Toro, tanto futuro per Bellomo ma il presente?

Toro, tanto futuro per Bellomo ma il presente?

Novanta minuti nella disgraziata partita di Coppa Italia contro il Pescara e altrettanti nel pareggio interno con il Verona. Nicola Bellomo non ha ancora assaporato il gusto della vittoria da protagonista in Serie…

 
Commenta per primo!

Novanta minuti nella disgraziata partita di Coppa Italia contro il Pescara e altrettanti nel pareggio interno con il Verona. Nicola Bellomo non ha ancora assaporato il gusto della vittoria da protagonista in Serie A ma il suo primo traguardo, come per sua stessa ammissione, è già stato raggiunto: l’esordio nella massima serie.

 

Ha le doti da vero regista questo ragazzo di ventidue anni, un piede che da del tu al pallone e dotato di quel pizzico di sfrontatezza che gli consente di calciare in porta da distanze a cui i tifosi granata non sono certo abituati. Quello che gli manca, a sentire Giampiero Ventura, è l’esperienza. Non ci riesce difficile credergli. Per Bellomo al momento si prospetta un campionato di rincalzo del più esperto ma meno tecnico Vives. Due giocatori per un ruolo dunque, anche se il talentino barese è abituato a giocare venti metri più avanti a ridosso delle punte. Un ruolo che il centrocampo del tecnico granata non prevede e che anche la Serie A sembra aver messo, ahinoi, nel dimenticatoio. Le incursioni in territorio nemico vengono lasciate ai due mediani e dunque Vives o Bellomo dovranno osservare la porta da ben lontano.

 

Arriveranno certamente altre chance per il giovane barese. Il pubblico è curioso e ansioso di veder giocare e migliorare il suo talento nella speranza che diventi un calciatore che da troppo tempo manca al Torino: un buon regista di prospettiva e di proprietà (insieme al Chievo) e che potrebbe ritagliarsi un ruolo da protagonista nel Toro presente e futuro. A patto che gli sia data la possibilità, appunto, di maturare.  

Lorenzo Bodrero
(foto Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy