Toro: psicodramma da vantaggio

Toro: psicodramma da vantaggio

Ventura sbaglia approccio alla sfida, non bastano i cambi in corsa, e il Toro crolla in casa 3-5 in una partita pazzesca decisa da uno strabiliante Dzemaili e da un Cavani che in trenta minuti scarsi risolve la sfida per i suoi. La partita…
  @ManoloChirico
Commenta per primo!
Ventura sbaglia approccio alla sfida, non bastano i cambi in corsa, e il Toro crolla in casa 3-5 in una partita pazzesca decisa da uno strabiliante Dzemaili e da un Cavani che in trenta minuti scarsi risolve la sfida per i suoi. La partita è stranissima, Dzemaili imbrocca contro la sua ex squadra la partita della vita e si inventa 3 gol uno più bello dell’altro.
Il Toro lotta con il cuore, Barreto interrompe l’eterno digiuno di gol, San Gillet nel primo tempo ipnotizza Hamsik dal dischetto e tiene la sfida sull’1-1, ma poi nella ripresa succede di tutto. Meggiorini e Johnatas, buttati nella mischia da Ventura sul 2-1 per il Napoli ribaltano clamorosamente la contesa e prima su rigore l’atleta di Cristo pareggia, poi Meggio illude tutto lo stadio facendo sognare l’impresa.
Ma c’è Dzemaili che firma il 3-3, e soprattutto c’è Cavani, che dopo aver causato il rigore del secondo pari granata decide di farsi perdonare. Due gol pazzeschi, il primo soprattutto, trasformano il sogno granata in incubo.
 
Matteo Senatore
Manolo Chirico
(foto Dreosti)
 
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy