Toro: stessi punti dell’anno scorso, ma calendario più agevole nella corsa all’Europa League

Toro: stessi punti dell’anno scorso, ma calendario più agevole nella corsa all’Europa League

La classifica / Nell’ultimo anno non ne bastarono 57 per andare in Europa, ora i granata ne hanno 48 e possono farne di più anche grazie al calendario

Il Torino di Giampiero Ventura, dopo 33 giornate, ovvero dopo la quattordicesima di ritorno, ha 48 punti in classifica, ovvero gli stessi dell’anno scorso.

Ieri sera infatti per i granata è arrivato un pareggio per 2-2 sul campo del Palermo, mentre un anno fa arrivava il successo da batticuore per 2-1 all’Olimpico sul Genoa firmato Immobile e Cerci.

I granata chiusero il torneo a quota 57, quota che non bastò per raggiungere l’Europa League, agguantata poi solo grazie alle note vicende relative al Parma.

In questo momento il Torino è in coabitazione con l’Inter di Roberto Mancini, e il sesto posto occupato dal Genoa, l’ultimo utile per andare in Europa, dista due lunghezze, a quota 50.

In mezzo c’è la Fiorentina con 49 mentre anche la Sampdoria, quinta, ha solo 51 punti ed è quindi più che mai raggiungibile dai granata, anche alla luce del loro calendario sulla carta piuttosto agevole.

Il Toro infatti ospiterà squadre che hanno ormai poco da chiedere a questo campionato, come l’Empoli e il Chievo, o che potrebbero essere ormai matematicamente retrocesse (vedi Cesena all’ultima giornata), affrontando poi il disastrato Milan a San Siro. Molto si deciderà, presumibilmente, nello scontro diretto di Marassi contro il Genoa, una partita contro una squadra in forma da non sbagliare assolutamente per i ragazzi di Ventura.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy