Toro, quando il gioco si fa duro…

Toro, quando il gioco si fa duro…

Buonanotte granata/ Missione impossibile a San Siro senza i due pilastri dell’attacco? Non è detto, qui ci crediamo e vogliamo sognare ancora un po’!

Commenta per primo!

Ok, niente panico. Con Quagliarella già fuori, l’infortunio di Maxi Lopez proprio non ci voleva. A San Siro poi, in un teatro così importante, contro una squadra che potrebbe alzare la testa in ogni momento dopo il disastroso girone di ritorno (magari ritrovando un briciolo dell’orgoglio che sembra smarrito in casa Milan), schierare l’attacco Amauri e Martinez, con in panchina pronti i primavera, ha tutta l’aria di andare a combattere una guerra armati di forchettine da dessert.

Nulla però è perduto, le partite vanno giocate sempre, e giudicate al triplice fischio. Cosa può succedere? Il mio sogno, che prende già forma mentre appoggio la testa sul cuscino e comincio a contare le pecorelle, è un match giocato con più gambe che testa, magari risolto da un Martinez pronto a raccogliere finalmente il frutto del suo impegno, o un Amauri che trova un gol spettacolare in rovesciata lasciandoci senza parole per una settimana (questo forse è troppo persino per un sogno..).

Nella mia testa, tutto è possibile. Mentre l’Empoli ci farà il favore di insegnare ai blucerchiati come si gioca, domani sera, alla scala del calcio, il giovane Benassi potrebbe sentire quasi aria di derby ed insaccare in rete il pallone della vittoria, o, El Kaddouri stregarci con un tiro prodigioso da fuori area (come a Genova, senza il seguito però). Ma nei miei sogni, il più gettonato e il più romantico è sempre quel calcio d’angolo, mentre i miei occhi guardano già la testa bionda che svetta sugli altri, e Diego Lopez imbambolato e inerme non può far nulla. Toro: tre punti in saccoccia e buona notte.

Come andrà, io proprio non lo so. Sarà dura, davvero, (considerando che io la vedrò letteralmente circondata da milanisti, per me darà durissima), ma io la mano sul fuoco sul fatto che sia mission impossible sbancare San Siro, non ce la metto. A questo sogno io ci credo ancora un po’.

Buonanotte granata…

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy