Toro, siamo sicuri che Bianchi non sia adatto a te?

Toro, siamo sicuri che Bianchi non sia adatto a te?

Sul capitano si dice di tutto, in particolare che sia capace a giocare solo con la testa e non con i piedi…
Sul capitano si dice di tutto, in particolare che sia capace a giocare solo con la testa e non con i piedi e che con questo nuovo assetto tattico, centri poco o niente. Ma siamo sicuri che sia davvero così?
Si dice che Rolando non sia adatto al modulo e agli schemi di Ventura, perchè ne limiterebbero il potenziale. Si dicono tante cose, di tutto e di più. Eppure, anche questa volta, i numeri parlano chiaro: con Ventura, il Capitano corre e segna anche più di prima.
Infatti, analizzando gli ultimi campionati con il Toro, in serie B Bianchi ha segnato una caterva di gol e giocato un sacco di partite, buttando sempre il cuore oltre l’ostacolo, sopratutto quando decise di dedicarsi pienamente al Toro e di rimettersi in gioco, più di una volta, nella cadetteria. Malgrado le tante offerte ricevute, anche dall’estero. Il Capitano, ed è giusto ricordarlo, ha segnato 73 reti in granata, in soli 5 anni. Una dozzina in meno, rispetto ad un certo Franco Ossola che di gol ne ha fatti 85, ma in 10 anni. Esattamente il doppio del tempo trascorso a Torino dall’attuale capitano. Nella sua prima stagione in serie A con la maglia granata, poi, Bianchi mise a segno solo 9 reti nell’arco di tutto il campionato. E in panchina non c’era Ventura, ma in sequenza: De Biasi, Novellino e Camolese.
Ad oggi il Capitano ha già messo a segno 7 reti, dispuntando solo metà campionato. E allora, ripetiamo, il fatto che non sia adatto al modulo e agli schemi di Ventura è la verità, o solo l’ennesima diceria?
Le statistiche e il campo parlano da soli. E vanno certamente a favore di Rolando che, fino a questo momento, ha sempre lavorato a testa bassa, senza mai lamentarsi. 
Il tempo ci dirà se riuscirià ad andare in doppia cifra in campionato – noi ne siamo sicuri -. In ogni caso, e i numeri parlano chiaro, in questo momento nessuno a Torino segna quanto lui. 

Redazione TN
(foto M.Dreosti)
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy