Toro: Pancaro sì, Abbiati forse

Toro: Pancaro sì, Abbiati forse

La campagna di rinforzo granata inizia dalla difesa: Gabriele Cioffi firmerà un contratto biennale al ritorno dalle vacanze in Polinesia e sarà agli ordini di Gianni De Biasi per il ritiro alle Dolomiti. Prossimo a seguirlo è Ivan Franceschini della Reggina, mentre Cairo e Tosi stanno per portare al Torino anche il laterale Peppe Pancaro e il portiere Cristian Abbiati. Per l’ex Lazio e Fiorentina pronto un…

di Redazione Toro News

La campagna di rinforzo granata inizia dalla difesa: Gabriele Cioffi firmerà un contratto biennale al ritorno dalle vacanze in Polinesia e sarà agli ordini di Gianni De Biasi per il ritiro alle Dolomiti. Prossimo a seguirlo è Ivan Franceschini della Reggina, mentre Cairo e Tosi stanno per portare al Torino anche il laterale Peppe Pancaro e il portiere Cristian Abbiati. Per l’ex Lazio e Fiorentina pronto un contratto annuale, mentre l’arrivo di Abbiati prelude ai saluti di Taibi, a cui è interessato il Genoa.Per Abbiati lascia perplessi l’eventuale cifra da pagare per il riscatto definitivo, si parla di 5 milioni di euro, quest’anno arriverebbe in prestito. Al Milan è chiuso da Dida, mentre alla Juve difficilmente potrà affrontare la A e un portiere del suo valore non vuole assolutamente scendere di categoria. La Fiorentina, in attesa di decidere la destinazione di Fantini, nella speranza che il Toro si rifaccia vivo per l’acquisto definitivo del laterale cuneese, continua ad offrire a Cairo Lupatelli, ma la pista Abbiati, in seconda battuta Coppola, resta la più probabile, almeno secondo le notizie degli ultimi giorni.

Meno appetito dai tifosi è l’arrivo di Giuseppe Pancaro, passato anche sui gossip per la sua relazione con la showgirl Vincenza Cacace, che gli ha dato un figlio l’autunno scorso, in scadenza di contratto con la Fiorentina, dunque svincolato anch’egli come De Ascentis. Il terzino destro calabrese dopo essere stato utilizzato nelle prime gare di campionato da Cesare Prandelli è finito in panchina e il campo l’ha visto con il contagocce, anche perché quando è stato impiegato non ha dato le giuste garanzie. Resta un nome importante del calcio italiano, ma sinceramente un altro giocatore over 35 aumenterebbe troppo l’età già avanzata della compagine granata, anche se l’aria frizzante di Torino potrebbe rimettergli le ali. Capitolo De Ascentis, giocatore non troppo rimpianto della precedente gestione, può essere utile come rincalzo, ma non come titolare fisso per l’intera stagione. Sarebbe molto meglio puntare su Lorenzo Stovini, al qualche è scaduto il contratto con il Lecce ed è in trattativa con il Siena. Il fiorentino di Scandicci ha “solo” 30 anni ed è ancora uno tra i migliori difensori italiani, ha soprattutto una caratteristica: è molto corretto ed è tra i giocatori meno ammoniti del reparto arretrato, con pochissime squalifiche nel suo curriculum. Franceschini della Reggina è un altro difensore di peso, arcigno e un tantino falloso, grintoso al punto giusto con buone incursioni anche in attacco, così come Cioffi, ma meno esperto di serie A rispetto al collega amaranto.

I giochi di mercato sono ancora tutti a divenire anche perché al momento si sta alla finestra in attesa degli affari, o meglio dei saldi, delle società che saranno retrocesse d’ufficio per lo scandalo calcio. Non per niente il neo DS del Real Madrid, Franco Baldini, sta iniziando a guardare con interesse in casa Juve.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy