Toro, ora torna il campionato: a Bologna serve la terza vittoria consecutiva

Toro, ora torna il campionato: a Bologna serve la terza vittoria consecutiva

Verso il match / La squadra granata ha ottenuto due successi, e dopo la sosta servirà continuità in un match alla portata

di Gualtiero Lasala, @LasalaGualtiero

Il Torino di Walter Mazzarri si prepara per affrontare la nona giornata di Serie A, dopo la sosta per le Nazionali di ottobre. Già da oggi la squadra granata comincerà il lavoro di preparazione in vista della sfida, che non sarà semplice ma è senza dubbio alla portata: l’avversario di turno sarà il Bologna di mister Filippo Inzaghi. Il Toro dovrà rimanere concentrato cercando di dare continuità al lavoro fatto nelle ultime settimane, che ha portato certezze a livello di gioco e anche a livello di risultati.

Toro, guida al calendario: Bologna, Fiorentina, Samp e Parma per dimostrare chi sei

VITTORIE – Il Torino, infatti, è riuscito ad ottenere due vittorie consecutive, contro due squadre che sono effettivamente inferiori alla squadra granata, ma che riservano sempre delle insidie. Sia contro il Chievo che contro il Frosinone le difficoltà non sono mancate: a Verona è servito un guizzo di Zaza al minuto 88 per risolvere la questione, mentre contro i ciociari è stato Berenguer a mettere una pezza alla crisi granata, dopo aver subito due gol in appena 6 minuti, quando la gara sembrava ormai messa in cassaforte con il secondo gol realizzato da Daniele Baselli. Il Toro dovrà fare tesoro dell’esperienza acquisita in queste ultime due gare, per poter pensare all’unica priorità in questo momento: vincere.

Chievo Verona v Torino FC - Serie A

ALLA PORTATA – Il Bologna di Inzaghi non è una squadra particolarmente costante, ma soprattutto tra le mura amiche diventa alquanto pericolosa. Non è un caso, infatti, che sul campo dei rossoblù, nelle ultime due gare, siano cadute sia l’Udinese che la Roma. Ma questo non deve spaventare il Torino, che ha diverse armi con le quali fare male agli avversari. Il Bologna ha ancora molte lacune, che i granata dovranno essere bravi a sfruttare, per riuscire ad inanellare la terza vittoria consecutiva (nonché il quarto risultato utile di fila), che permetterebbe di tenere alla portata o possibilmente anche avvicinare la zona europea.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Bischero - 1 mese fa

    Vincere a Bologna sarebbe importantissimo per mille motivi. Ma non sarà per nulla facile. Si deciderà su un episodio. Magari una palla da fermo.abbiamo bisogno delle giocate di Iago e dei gol del gallo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bergen - 1 mese fa

    Beh mi verrebbe da pronosticare una vittoria netta fuga-polemiche. Con Iago di ritorno, il Gallo adeguatamente infastidito, i giovani che scalpitano, i vecchi che mugugnano, il Presidente che alza le asticelle, Mazzarri e i moduli a testuggine, un avversario antipatico con un allenatore antipatico e un presidente antipatico, una memoria sgradevole di furti arbitrali subiti che sono certo domenica saranno astutamente attenuati da una conduzione insolitamente impeccabile, magari con qualche concessione a nostro favore.
    Poi però mi viene in mente che queste partite sono proprio quelle che noi di solito stecchiamo.
    Perciò penso che se riusciremo a dominarla con astuta discrezione, sarà una vera prova di maturità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. lello - 1 mese fa

    A Bologna per non perdere – A Bologna per la svolta.
    Quindici giorni per il Mister per recuperare alcuni infortunati.
    Quindici giorni per continuare a lavorare con una rosa di giocatori uniti e motivati, nella quale anche chi siede in panchina al momento che viene chiamato in campo dimostra di dare il proprio contributo al pari dei titolari.
    A Bologna per non perdere.
    E’ prioritario continuare a fare risultato, perche’ una sconfitta porterebbe sfiducia a tutto l’ambiente.
    A Bologna per la svolta.
    A Bologna il Toro può vincere e questo significherebbe, considerato gli scontri diretti delle squadre che ci precedono in classifica, fare un salto di minimo tre posizioni, aggrapparsi alla parte alta della classifica, e portare una ventata di modesto entusiasmo che DA TROPPO TEMPO CI MANCA.
    A Bologna incrociando le dita.
    Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. roplo - 1 mese fa

    vinciamo sicuro …. siamo nettamente più forti….Non m preoccupa Bologna….non so come però domenica si vince …sicuro 2 fisso…..finirà con uno di questi risultati 0 a 1 ..0 a 2 …1 a 2

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. CUORE GRANATA 44 - 1 mese fa

    Caro Lasala che sussistano certezze a livello di gioco…beh non direi! A tuttoggi WM non ha ancora deciso che “pesci pigliare” in merito al modulo più consono da adottare per fare coesistere,aspetto a mio avviso imprescindibile,Iago,Belotti e Zaza.L’organico pensato per il 352 non è facilmente adattabile al 442 e quindi il ns. deve fare fronte a “dubbi amletici”.Prevarranno pragmatismo e duttilità o la “cocciuttagine”? Forse a Bologna verrà almeno inizialmente salvato dall’alibi di non rischiare subito Zaza ma come potrà ignorare il momento magico di Parigini? Altro che certezze!Vedremo.FVCG!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. SiculoGranataSempre - 1 mese fa

      Ma se rientra Lollo si può anche giocare con 4312 con due terzini bassi (Lollo e Aina) Meité rincon e Baselli falque tipo trequartista Zaza e Belotti. Oppure 433 (4321) stesso centrocampo con parigini iago e Belotti. Perché no?

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy