da trasferta, con i granata in grave difficoltà a vincere tra le mura amiche.
Negli ultimi tempi però, tra la fine del girone d’andata e l’inizio di quello di ritorno, qualcosa è cambiato, la tendenza si è invertita e l’Olimpico, come nella passata stagione, è tornato ad essere un fortino quasi inespugnabile.
Dopo il 2-4 subito dal Milan di Allegri i ragazzi di Ventura in casa hanno quasi sempre vinto: 2-0 sotto Natale contro il Chievo, 3-2 contro il Siena, pareggio a reti bianche con la Samp e successo per 2-1 sull’Atalanta.
Segnali importanti, che indicano come il fattore campo e la tifoseria possano ancora fare la differenza, come ai tempi in cui venire a giocare a Torino era dura per tutti.
Troppe volte, negli anni passati, l’Olimpico era diventato terra di conquista per chiunque, oggi invece è difficile uscirne indenni: un altro progresso dell’era Ventura, un tecnico che sta ridando sempre più al Toro le sue caratteristiche tradizionali e la sua dimensione.
Domenica arriva il Palermo, squadra in crisi di risultati e di identità a dispetto di una buona rosa, e sarebbe l’occasione giusta per proseguire il trend e per rafforzare la fama che lo stadio granata si sta facendo in questo torneo.
 
Roberto Maccario
 
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy