Toro, Soriano e Zaza in panchina a Bergamo. E Mazzarri: “Gioca chi merita”

Toro, Soriano e Zaza in panchina a Bergamo. E Mazzarri: “Gioca chi merita”

Approfondimento / I due colpi delle ultime ore di mercato lasciati in panchina contro l’Atalanta: il tecnico spiega le proprie scelte

di Alberto Giulini, @albigiulini

“Le mie scelte? C’è stato un po’ di coraggio, a me i nomi non interessano”: con queste parole Walter Mazzarri ha spiegato il perché dei giocatori mandati in campo ieri sera contro l’Atalanta. Ad affiancare Belotti sambrava pronto Soriano, ma la scelta del tecnico è ricaduta su Parigini: “Meritava una chance perché  ha sempre fatto le cose bene quando l’ho messo dentro. Questo deve essere un monito per la squadra: gioca chi merita, chi non corre e non gioca per la squadra sta fuori”. Parole decise quelle pronunciate nel post partita da Mazzarri, che era stato duro già dopo la partita contro il Napoli, quando disse “anche chi è entrato dopo ha fatto male, Parigini a parte che ha recuperato un pallone”. Chiamando in causa direttamente Soriano, che era stato il primo cambio.

Nonostante l’importante assenza di Iago Falque, il tecnico granata ieri ha rinunciato sia a Soriano sia a Zaza, i due colpi da novanta delle ultime ore di calciomercato, giocatori dal valore complessivo di 26 milioni che si sono accomodati in panchina. I due non hanno ancora dato prova di un’ottima condizione fisica e ieri, complice anche l’impostazione difensiva scelta da Mazzarri, si sono accomodati in panchina. Una scelta volta anche a favorire alcune rotazioni, ma che suona come un importante segnale che l’allenatore ha voluto lanciare ai suoi, come ribadito anche in modo molto esplicito nel post partita.

Atalanta-Torino 0-0, Mazzarri: “Grande prestazione. Era la risposta che volevo”

Un segnale forte, dunque, quello lanciato da Mazzarri, che ha voluto premiare il lavoro e l’impegno di Parigini con una maglia da titolare su un campo difficile come quello di Bergamo. Una scelta particolare che per ora non apre di certo un caso, in attesa di scoprire cosa succederà nelle prossime partite. Soriano e Zaza sono infatti due patrimoni della società, ma l’allenatore ha dimostrato di pensare unicamente alla formazione migliore per ottenere un risultato positivo. Per mantenere alto l’impegno di una squadra nel corso del campionato, è fondamentale infatti sia premiare chi mostra di lavorare nella giusta maniera, sia stimolare chi già è regolarmente impiegato a dare ancora di più.

30 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. LeoJunior - 2 mesi fa

    inutile negare l’evidenza. Zaza e’ stato comprato come sostituto del Gallo. Se fosse in prospettiva (2019) o addirittura immediato (gennaio?), lo vedremo. Ma altrimenti non avrebbe avuto senso. Tatticamente non convive con Belotti. Come valore, e’ esagerato per i nostri parametri, se lo consideriamo un’alternativa. Quindi e’ li’ in attesa che il Gallo venga ceduto con plusvalenza. Ma questa attesa quanto dura e come viene vissuta? Secondo me cominciano i casini. WM non lo voleva e non lo vuole. Lui inizia a capire che perde un anno. WM lo punisce e punisce la societa’ che l’ha fatta alle spalle. Segnale: mettere uno come Zaza all’88’ ha senso se vuoi segnare a tutti i costi. Ma metterlo in una partita che evidentemente vuoi non perdere e nella quale non hai mai cercato di segnare, vuol dire metterlo per perdere tempo? E allora metti uno qualunque, magari ben disposto a correre e non fare passaggi indietro scriteriati. Mettere lui vuol dire “punirlo” e umiliarlo. Forse perche’ si e’ ribellato? si allena male? ma l’intento e’ quello, poco da dire. Aiuto, se cosi’ e’ dura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iugen - 2 mesi fa

      Non avrebbe molto senso neanche come dici tu. Che senso ha prendere per la panchina uno che guadagna come un top player? Top per i nostri standard, ovvio.
      Poi in un anno può succedere di tutto, non credo sia quella la ragione, ma il mistero rimane. Inspiegabile.
      (soprattutto vorrei sapere chi ha avuto la brillante idea)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. roplo - 2 mesi fa

    certo con il 6 3 1 dimmi Soriano e Zaza come possono essere utili ….se giochi solo a difenderti. …se ne vorranno andare come ha volutofare liajic perché aveva capito che sei antico

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. IosonodelToro - 2 mesi fa

    Zaza e Soriano dovrebbero giocare sempre o quasi. Sono due uomini fondamentali per questa squadra, di un livello tecnico superiore e se non entrano in condizione giocando, quando lo faranno? (Inoltre Soriano a me è sempre piaciuto quando chiamato in causa).
    Mi sembra di essere tornato all’anno scorso quando Mazzarri diceva le stesse cose, “Non mi interessano i nomi, gioca chi corre” e la maggior parte dei tifosi contentissima a sostenerlo al grido “Viva la meritocrazia!”. Ha tenuto in panchina Ljajic per 7, orrende, partite di fila salvo poi farlo diventare un titolare inamovibile a togliergli le castagne dal fuoco e facendo contenti noi tifosi che chiedevamo il suo utilizzo. Le partite si vincono con la QUALITÀ e non con l’impegno (che ovviamente è importantissimo), altrimenti potrebbero andare 11 di noi in campo e otterrebbero gli stessi risultati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. iugen - 2 mesi fa

    Lo ripeto da agosto, era meglio tenersi Ljajic e spendere gli altri soldi in modo diverso (anche se Soriano, se continua così, non verrà certo riscattato).
    Ovviamente spero che Zaza e Soriano mi dimostrino che sto sbagliando, ma un po’ di mistero sul motivo dei due acquisti rimane, soprattutto per quanto riguarda Zaza – Soriano è già più comprensibile (non mi sorprende che Mazzarri preferisca un giocatore come lui rispetto a Ljajic).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13953589 - 2 mesi fa

    scusate, qualcuno sa spiegare la figura del giovane Damascan?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. granatadellabassa - 2 mesi fa

    Zaza e Soriano non li avevo visti così male. Sicuramente sono meno inseriti nei meccanismi di gioco.
    Poi ci sta che possano stare fuori.
    Con Parigini il mister ha voluto premiare uno che in questi mesi ha lavorato sodo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. prawn - 2 mesi fa

    Putroppo Zaza e Soriano dovrebbero essere titolari fissi, cosi’ aumentano il minutaggio, mentre i Belotti & Baselli dovrebbero fare tanta panca dopo anni di prestazioni deludenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Daniele abbiamo perso l'anima - 2 mesi fa

    Il coraggio lo ha dimostrato a modo suo..visto che durante la partita se ne è visto ben poco.
    Ci vorrebbero due allenatori. E allena chi lo merita di più..parafrasando Mazzarri: fosse cosi lui da due giornate almeno non sarebbe in panchina.
    Svegliati Mister! Non siamo uno squadrone ma non siamo nemmeno il Chievo che si deve salvare. Ieri lo sembravamo. Una squadra che fa anti-calcio per raccogliere un punticino senza nemmeno sognarsi di andare verso la porta avversaria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. alrom4_325 - 2 mesi fa

    Il punto da chiarire è : Soriano e Zaza chili ha voluti ? Se Petrachi acquista giocatori di testa sua significa che il Mister conta come il 2 di picche con briscola a quadri ,se invece li ha voluti Mazzarri significa che ha toppato alla grande se li lascia fuori dopo 5 giornate. Chiarisca lui in quale delle due ridicole situazioni si trova.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. TOROHM - 2 mesi fa

    Facciamo un sano realismo : Juve inter milan lazio roma e napoli sono più forti di noi come rosa o sbaglio ?
    Fiorentina atalanta e sampdoria più o meno al nostro livello.
    6+3 fanno 9 squadre da cui possiamo arrivare sotto in classifica , quindi 10 posto.Il massimo che possiamo è fare meglio di atalanta sampdoria e fiorentina per arrivare al massimo al 7 posto.
    Consideriamo il calendario avuto e vedrete che siamo in linea con la tabella(senza fare buone partite, indi per cui presumo che si migliorerà anche il gioco e la condizione).Ieri pareggio brutto ma pareggio è stato.Se avessimo giocato bene e creato tante occasioni ma avessimo perso cosa si direbbe oggi ?
    Aspettiamo le partite che si possono e si devono vincere e poi tiriamo le somme.Con La Spal abbiamo vinto(con fatica ma vinto) a Udine meritavamo di vincere.Si poteva essere almeno ad 8 punti e tutti sarebbero stati meno critici e più contenti(anche se il gioco latita, ma l’udinese anche ieri con la lazio avrebbe meritato di più).
    Giocar bene e vincere sarebbe il top sempre.
    Giocar bene e perdere mi fa incazzare.
    Giocar male e vincere o fare punti lo accetto di buon grado.
    Da Chievo bisogna cominciare a vincere e poi vediamo .Vincere aiuta a vincere da fiducia e autostima e le cose vengono meglio anche quelle difficili che altrimenti se impauriti manco le tentiamo le giocate ad effetto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. GlennGould - 2 mesi fa

    Qua l’unica cosa sbagliata da fare è tirare conclusioni, decretare, condannare, dopo sei giornate di campionato (Roma Inter Napoli e Atalanta a Bergamo già affrontate).
    Poi giusto fare osservazioni, tutto quello che volete, ma un po’ di pazienza, che diamine.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Granatissimo - 2 mesi fa

    Ottimo punto fuori casa. Negli ultimi 2 anni abbiamo perso ieri 1 punto. Atalanta gioca per l’Europa League. Se giochiamo bene perdiamo e se giochiamo male pareggiamo o vinciamo. L’importante e fare punti. Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. r.ponzon_253 - 2 mesi fa

    Mah, probabilmente ho visto un’altra partita… Nella partita che ho visto io Parigini è stato forse il peggiore del Toro, non è mai riuscito a tenere una palla…incomprensibile preferirlo a Edera.
    Anche Zaza male, in 8 minuti a sbagliato tutto lo sbagliabile procurando anche una chiarissima occasione da gol all’Atalanta.
    Bene invece Baselli, da tutti criticato, e Meitè. Male, come quasi sempre Rincon: ormai è evidente a tutti che non ha le qualità tecniche per guidare la metà campo, proverei a sostituirlo con Lukic che m’è sembrato nettamente più illuminato.
    Bene la difesa, De Silvestri a parte.
    In attacco mi pare inutile prendersela con Belotti; non gli arriva una, che sia una, palla giocabile, nessun altro centravanti (CR/ incluso) avrebbe fatto di meglio, pochi invece si sarebbero preoccupati (quanto meno) della fase difensiva come invece ha fatto Belotti.

    In definitiva dobbiamo rivedere qualcosa a metà campo (Meitè Baselli Lukic Iago) e in attacco (Belotti e Edera) con Soriano pronto ad entrare in corso.

    PS: anche le grandi squadre vincono o pareggiano partite facendo pena, anzi quando accade viene detto che è proprio una qualità delle grandi squadre quella di saper portare a casa il risultato anche giocando male.
    Ciò detto, speriamo però di non vedere più molte partite come quella di ieri….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ospunda - 2 mesi fa

      Baselli ha fatto abbastanza bene, poi si è eclissato. Ritengo che nel mix con Meité e Rincon non renda al meglio. La vera follia è stata non vendere Rincon se qualcuno lo voleva davvero. Rispetto per il giocatore, ma non funziona in questa squadra.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Joker - 2 mesi fa

      In quanto a Edera non ha giocato perché col Napoli ha passeggiato il tecnico è stato chiaro gioca chi merita e Parigini quando è stato chiamato ha sempre dato il massimo in quanto Lulic ha giocato bene e penso che a breve diventerà un punto fermo della squadra a meno che i titolari non si sveglino all’improvviso ed anche Edera avrà altre possibilità ma deve dare di più anche a risultato acquisito

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Conta7 - 2 mesi fa

    Io credo che debbano essere fatte delle considerazioni di carattere ampio e globale, senza fossilizzarci sul momento o sulle sensazioni:
    1. Ma l’abbiamo visto Zaza?? Ha giocato 7 minuti, ha toccato 3 palloni e ne ha persi 4. Tra l’altro, su una nostra ripartenza al 92′ va a fare una sponda di tacco, palla a loro e quasi prendiamo gol.. Ma di cosa parliamo??
    2. Caliamo le scelte nel contesto –> dopo la partita di Napoli, serviva una risposta caratteriale della squadra e, oltretutto, abbiamo 3 partite in una settimana, quindi gli uomini in campo vanno analizzati anche in quest’ottica
    3. Ognuno può avere le sue idee su Mazzarri, per carità, dalla tanto decantata quanto relativa “spettacolarità”, ma per me il calcio più bello è quello efficace…
    4. Una cosa è certa con Mazzarri, gioca chi merita: se ha messo in campo Parigini (che era in partenza), Aina è praticamente titolare fisso (giovane straniero arrivato last minute), etc. etc, vuol dire che gli altri, a partire da Zaza e Soriano, non hanno una condizione fisico-tattica ottimale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 2 mesi fa

      Daccordissimo…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. user-13814870 - 2 mesi fa

    le critiche le possiamo fare credo…avete corso tanto vi siete dati da fare ma c’è un ma. Una squadra che non tira mai in porta dove si vede??? Ma mai si è provato a far gol. Tutte le partite bisogna provare a vincerle..ma se non ci fosse Sirigu cosa faremmo??Quanti passaggi sbagliati fate…Non ricordo di aver visto un gioco così. Ma è Mazzarri che vi manda in confusione? ?? Speriamo che con il Chievo cambiate musica. Come fa il Gallo a segnare se deve prima andarsi cercare le palle ?? Già lo coprono di falli e lui cade facilmente. Col Chievo potremo vedere una partita da Toro come la intendiamo noi??? Speriamo davvero adesso il tempo sta x scadere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. TOROHM - 2 mesi fa

      Ma quante parate a fatto Sirigu ieri sera ? solo una e non impossibile.
      Non abbiamo tirato in porta ed è vero, ma se Parigini al volo avesse insaccato e meite idem da lontano (un bel missile fra l’altro che se centrava la porta entrava).Se vincevamo 2 – 0 con questi soli tiri che cosa avremmo detto oggi ?
      Il calcio è fatto di episodi e ad Udine si è visto.Meitè ha trovato un tiro raro e imparabile ed abbiamo pareggiato e giocando bene avremmo potuto perdere.
      Questo per dire che a volte la partita la fanno episodi e carambole varie.
      Ieri non meritavamo assolutamente di vincere ma se la madama fortuna avesse addrizzato i due tiracci vincevamo pure come può darsi che loro si incazzavano e ce ne facevano 3 dopo aver preso gol.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Madama_granata - 2 mesi fa

    Dissento su molte cose con l’operato di Mazzarri, ma gli dò ragione se utilizza i giovani e non si fa condizionare dai “grandi nomi”!
    Bene Parigini, ma vorrei vedere anche Edera, naturale sostituto di Falque: perché non viene utilizzato? Edera a destra, Parigini a sinistra e al centro Belotti (sperando che ritorni presto a cantare!).
    Tra l’altro con Falque infortunato e Ljajic venduto (troppi attaccanti, panchina troppo lunga!!) forse Edera potrebbe provare a tirare le punizioni (per ora inguardabili) e gli angoli a destra!
    Se Ljajic era sacrificabile, a quando un altro giocatore che tira la punizione e la mette direttamente in rete?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. LeoJunior - 2 mesi fa

    Sono un sostenitore della meritocrazia. Apprezzo chi prende decisioni forti e controtendenza. Ma non posso non preoccuparmi di quanto sta emergendo. Spero che quanto lasciato intendere sia meno grave della realta’. Altrimenti potremmo trovarci di fronte ad una rottura tra allenatore e 2 pedine fondamentali per il salto di qualita’ tanto agognato. Pensare che dopo 5 partite si mettano sulla graticola Soriano e Zaza, mette i brividi. Se ci sono motivi validi, giusto farlo. Ma sarebbe grave da parte dei giocatori. Se sono “ripicche” perche’ giocatori non chiesti e imposti dalla societa’ …. stiamo freschi! Quindi, con ottimismo, spero sia stato un segnale per stimolare a dare di piu’ e che i giocatori lo recepiscano e si mettano a correre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Toro71 - 2 mesi fa

    Io fossi Cairo e direi a Mister 2 milioni di euro ossia Walter Mazzarri: ho speso 28 milioni per Soriano e Zaza e tu non li fai giocare? Giocherebbero in qualsiasi altra squadra. Mazzarri non è riuscito a dare un gioco alla squadra…e ci lamentavamo di Sinisa Mihajlovic!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 2 mesi fa

      E chi l’ha detto che giocherebbero in qualsiasi altra squadra???? Se erano così fenomeni probabilmente sarebbero rimasti in qualsiasi altra squadra…non pensi?????

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Riba - 2 mesi fa

        Esattamente come Mazzarri…fosse stato un fenomeno non allenerebbe il Toro

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ALESSANDRO 69 - 2 mesi fa

          Sicuramente Conte, Mourinho, Ancelotti e Guardiola aspirano a società che gli possono garantire uno stipendio 7 volte quello di Mazzarri….

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Hagakure - 2 mesi fa

    Parigine ed Edera forever: Fame, Impegno, Voglia e Grinta.

    Gli altri pagliacci in panchina o in tribuna.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Granata69 - 2 mesi fa

    Parigini mi è piaciuto,non ha concluso molto,ma ha lottato e tenuto comunque sempre in apprensione il loro terzino dx. Se vuoi fare 343 perché non mettere Edera invece che Baselli? E possibilmente lui e Parigini sul proprio piede, le ali servono ad andare sul fondo e crossare, così Belotti avrà palloni più per lui, fare da boa centrale proprio non è da lui con il piede che ha(visto la differenza di stop e protezione palla con Zapata?). Le 2 punizioni poi, ridicole. Bene Lukic, tecnica e fisico da saltare l’uomo, inspiegabile il suo poco utilizzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 2 mesi fa

      Ieri sera si è fatto un 3421 dove i due dietro alla punta erano Baselli e Parigini(infatti Baselli ha dichiarato che doveva stare più avanzato rispetto al Napoli). Spesso però, per non dire sempre, loro, si abbassavano sulla linea a 4,formando un 361, lasciando solo Belotti. Nessun inserimento ne di Rincon ne di Meitè, che a dire il vero avevano più compiti difensivi. Si può riproporre il modulo però alzando il baricentro pur rimanendo corti. È questione di tempo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. spettro73 - 2 mesi fa

    Del tutto evidente che ieri sia stata preparata una partita di solo contenimento. Certo è stato uno spettacolo modesto. Confido (spero) a breve termine che Soriano e Zaza possano farci fare un salto di qualità. Certo ieri i 15 minuti di Lukic per esempio sono stati buoni (forse è stato quello con più idee) mentre i 5 minuti di Zaza negativi, quella palla buttata in malo modo poteva costare carissima. Non dati giusti meriti a Sirigu che ha fatto una parata molto difficile su Gomez. Perdere nel recupero sarebbe stato un disastro per il morale di tutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy